Serie A - Il Crotone continua a sperare: battuto il Pescara 0-1

La squadra di Nicola espugna l'Adriatico battendo il Pescara grazie a un eurogol di Tonev

Serie A - Il Crotone continua a sperare: battuto il Pescara 0-1
Serie A - Il Crotone continua a sperare:: battuto il Pescara 0-1
PESCARA
0 1
CROTONE
PESCARA: FIORILLO; ZAMPANO, FORNASIER, BOVO, BIRAGHI (83' CERRI), MEMUSHAJ (68' COULIBALY), BRUGMAN, VERRE, BENALI, BAHEBECK (68' MURIC), CAPRARI. ALL. ZEMAN
CROTONE: CORDAZ; ROSSI, FERRARI, CECCHERINI, MARTELLA, NALINI (75' SAMPIRISI), BARBERIS, CAPEZZI, RHODEN (52' ACOSTY), TROTTA, SIMY (63' TONEV). ALL. NICOLA
SCORE: 0-1. 70' TONEV
ARBITRO: RUSSO AMMONITI: BRUGMAN, BENALI, CAPRARI, COULIBALY (P), CAPEZZI, TONEV (C) ESPULSI: BENALI (P)
NOTE: STADIO ADRIATICO INCONTRO VALIDO PER LA TRENTACINQUESIMA GIORNATA DI SERIE A

Il Crotone continua a sperare. All'Adriatico gli uomini di Nicola battono il Pescara per 1-0, grazie al gol di Tonev, e restano a quattro punti dall'Empoli quando mancano tre giornate alla fine. Vittoria che i calabresi ottengono nella ripresa con uno straordinario gol di Tonev mentre gli uomini di Zeman restano anche in dieci per il rosso a Benali. Con questo successo, dunque, il Crotone sale a 28 mentre il Pescara resta ultimo. 

Per quanto riguarda le formazioni, 4-3-3 per il Pescara con Bahebeck che torna al centro del tridente con Benali e Caprari ai suoi lati, mentre il Crotone risponde col 4-4-2 con la coppia d'attacco formata da Trotta e Simy.

Ritmi bassi in avvio, il Crotone prova a fare la partita e all'11' crea la prima occasione con Simy che serve Marcello Trotta, il mancino dell'attaccante calabrese non riesce però a battere Fiorillo. La risposta del Pescara, per cosi dire, arriva al 25' con un grandissimo pallone di Caprari per Benali che in area stoppa male la sfera e permette a Cordaz di abbrancare la palla in uscita. Ben più clamorosa l'occasione che capita agli abruzzesi al 37', Bahebeck supera in uscita Cordaz e calcia, sulla linea salva tutto Ferrari. La prima frazione si chiude senza reti e senza vere emozioni.

Nella ripresa, Nicola inserisce Acosty ed il Crotone sfiora subito il gol con un'azione prolungata in area di rigore del Pescara, il pallone spiove verso il limite, Ceccherini si coordina e al volo manda di poco a lato. Nel secondo tempo i ritmi sono ancora più bassi rispetto al primo tempo e allora i due allenatori provano a cambiare ancora qualcosa, Zeman getta nella mischia Muric e Coulibaly per Bahebeck e Memushaj mentre Nicola inserisce Tonev per Simy. E' il cambio che spacca la partita perché al 70' proprio Tonev prende palla dalla trequarti, converge verso il centro e dalla distanza spara un bolide che si insacca sotto al sette, 0-1.

Il Pescara prova a tornare in avanti per cercare il pareggio ma la squadra di Zeman rimane in dieci perché Benali si prende due gialli in un minuto ed abbandona la contesa. Nel finale non accade nulla: il Crotone vince e continua a sperare mentre per il Pescara un'altra sconfitta in una stagione da dimenticare.