Serie B: il Frosinone ospiterà l'Avellino, i ragazzi di Marino progettano la fuga

Ampiamente favoriti, i ciociari troveranno un collettivo arcigno e pronto al secondo sgambetto ad una big, dopo la vittoria contro la Spal. Dubbi sull'undici iniziale, considerando le porte gare da disputare in pochi giorni.

Serie B: il Frosinone ospiterà l'Avellino, i ragazzi di Marino progettano la fuga
Daniel Ciofani esulta dopo il suo goal all'Avellino | Source: calciomercato.com

Novanta minuti di lotta in cui si affronteranno lupi e leoni. No, non stiamo parlando dell'ennesima rivisitazione moderna di favole antiche, ma di Frosinone-Avellino, interessante sfida che aprirà, questa sera, la trentaquattresima giornata di Lega B. Primi, e con due punti di vantaggio sulla seconda, i ciociari di Marino proveranno a superare gli arcigni biancoverdi di Novellino, cercando una mini-fuga e confidando in altri passi falsi di Spal ed Hellas Verona. Sulla carta non dovrebbe esserci storia, ma guai a sottovalutare i campani, che grazie all'ex allenatore della Sampdoria hanno ritrovato quell'equilibrio perso sotto la gestione di Toscano.

Secondo le ultime news provenienti dai rispettivi campi di allenamento, Avellino e Frosinone dovrebbero scendere in campo senza snaturarsi troppo, puntellando però l'undici titolari con le seconde linee, pronte a far rifiatare i giocatori più utilizzati. 3-5-2, dunque, per i padroni di casa, con Bardi protetto dal terzetto difensivo Russo-Terranova-Ariaudo. In mediana, confermato dal 1' Gori, protetto dalle mezz'ali Kragl e Maiello. Sulle fasce, incaricati di imbeccare con i propri cross Dionisi e Ciofani, i fluidificanti Fiamozzi e Crivello. 

Un più equilibrato 4-4-2, invece, per gli ospiti, che scenderanno molto probabilmente in campo con la coppia d'attacco formata da Verdi ed Eusepi, mattatore della scorsa sfida contro la Spal ed incaricato di sostituire al meglio lo squalificato Ardemagni. Con Radunovic in porta, confermata la difesa a quattro, formata da Gonzalez, Migliorini, Djimsiti e Perrotta. A centrocampo muscoli e geometrie con Omeonga e Moretti, incaricati di aprire la manovra agli esterni di fascia Laverone e D'Angelo, piazzato a sinistra ma pronto a difendere allineandosi ai compagni in mediana.

"Queste sfide ravvicinate possono riservare sorprese - ha detto in conferenza stampa Marino in quanto è difficile recuperare al meglio le energie fisiche e mentali. Affrontiamo una gara fondamentale in questa fase decisiva di campionato, confido nel supporto dei nostri tifosi". Ugualmente determinato, poi, Walter Novellino: "Dobbiamo fare punti contro qualsiasi avversario, collezionando i 10 punti che ci mancano per festeggiare la salvezza matematica. E' questa la mentalità che pretendo dai miei calciatori, che debbono usare prima la testa e poi le gambe". 

Statisticamente parlando, Avellino e Frosinone si sono affrontare, in Lega B, tre volte negli ultimi cinque anni, vincendo rispettivamente una volta. Tanto equilibrio dunque, tra le due formazioni, con i ciociari abili a vincere nell'ultimo scontro diretto, conquistando i tre punti al Partenio-Lombardi grazie alla rete vincente di Ciofani. L'ultima vittoria irpina, invece, fu più rotonda: un 3-0 netto concretizzatosi grazie alle marcature vincenti di Trotta, D'Angelo e Castaldo. 

PROBABILI FORMAZIONI:
Frosinone (3-5-2): Bardi; Russo, Terranova, Ariaudo; Fiamozzi, Maiello, Gori, Kragl, Crivello; Dionisi, Ciofani.
Avellino (4-4-2): Radunovic; Gonzalez, Migliorini, Djimsiti e Perrotta; D'Angelo, Omeonga, Moretti, Laverone; Verdi, Eusepi.