Crotone - ultima chiamata: vincere contro il Cagliari per sperare ancora

Dopo la sconfitta contro l'Atalanta, ultima chance per il Crotone, che contro il Cagliari potrà dirsi ancora vivo in ottica salvezza. Vincere, però, diventa imperativo categorico.

Crotone - ultima chiamata: vincere contro il Cagliari per sperare ancora
Azione di gioco tra Atalanta e Crotone | Source: calciomercato.com

Continuare a lottare, finché non sarà la matematica a decidere. Deve essere questo il mantra del Crotone di Nicola, che dopo l'ultima sconfitta contro l'Atalanta, maturata grazie ad un guizzo di Conti, cercherà di inseguire ancora una salvezza disperata quanto difficile. Gli Squali infatti, davvero volenterosi ma di fatto inadatti per disputare una stagione ad alti livelli, domenica saranno obbligati a vincere nell'ultima, effettiva chance-salvezza, l'incrocio casalingo contro il Cagliari che proprio l'anno scorso avrebbe significato comando della classifica di B.

Pronti a conquistare una vittoria importantissima, i padroni di casa dovrebbero scendere in campo con un coperto 5-4-1, pronto a diventare 3-4-1-1 in caso di necessità. Davanti al confermato Cordaz, la difesa a tre dovrebbe essere formata da Ceccherini, Claiton e Dussenne. Sulle fasce, pronti al doppio ruolo offensivo e difensivo, Rosi e Mesbah, incaricati di servire l'unica punta Falcinelli. A centrocampo, chiavi del gioco affidate a Barberis, affiancato da Tonev e da Crisetig. Libero di svariare, infine, Stoian, che in caso di 4-4-2 agirebbe da esterno sinistro, con Tonev a destra. Così come capitato nella sfida della scorsa settimana, infatti, Nicola potrebbe sorprendere, lanciando dal 1' l'ex Avellino e mettendo a sedere Dussenne.

Probabile partente dalla panchina, dunque, Acosty, che nella sfida contro l'Atalanta è stato uno degli ultimi ad arrendersi. Intervistato ufficialmente dal sito pitagorico, l'ex Latina ha difeso Nicola, credendo ancora nella salvezza: "Siamo già concentrati sulla sfida contro il Cagliari, non c'è tempo da perdere. Bisogna ragionare partita dopo partita, oggi abbiamo lavorato molto bene. Dobbiamo dare il massimo in ogni allenamento per raccogliere i frutti la domenica. Sono molto contento della possibilità che mi ha dato il mister, sono al servizio della squadra e Nicola deciderà chi schierare e chi no. Io sono del Crotone, voglio continuare a fare bene e voglio fare di più". 

CROTONE (5-4-1): Cordaz; Rosi, Ceccherini, Claiton, Dussenne, Mesbah; Tonev, Capezzi, Crisetig, Stoian; Falcinelli.