Benevento, Baroni a caccia di punti a La Spezia: "In campo con entusiasmo e fiducia"

Il tecnico degli stregoni è intervenuto nella conferenza stampa di presentazione della sfida contro l'Entella, primo crocevia stagionale, nel quale i campani vogliono provare ad invertire la rotta delle ultime gare e riprendere la marcia verso i playoff.

Benevento, Baroni a caccia di punti a La Spezia: "In campo con entusiasmo e fiducia"
B come Baroni, Benevento, Entusiasmo (?)

A caccia di riscatto. Sei partite senza vittoria per il Benevento di Marco Baroni che, in vista della trasferta sull'ostico campo del Picco di La Spezia, contro la squadra di Di Carlo, è intervenuto quest'oggi in conferenza stampa per fare il punto della situazione. Quattro sconfitte e due pareggi che hanno in parte compromesso gran parte dell'ottimo lavoro svolto dai campani nella prima parte della stagione. La trasferta in terra ligure è il primo crocevia dell'annata dei giallorossi, che sperano in una prestazione di assoluto livello per portare a casa punti preziosi in ottica playoff e rispedire al mittente i tentativi di rimonta dei bianconeri. 

"Siamo arrivati a fare un calcio entusiasmante, bisogna di nuovo creare i presupposti per fare bene. La squadra cerca e corre tantissimo. Trovare il giusto nell'equilibrio, questo è fondamentale. Poche parole ma fatti per alzare la prestazione individuale. Dobbiamo ripartire e abbiamo tutto nelle nostre mani, sarebbe un peccato non essere protagonisti in questo campionato".

Interrogato successivamente sul cambio di modulo, il tecnico ha così analizzato la questione delle due punte, prima di spostare l'attenzione alla fase difensiva: “Modulo a due punte? Nonostante le caratteristiche diverse, le due punte Ceravolo e Cissè hanno fatto bene. Gli altri moduli non hanno nessun problema anzi, siamo la squadra che ha attaccato di più rispetto agli altri. Sto valutando per sabato due alternative, magari posso anche cambiare nel corso della gara. Sono responsabile di quello che accade, non stiamo facendo punti e dobbiamo vedere perché succede questo". Riguardo la retroguardia, ha poi aggiunto: "La difesa non è che prende sempre gol ma, bisogna tener conto anche che i gol presi, sono calci piazzati e rigori. Nessuno ci regala niente, dobbiamo guadagnarcelo. Attaccare ti espone a rischi maggiori, perché se perdi palla la recupera l'avversario. Da questo punto di vista dobbiamo migliorare. Ma sono molto fiducioso".

Inoltre, uno sguardo anche all'infermeria e a chi, domani, partirà con il resto della squadra e sarà a disposizione per la sfida di sabato: "Falco non sarà disponibile per la prossima gara, stiamo lavorando per farlo rientrare martedì. Bagadur adesso sta bene, ma come Puscas deve ritrovare il lavoro sul campo. Padella resterà fermo almeno per altri dieci giorni. Cerco tra i ragazzi, la condizione psicofisica migliore. Confermo che Ciciretti ci sarà sabato, ha recuperato il piccolo problema tendineo". E sullo Spezia: "C'è tanta fisicità, è una formazione molto aggressiva, sarà un test importante. Abbiamo fatto un bel percorso, poi c'è stato questo stop, ma non molliamo, il gruppo ha tutte le carte in regola per andare avanti".

Infine, Baroni prova a scuotere la squadra, guardando con fiducia, dopo la salvezza acquisita, al raggiungimento del secondo obiettivo stagionale, ovvero i playoff, anche se vuole pensarci ed affrontare gara dopo gara: "É un calcolo che non mi piace fare, se siamo ancora lì, in queste ultime sei gare, vuol dire che anche gli altri non corrono. Ognuno è libero di dire quello che vuole, ci siamo creati i presupposti per fare qualcosa di importante, c'è stata una battuta d'arresto, poi ci sono anche gli episodi contro da valutare. Sono molto sereno, abbiamo raggiunto il primo obiettivo, adesso guardiamo avanti per conquistare il prossimo”.

Il video della conferenza stampa del tecnico dei campani.