Sampdoria - Cagliari, la bellezza di non avere nulla da perdere

I blucerchiati sono a caccia del quarto successo di fila, i sardi non vincono dal 15 gennaio ed hanno conquistato un punto nelle ultime quattro partite.

Sampdoria - Cagliari, la bellezza di non avere nulla da perdere
Sampdoria - Cagliari, la bellezza di non avere nulla da perdere

Sampdoria e Cagliari giungeranno all'impegno del Ferraris, valevole per la 25^ giornata di campionato di Serie A, in momenti di forma diametralmente opposti. I blucerchiati sono reduci da tre vittorie di fila (hanno battuto in serie Milan, Roma e Bologna), un andamento sempre più in crescendo per una squadra che sembra essersi messa definitivamente alle spalle i problemi di inizio stagione. Attualmente decima, la Samp del vulcanico presidente Massimo Ferrero ha come obiettivo quello di chiudere il torneo nella parte sinistra della classifica.

Momento non positivo quello che sta vivendo il Cagliari, sprofondato fino al 15esimo posto in graduatora e reduce da una serie piu o meno lunga di risultati negativi (1 punto nelle ultime 4 partite). Un match che potrebbe proporre gran spettacolo, con le due squadre che scenderanno in campo senza assilli di classifica, entrambe vogliose di fare il colpaccio e superarsi, indotte dal dono della mente sgombra.

QUI SAMPDORIA: Gongola Marco Giampaolo, tutti a disposizione nel "Doria" tranne l'infortunato Falcone. C'è solo l'imbarazzo della scelta per il tecnico nativo di Bellinzona, il quale dovrà sciogliere il dubbio inerente la mediana: tre calciatori in lizza per due posti (Torreira, Barreto, Praet). Secondo le ultime indiscrezioni provenienti da Bogliasco, è più probabile che a restare fuori sia il biondo centrocampista belga. Dubbio sull'out mancino, con Regini insidiato dallo svizzero Pavlovic. In attacco affianco all'inamovibile Luis Muriel è confermato Quagliarella, con Schick, scalpitante, pronto a subentrargli a gara in corso.

QUI CAGLIARI: Massimo Rastelli, reduce dal secco stop di sette giorni fa in casa contro la Juventus, dovrà rinunciare a Barella squalificato ed agli infortunati Faragò, Farias e Melchiorri. Spazio a centrocampo per Simone Padoin, mentre sulla trequarti disco verde nei confronti del fantasista Joao Pedro. Ballottaggio nel ruolo di playmaker tra Di Gennaro e Tachtsidis (con il primo leggermente favorito) ed in attacco confermata la coppia Borriello-Sau.