Serie A - Delneri deluso dopo la sconfitta, felicità per tutto il Bologna

Il tecnico friulano è molto amareggiato per la pesante sconfitta, anche se, a suo parere, dopo aver speso tanto nelle ultime settimane per affinare un certo tipo di gioco, il calo ci può stare, anche se l'atteggiamento nelle prossime giornate andrà cambiato. Felicissimi invece Donadoni, Verdi e Taider, che non hanno potuto fare altro che sottolineare la grande prestazione messa in campo.

Serie A - Delneri deluso dopo la sconfitta, felicità per tutto il Bologna
Festa Bologna, Udinese rimasta ad Udine. Fonte: https://www.facebook.com/bfc1909official

Non è stata una partita combattuta, anzi, il Bologna ha fatto vedere sin da subito di avere più voglia e infatti ha ottenuto la vittoria sull'Udinese senza problemi. Opposti ovviamente gli umori nel post partita.

Di poche parole Delneri a Rai Sport, che ha poco da commentare dopo una sconfitta così netta: "Abbiamo preso gol in partenza e all'ultimo secondo del primo tempo. Non abbiamo giocato da squadra, bisogna essere compatti, in questo senso il Bologna ci ha dato una bella lezione. Nell'ultimo mese abbiamo speso molto, oggi abbiamo pagato questo. Dobbiamo farci un esame di coscienza, dobbiamo sempre metterci del nostro e sono sicuro che i ragazzi lo faranno già da settimana prossima".

Più loquace a Radio Rai, dove approfondisce anche il discorso sulle prossime partite dell'Udinese, che non potranno essere giocate con questo atteggiamento: "Non siamo proprio scesi in campo, probabilmente stiamo pagando gli ultimi mesi in cui ci siamo impegnati tanto per uscire dalla lotta salvezza. Non abbiamo giocato da squadra, abbiamo provato troppe giocate singole mentre il Bologna ha dimostrato voglia e inteisità. Questa partita spero serva da lezione, non è normale perdere in questo modo, senza fare nulla. Ci aspettiamo di chiudere bene la stagione, i giocatori stanno faticando adesso, soprattutto quelli che hanno tirato la carretta fino ad ora. Ora guardiamo al futuro, vogliamo finire bene questa stagione dopo aver centrato l'obiettivo primario e vogliamo cercare di arrivare più in alto possibile in classifica. Oggi non abbiamo reso secondo le aspettative".

Al settimo cielo ovviamente Donadoni, che ha visto i suoi mettere in campo una grande prestazione, ottenendo una larga vittoria e la salvezza. Queste le sue parole a Radio Rai: "Abbiamo centrato l'obiettivo a quattro giornate dalla fine ed è un grande risultato, merito dei ragazzi. Chiaramente, molte cose possono essere fatte meglio e si poteva fare di più in alcuni frangenti. Possiamo guardare al futuro con ottimismo, ci sono margini di crescita. Destro ha giocato una bella partita, ma deve capire che le belle prestazioni non passano solo attraverso le reti. Quando lo capirà, farà il salto di qualità: ho grande stima nei suoi confronti, ma deve cambiare la sua filosofia e deve capire che il calcio di oggi è fisico e agonistico e diventa importante rimanere concentrati sempre. Ora ci attendono quattro appuntamenti importanti, che possono rendere la nostra classifica migliore. Lavoreremo per questo".

Felice anche Verdi, di nuovo in campo dal primo minuto, che ha causato il gol del 4-0: "E' un po' di giornate che stiamo bene a livello fisico e oggi lo abbiamo dimostrato nuovamente. Eravamo contenti per la prestazione dopo Bergamo, ma arrabbiati per il risultato. Oggi abbiamo giocato bene e abbiamo sbloccato subito il match, quindi la partita si è messa in discesa, ma siamo stati bravi a non adagiarci. Sono stato fortunato in occasione del gol, va bene così. Durante la settimana abbiamo provato uno schema con Viviani e oggi gli ho detto che volevo farlo fare a lui. Ora dobbiamo vincere anche le prossime partite e non vedere i risultati altrui. Ci siamo meritati la salvezza sul campo, quindi è giusto festeggiarla".

Rilascia qualche parola anche Taider, autore del gol del 2-0 è di una prestazione importante: "Abbiamo fatto la partita che dobbiamo fare, complimenti a tutta la squadra. Contento per il gol. Mancano ancora delle partite, quindi noi faremo il massimo per conquistare quanti più punti possibili per poi essere soddisfatti a fine stagione e fare il punto della situazione. Abbiamo tutti esperienza e siamo maturi per entrare in campo e dare quel qualcosa in più alla squadra". 

(Fonte: https://www.tuttomercatoweb.com/)