Serie B: Dionisi illude, Favilli la riacciuffa al 96'. 1-1 tra Ascoli e Frosinone

Avanti al 77' con una rete di Federico Dionisi, il Frosinone fallisce a più riprese il raddoppio, subendo il beffardo pari al 96'. Buon punto, per l'Ascoli, che respira così dopo un momento non troppo positivo.

Serie B: Dionisi illude, Favilli la riacciuffa al 96'. 1-1 tra Ascoli e Frosinone
Source photo: ilmessaggero.it
ASCOLI
1 1
FROSINONE
ASCOLI: Lanni; Gigliotti, Mengoni, Cinaglia; Mignanelli, Cassata, Bianchi, Giorgi (Carpani, min. 61), Almici (Perez, min. 80); Favilli, Cacia (Orsolini, min. 67).
FROSINONE: Bardi; Terranova, Ariaudo, Russo; Fiamozzi, Maiello, Gori (Sammarco, min. 54), Mazzotta, Soddimo (Kragl, min. 76); Mokulu (Ciofani, min. 67), Dionisi.
SCORE: 0-1, min. 77, Dionisi. 1-1, min. 96', Favilli.
ARBITRO: Marco Serra (ITA). Ammoniti: Gori (min. 19), Soddimo (min. 42), Cassata (min. 44), Carpani (min. 64), Terranova (min. 69)
NOTE: Stadio Del Duca, gara valida per la Lega B 2016/17.

Clamoroso al Del Duca, dove l'Ascoli ferma un Frosinone a cui sfugge la vittoria praticamente nei minuti finali. Dopo un primo tempo passato ad attaccare, i ragazzi di Marino marcano la rete al 77' con Dionisi, attaccando per tutta la seconda frazione. Al 96', a gara praticamente conclusa, l'Ascoli spegne i sogni laziali, quando è Favilli a bucare Bardi facendo infuriare gli avversari. 

Padroni di casa che scendono in campo adottando il 3-5-2. Davanti a Lanni, retroguardia a tre composta da Gigliotti, Mengoni e Cinaglia. A centrocampo, Bianchi e Giorgi, con Cassata incaricato di avanzare per sostenere, in fase di manovra offensiva, gli attaccanti Favilli e Cacia. Completano l'undici di Aglietti, i fluidificanti Mignanelli e Almici. Analoga disposizione tattica, poi, per gli ospiti, che piazzano Soddimo a sostegno di Dionisi e Mokulu, lanciato inaspettatamente dal primo minuto. Poche sorprese, invece, negli altri ruoli: con Bardi in porta, il terzetto difensivo vede Terranova al fianco di Ariaudo e Russo, mentre sono Fiamozzi e Mazzotta gli esterni scelti da Marino. In mediana, infine, Gori e Mazzotta. 

Gara subito pressante da parte del Frosinone, deciso ad indirizzare positivamente la sfida fin dai primi minuti, evitando così spaventi finali. Al 5' particolarmente in evidenza Mokulu, che dal limite non preoccupa Lanni. I ciociari, nonostante il primo squillo, trovano ordinatamente disposti i picchi, che controllano i rispettivi avversari senza scoprirsi troppo. Dieci minuti dopo ancora ospiti pericolosi, quando è Dionisi a scaricare un destro potente ma centrale, servitogli ottimamente da un Mokulu subito in evidenza. Nonostante l'equilibrio tattico ed i ritmi abbastanza bassi, sono i ragazzi di Marino a fare la sfida, controllando il match ed affacciandosi, ancora, dalle parti di Lanni al 20', quando è Mokulu a lisciare un pallone lasciato vagante da una goffa parata del portiere piceno. Di Favilli, al minuto numero venticinque, il primo tentativo di casa, con la difesa ciociara brava a murare.

Alla mezz'ora di gioco, gli ospiti pericolosi sfiorano ancora la rete, con Soddimo che non trova di pochissimo la porta direttamente da calcio di punizione. Sugli sviluppi dell'angolo successivo, è Terranova a mettersi in evidenza schiacciando il proprio colpo di testa e costringendo Lanni alla parata impegnativa. Succede poco altro, fino al duplice fischio del direttore di gara Serra, con il Frosinone in avanti e con l'Ascoli pronto celermente a ripartire in contropiede. I molti falli in mezzo al campo, inoltre, hanno molto limitato la manovra delle due formazioni, spesso frammentaria ed inconcludente. 

Seconda frazione che vede il Frosinone ancora in avanti, quando è Lanni a respingere ottimamente su Gori dopo una sua smanacciata che quasi aveva servito il centrocampista numero 5. Tornato mentalmente in campo, l'Ascoli riprende subito a chiudersi, attendendo il momento giusto per attaccare celermente e sfruttando rapidi capovolgimenti di fronte. Al 68', tale atteggiamento porta i picchi in avanti, con Favilli che manda di poco fuori il proprio mancino, spaventando Bardi e compagni. Tre minuti dopo, invece, manda sulla traversa Gigliotti. E' il miglior momento, per l'Ascoli, che aumentando lentamente il proprio pressing alza il baricentro, riesce a ribattere colpo su colpo al Frosinone, che non disdegna comunque l'atteggiamento offensivo. Al 75' grandissima chance per Orsolini, che in tuffo supera Bardi e fa esultare i suoi. L'arbitro, però, sotto consiglio dell'assistente, annulla per fuorigioco.

Come spesso capita, comunque, l'occasione mancata viene massimamente scontata, con il Frosinone che marca il preziosissimo 1-0 proprio nel miglior momento dell'Ascoli. Autore del goal, giunto al 77' dopo un altro squillo di casa, Federico Dionisi, che su rinvio di Bardi sfrutta un errore della difesa avversaria battendo Lanni. Che colpo, per i bianconeri, che due minuti dopo trova di sinistro il secondo legno piceno. All'84' secondo tentativo di Terranova, che manda di poco alto. Due minuti dopo ci prova Ciofani, Lanni non ha problemi a neutralizzare. Nonostante il tanto attaccare, l'Ascoli riesce clamorosamente a pareggiare, con Favilli che al 96' ringrazia Orsolini battendo Bardi. Tante proteste, da parte dei ciociari, che avrebbero voluto un recupero meno importante. Finisce 1-1, dunque, la sfida del Del Duca, con i picchi bravi a non mollare. Migliore in campo per i padroni di casa, Lanni. Per gli ospiti in evidenza Dionisi