Serie B - Pari spettacolare tra Novara e Verona: 2-2 al Piola

Spettacolare posticipo al Piola dove il Verona passa in vantaggio con Siligardi, il Novara ribalta tutto con Macheda e Calderoni, ma nel finale arriva il definitivo pari di Pazzini

Serie B - Pari spettacolare tra Novara e Verona: 2-2 al Piola
Serie B - Pari spettacolare tra Novara e Verona: 2-2 al Piola
NOVARA
2 2
VERONA
NOVARA: DA COSTA; TROEST, CHIOSA, MANTOVANI, CALDERONI, BOLZONI (73' CINELLI), CASARINI, DICKMANN, SANSONE (31' MACHEDA), GALABINOV, ADORJAN (77' CAHJIA). ALL. BOSCAGLIA
VERONA: NICOLAS; ROMULO, BIANCHETTI, FERRARI, SOUPRAYEN, BESSA, ZUCULINI, FOSSATI, LUPPI (77' CAPPELLUZZO), PAZZINI, SILIGARDI (69' CARACCIOLO). ALL. PECCHIA
SCORE: 2-2. 0-1 27' SILIGARDI, 1-1 56' MACHEDA, 2-1 92' CALDERONI, 2-2 94' PAZZINI
ARBITRO: GHERSINI AMMONITI: TROEST, BOLZONI (N), ZUCULINI (V)
NOTE: STADIO SILVIO PIOLA INCONTRO VALIDO PER LA TRENTACINQUESIMA GIORNATA DI SERIE B

Posticipo spettacolare in Serie B dove Novara e Verona si dividono la posta in palio pareggiando 2-2. Match vibrante con gli Scaligeri che passano in vantaggio con Siligardi, nella ripresa gli uomini di Boscaglia cambiano marcia e pareggiano con Macheda prima del gol del sorpasso di Calderoni a quattro dalla fine. Sembra fatta, ma al 94' Pazzini realizza un eurogol e fissa il punteggio sul 2-2 finale. Con questo pari il Verona sale a 59 punti, tre in meno del Frosinone e cinque in meno della Spal, mentre il Novara sale a 47. 

Per quanto riguarda le formazioni 3-4-3 per il Novara con il tridente formato da Sansone, Galabinov e Adorjan mentre il Verona risponde col solito 4-3-3 con Luppi e Siligardi a sostegno di Pazzini.

Buona partenza del Verona che dopo dieci minuti bussa dalle parti di Da Costa con Bessa che ci prova dai venticinque metri, ma l'estremo ospite respinge bene. La risposta del Novara arriva su capovolgimento di fronte con un cross di Calderoni che pesca alla perfezione Adorjan il quale va di testa, ma la sfera si perde di poco sul fondo. Poco dopo ancora il numero 23 riceve da Bolzoni in area, si gira e calcia, ma Nicolas devia in angolo. Nel momento migliore dei Piemontesi, però, passa il Verona con Luppi che si destreggia alla grande in area e serve l'accorrente Siligardi che non può proprio sbagliare, 0-1.

Boscaglia opta per il primo cambio già alla mezz'ora inserendo Macheda per Sansone, ma è il Verona ad andare vicino al gol al 37' con Pazzini che riceve da Siligardi e calcia dalla distanza, ma il suo tiro termina di poco alto. L'ultima occasione del primo tempo, però, ce l'ha il Novara ed è clamorosa con Macheda che appoggia per Galabinov il quale spara dal limite con la sfera che esce di un'unghia.

Nella ripresa avvio deciso del Novara che al 56' pareggia i conti con Bolzoni che crossa verso il centro dove c'è Calderoni che fa da sponda per Macheda che tutto solo che di testa trafigge Nicolas, 1-1. Il Verona accusa il colpo e poco dopo il Novara sfiora il raddoppio ancora con Macheda che calcia in porta su cross di Calderoni, ma il pallone impatta contro la traversa, sulla ribattuta c'è Galabinov che calcia in girata trovando il miracolo di Nicolas. La reazione degli Scaligeri arriva al 68' con Bessa che si libera bene e calcia dalla distanza, ma Da Costa respinge. 

Nel finale accade di tutto: all'81' Macheda serve Galabinov che, all'interno dell'area, si gira e calcia, ma la sfera esce di un nulla sopra la traversa. Sono solo le prove generali del gol che arriva al 92' con Mantovani che chiede e ottiene l'uno-due con Galabinov, calcia, ma la sfera termina sul palo: sulla respinta arriva Calderoni che a porta vuota mette dentro, 2-1. Sembra fatta per i Piemontesi, ma al 94' il Verona trova il pareggio con Souprayen che scodella un pallone verso il centro dell'area. Da Costa esce male di pugno e Pazzini raccoglie la sfera dal limite dell'area e al volo pareggia i conti, 2-2 e fischio finale. Con questo pareggio il Verona sale a 59 punti mentre il Novara sale a 47 punti, a meno tre dai play-off.