Ventura: "Annulleremo il quarto stage. Il campionato è da iniziare prima"

Il Commissario Tecnico della Nazionale è intervenuto in conferenza stampa dopo la fine della prima giornata dello stage a Coverciano comunicando, tra le altre cose, l'abolizione del quarto ed ultimo stage.

Ventura: "Annulleremo il quarto stage. Il campionato è da iniziare prima"
Ventura: "Annulleremo il quarto stage. Il campionato è da iniziare prima" | Photo: LaStampa.it

Stamattina è iniziato il secondo giorno del terzo stage dedicato ai giovani emergenti del regno Ventura, ma la notizia che il commissario tecnico dà in conferenza stampa è quella dell'annullamento del quarto stage dell'anno. I motivi sono presto spiegati, oltre che immaginabili: "Stiamo andando nella direzione di sopprimere lo stage del primo maggio, se adesso c'è tensione e siamo a 7 domeniche dalla fine del campionato tra un mese sarà difficile"

Oltre ad annullare l'ultimo stage della stagione, Ventura ha deciso di fare un ulteriore favore alle squadre che gli hanno concesso i giocatori: quello di eliminare l'allenamento pomeridiano di domani, facendo terminare quindi lo stage alle 12. "Sono talmente grato alle società - dice Ventura - che ho anticipato la chiusura dello stage domani alle 12. Non facciamo l'allenamento di pomeriggio visto che sabato ci sono le partita e c'è gente che lotta per la salvezza, l'Europa e la Champions. Quello che dovevamo fare l'abbiamo fatto, credo che oggi sia più importante l'interesse delle società dopo quello che siamo riusciti a ottenere in questi mesi". 

Il ct poi spiega meglio perché, secondo lui, il prossimo anno la Lega dovrebbe pensare ad anticipare l'inizio del campionato, seguendo il modello tedesco: "la Germania è un punto di riferimento: quando finiscono i Mondiali o gli Europei iniziano a fine agosto, nell'anno della manifestazione invece i campionati iniziano tutti il 10 agosto, semplicemente perché vogliono vincere e non lasciano niente al caso. Il discorso del 13 agosto è legato alla partita della Spagna del 2 settembre: ci fosse stata un'altra squadra non avremmo nemmeno affrontato il problema, ma siccome giochiamo una partita da tutti ritenuta decisiva dovremmo fare una riflessione", ha commentato Ventura. 

La chiusura è per Juventus-Barcellona, su cui però non si sbilancia troppo: "È una partita aperta a qualsiasi risultato, affascinante. Gare come Juventus-Barcellona rappresentano il calcio: sono dispiaciuto di non essere a Torino perché avrei voluto vederla dal vivo".