Serie B: la Ternana sbanca al Piola, Novara battuto 1-2 grazie ad una doppietta di Palombi

Che prova, per i ragazzi di Liverani, che conquistano tre punti pesantissimi e si avviano verso un finale di stagione incerto ma tutto da vivere. Avanti con Palombi, gli umbri vincono grazie alla doppietta del giovane attaccante, rendendo così inutile l'1-1 di Calderoni.

Serie B: la Ternana sbanca al Piola, Novara battuto 1-2 grazie ad una doppietta di Palombi
Source photo: forzaverona.net
NOVARA
1 2
TERNANA
NOVARA: Da Costa; Troest, Mantovani (Dickmann, min. 72), Chiosa; Kupisz (Macheda, min 72), Cinelli, Casarini, Calderoni; Orlandi (Adorjan, min. 55), Galabinov, Sansone.
TERNANA: Aresti; Zanon, Meccariello, Diakitè, Germoni; Ledesma, Coppola (Valjent, min. 89), Petriccione; Falletti (Contini, min. 76), Avenatti, Palombi.
SCORE: 0-1, min. 54, Palombi. 1-1, min. 78, Calderoni. 1-2, min. 84, Palombi.
ARBITRO: Niccolò Baroni di Fiesole (ITA). Ammoniti: Chiosa (min. 21), Diakitè (min. 37), Sansone (min. 67), Aresti (min. 73), Adorjan (min. 80)
NOTE: Stadio Piola, gara valida per la Lega B 2016/17.

Un sabato da incorniciare, per la Ternana, che sul difficile campo del Novara fa 2-1 conquistando così tre punti pesantissimi in ottica salvezza. Avanti grazie ad una rete del giovane Palombi, gioiellino svezzato nella cantera della Lazio, gli umbri subiscono dopo tanto soffrire il pari di Calderoni, che buca una porta precedentemente tenuta immacolata da Aresti. Sul finale di gara, la gioia ospite, quando è ancora Palombi a battere Da Costa, regalandosi la prima doppietta nella serie cadetta. 

Padroni di casa che scendono in campo con un 3-4-3 rimaneggiato in alcune posizioni del campo. Assente Dickmann, è Kupisz ad occupare l'out destro del centrocampo, con Cinelli, Casarini e Calderoni a completare la linea a quattro pensata da Boscaglia. In porta Da Costa, protetto dal terzetto difensivo Troest-Mantovani-Chiosa. Confermato Galabinov al centro, sostenuto dagli esterni Orlandi e Sansone. Ugualmente offensivo, invece, per gli ospiti, che lanciano Palombi e Falletti ai lati del bomber Avenatti. A protezione di Aresti, Meccariello e Diakitè, con i terzini Zanon e Germoni pronti a spingere anche in avanti. Chiavi del gioco, infine, affidate a Coppola, con Ledesma e Petriccione scelte come mezz'ali. 

Gara pimpante fin dai primi minuti, con le due formazioni che non disdegnano proiezioni offensive. All'11' subito Novara pericoloso, quando è Orlandi a concludere debolmente da ottima posizione. Tre minuti dopo si mette invece in evidenza Ledesma, con Da Costa che para però senza troppi patemi d'animo. Al 18' grande chance umbra: Petriccione imbecca benissimo Palombi, che girandosi manca di potenza vanificando una buona trama offensiva dei suoi. Guizzante, il Novara non si lascia sorprendere, pungendo al 24' con il solito Galabinov, che da punizione tocca il palo esterno mandando sul fondo il pallone del possibile 1-0.

Passato il furor iniziale, le due formazioni cominciano a studiarsi, cercando vie traverse per interrompere l'equilibrio tattico. Ne viene fuori una fase di stallo ma divertente, con più Ternana che Novara. Gli umbri non trovano però la via del gol, costruendo tanto ma mancando di quel guizzo che avrebbe portato alla gioia personale. Ugualmente stentata, poi, la manovra offensiva dei padroni di casa, che nonostante il proverbiale cinismo non sblocca la sfida. Ultimo squillo del primo tempo, il lampo di Kupisz, che al 45' entra in area e tenta di servire un Orlandi manchevole del guizzo per questione di centimetri. 

Secondo tempo che vede la Ternana subito in avanti, con un'aggressività capace di mettere alle corde un Novara mentalmente ancora negli spogliatoi. I ragazzi di Liverani infatti, al 54', marcano la preziosissima rete, realizzata da un Palombi bravissimo a ribadire in rete un pallone lasciato vagante da Da Costa, bravissimo in precedenza ad opporsi ad una conclusione ravvicinata di Petriccione. Scossa dallo 0-1, i padroni di casa faticano a rendersi pericolosi, con il solo Galabinov che, al 62', conclude di mancino vanificando però una buona posizione. Quiescente, invece, la Ternana, che attende la chance giusta per colpire con pericolosità.

A trazione anteriore, il Novara aggredisce i diretti avversari per tutto l'ultimo quarto di frazione, trovando molte occasioni ma non concretizzandone nessuna. L'unico a provarci è Galabinov, bravo a trascinare i suoi in attacco ma davvero sfortunato al momento di marcare il tabellino. Al 71' ancora bulgaro pericoloso, che da punizione trova l'ennesima bella parata di Aresti. Pochi secondi dopo non sembra essere baciato dalla sorte l'ex Avellino, che di testa manda a lato una buona chance. Il tanto attaccare viene alla fine premiato, con il Novara che trova il prezioso 1-1 al 79', quando è Calderoni a pareggiare inserendosi perfettamente tra le maglie della difesa umbra, davvero troppo leggera al momento di marcare l'indiavolato Galabinov. 

Poco male, comunque, per la Ternana, che senza scomporsi riesce clamorosamente a riportarsi in avanti. Autore del preziosissimo 2-1, all'84', ancora Palombi, giovanissimo prodotto della Lazio che da pochi passi ringrazia il preciso assist di Petriccione regalandosi la sua prima doppietta in Lega B. Succede poco altro fino al triplice fischio, con la Ternana che si salva ancora una volta grazie ad Aresti, bravissimo a sventare un colpo di testa di Galabinov, che al 92' manca ancora una volta la gioia personale. Migliore in campo per i padroni di casa, Galabinov. Per gli ospiti in evidenza Aresti.