Sassuolo, Di Francesco sfida la sua ex squadra

Esame Roma per il Sassuolo, reduce da due prestazioni non brillantissime: il pareggio di Crotone e la sconfitta interna con il Bologna hanno fatto storcere il naso all'ambiente neroverde.

Sassuolo, Di Francesco sfida la sua ex squadra
Sassuolo, Di Francesco sfida la sua ex squadra

Intuire la probabile formazione del Sassuolo non è mai semplice, ma questa volta una certezza c'è: l'insoddisfazione di Eusebio Di Francesco, dettata dalle ultime due sconfitte consecutive, ha spinto il tecnico a provare diverse formazioni, diverse rispetto al passato. Cambiamento d'interpreti, ma non del modulo di gioco, difatti il tecnico abruzzese resterà ancora una volta fedele al suo 4-3-3. Saranno indisponibili Biondini, Magnanelli ed Antei. Proprio il giovane difensore neroverde non è riuscito a recuperare dal fastidio muscolare (ha lavorato a parte per tutta la settimana) e dunque è stato costretto ad alzare bandiera bianca. Al suo posto Cannavaro, in leggero vantaggio sull'olandese Timo Letschert.

Il probabile undici che il Sassuolo opporrá alla Roma di Spalletti vedrà con ogni probabilità impegnato Consigli tra i pali, linea difensiva a quattro con Lirola, Cannavaro, Acerbi e Dell'Orco in rigoroso ordine da destra verso sinistra, in mediana Pellegrini e Duncan ai lati del regista Missiroli, mentre il tridente offensivo, salvo sorprese dell'ultimissimo minuto, sarà composto da Politano, Defrel e Berardi.

Rientrato dopo l'infortunio da ormai 10 partite, l'attaccante Domenico Berardi è ancora alla ricerca del gol. L'ultima gioia personale, il centravanti l'ha vissuta il 28 agosto, in mezzo sono sopraggiunti la sconfitta a tavolino contro il Pescara, ed il grave infortunio che lo ha costretto a restare lontano dal campo per circa 4 mesi. È fisiologico patire un calo dopo aver subito un grave infortunio, ma Berardi resta un campione ed ha una voglia matta di sbloccarsi. Non sarà semplice farlo all'Olimpico, contro una Roma arrabbiata, desiderosa di mettersi alle spalle la recente eliminazione dall'Europa League. Su di lui sono tante le voci di una possibile partenza in estate, ma Berardi ha ancora tanto da regalare ai colori neroverdi.