Crotone: si lavora per il Torino, sognando una salvezza non più impossibile

A soli tre lunghezze dall'Empoli, che dovrà vedersela in casa della Fiorentina, i calabresi cercheranno l'impresa contro il Toro di Mihajlovic, inseguendo una salvezza che avrebbe del clamoroso. Le ultime dal centro sportivo rossoblu.

Crotone: si lavora per il Torino, sognando una salvezza non più impossibile
Source photo: corrieredellosport.it

Archiviata la miracolosa vittoria casalinga contro l'Inter, che ha di fatto riaperto giochi salvezza considerati chiusi fino a qualche giornata fa, continua la preparazione del Crotone, che nel turno di Serie A pre-pasquale si ritroverà ad affrontare un Torino lontano dalla zona europea ma comunque poco incline a perder punti davanti il proprio pubblico. Gli Squali, infattidistano solo tre punti dall'Empoli quartultimo, che nella prossima giornata di campionato dovrà necessariamente fare punti al Franchi, fortino di quella Fiorentina ancora in corsa per un posto in Europa League

Secondo le ultime indiscrezioni provenienti dal campo di allenamento, i calabresi dovrebbero scendere in campo adottando il solito, mascherato, 4-4-2, disposizione tattica che esalta al meglio le individualità dei ragazzi di Nicola. Confermato Cordaz in porta, la retroguardia a quattro dovrebbe essere composta da Rosi, Ceccherini, Ferrari e Martella. Dietro il tandem offensivo formato da Diego Falcinelli e Marcello Trotta, i centrocampisti scelti dall'ex tecnico di Bari e Livorno potrebbero essere Rohden, Crisetig, Barberis e Stoian, anche se non è da escludere un impiego dal primo minuto per Capezzi.

"Salvezza? Non sarà facile, sappiamo il calendario che abbiamo e contro il Torino sarà una delle gare proibitive che ci aspettano. Ci stiamo preparando al meglio per cercare la salvezza. Le vittorie ci hanno dato consapevolezza e l'entusiasmo è contagioso". Parlando, invece, delle ultime due vittorie, Cordaz esalta la forza del gruppo: "attere Inter e Chievo è stato bello ma siamo ancora terzultimi e dobbiamo continuare così. Abbiamo il nostro equilibrio e l'abbiamo sempre avuto, non dobbiamo farci distrarre. Ce la siamo sempre giocata con tutti, ma spasso siamo stati sfortunati. Dobbiamo restare concentrati per tutta la partita. Per molti di noi questo era il primo anno in Serie A, abbiamo trovato alcune difficoltà e adesso siamo sulla strada giusta, abbiamo la consapevolezza dei nostri mezzi".

In ottica futura, invece, c'è tanta incertezza sul futuro di Davide Nicola, come confermato anche dal ds Ursino ai microfoni di Lady Radio: "Nicola? Come Juric penso che abbia un grande futuro davanti. Non abbiamo parlato ancora di cosa accadrà il prossimo anno, semplicemente perché prima vogliamo sapere quale sarà la nostra dimensione".

Ecco dunque il possibile undici anti-Torino: Cordaz; Rosi, Ceccherini, Ferrari, Martella; Rohden, Crisetig, Barberis, Stoian; Falcinelli, Trotta.