Serie A - Il Pescara ferma il Milan: 1-1 all'Adriatico

La squadra di Montella va sotto all'inizio del primo tempo con un autogol di Paletta ma nel finale di tempo Pasalic pareggia i conti.

Serie A - Il Pescara ferma il Milan: 1-1 all'Adriatico
Serie A - Il Pescara ferma il Milan: 1-1 all'Adriatico
PESCARA
1 1
MILAN
PESCARA: FIORILLO; ZAMPANO, BOVO, CAMPAGNARO, BIRAGHI, MEMUSHAJ (85' MILICEVIC), MUNTARI ( 66' BRUNO), BENALI, BAHEBECK, CAPRARI (75' CERRI). ALL. ZEMAN
MILAN: DONNARUMMA; CALABRIA, ROMAGNOLI, PALETTA, VANGIONI, PASALIC, SOSA (70' LOCATELLI), MATI FERNANDEZ (78' KUCKA), DEULOFEU, OCAMPOS, BACCA (59' LAPADULA). ALL. MONTELLA
SCORE: 1-1. 1-0 12' AUT.PALETTA, 1-1 42' PASALIC
ARBITRO: MAZZOLENI AMMONITI: BOVO, BIRAGHI, COULIBALY, MEMUSHAJ (P), PALETTA, SOSA, LOCATELLI (M)
NOTE: STADIO ADRIATICO INCONTRO VALIDO PER LA TRENTESIMA GIORNATA DI SERIE A

Il Milan non passa a Pescara. All'Adriatico gli uomini di Montella non vanno oltre l'1-1 contro gli uomini di Zeman che passano anche in vantaggio grazie a un clamoroso autogol di Paletta, con complicità di Donnarumma, poi nel finale di tempo arriva il pareggio di Pasalic. Un pareggio giusto visto che la squadra di Montella è apparsa lenta nel gioco e nella manovra, impacciata e pericolosa solo nel finale con il palo di Romagnoli e l'occasione di Lapadula che a fine partite è stato applaudito da tutto lo stadio. Con questo pari i rossoneri salgono a 54 mentre il Pescara sale a quota 13 guadagnando un punto all'Empoli.

Per quanto riguarda le formazioni Zeman schiera i suoi con il classico 4-3-3, fa esordire da titolare Coulibaly a centrocampo mentre davanti spazio al tridente formato da Benali, Bahebeck e Caprari. Montella risponde con un modulo speculare, tridente formato da Deulofeu e Ocampos a supporto di Bacca.

Parte bene il Pescara e dopo 12 minuti la squadra di Zeman passa in vantaggio con Paletta che difende palla da Caprari e serve all'indietro Donnarumma, liscio clamoroso del portiere ed è 1-0. La risposta del Milan arriva tre minuti dopo con Sosa che carica dai 25 metri ma Fiorilo blocca senza problemi. Il Milan non crea ed è molto lento in fase di impostazione tanto che il Pescara rischia poco o nulla e quando può prova a colpire come al 20' quando Bahebeck si destreggia bene e calcia dal limite ma la palla si impenna. 

La prima occasione per i rossoneri arriva solo al 38' con un cross di Fernandez, testa dell'attaccante che spedisce a lato ma di poco. Sono solo le prove generali del gol del pareggio che arriva al 42' con un contropiede micidiale: Deulofeu avanza e calcia, Fiorillo para, dopo un paio di rimpalli Pasalic si ritrova la palla sul destro e realizza l'1-1 con cui si chiude il primo tempo.

Parte meglio la squadra di Montella nella ripresa e al 57' sfiora il gol del vantaggio con Bacca apparecchia al limite per Sosa, tiro col destro che sfiora il palo alla sinistra di Fiorillo. Dall'altra parte Bovo calcia benissimo su punizione ma la sfera sfiora il palo dopo un'altra deviazione di Paletta. Nella metà del secondo tempo girandola di cambi per entrambe le squadre: nel Milan entra l'ex Lapadula e Locatelli per Bacca e Sosa mentre nel Pescara dentro Bruno per Muntari. Al 74' Pescara pericolosissimo con un altro errore di Paletta in fase di disimpego, pallone regalato a Benali che calcia: para Donnarumma in corner. 

Nel finale solo Milan: all'81 tiro a botta sicura di Lapadula da pochi metri ma Fiorillo dice di no. All'84' altra occasione clamorosa per i rossoneri con Romagnoli che stacca alla grande su calcio d'angolo ma è il palo a dire di no all'ex Sampdoria. Il Milan però si sbilancia e all'89' il Pescara ha l'occasione del vantaggio con un cross di Bahebeck, testa di Benali che da ottima chance conclude a lato. Negli ultimi secondi assedio del Milan che, però, non porta a nulla: all'Adriatico termina 1-1.