Spal, Semplici verso il mercato: "Cerchiamo calciatori esperti e motivati"

Il tecnico della Spal ha fatto il punto della situazione in vista dell'inizio della sessione estiva di calciomercato: obiettivo rinforzare la rosa con elementi che hanno già il callo alla categoria, ma che abbiano anche motivazioni e non la pancia piena.

Spal, Semplici verso il mercato: "Cerchiamo calciatori esperti e motivati"
Spal, Semplici verso il mercato: "Cerchiamo calciatori esperti e motivati"

"Cerchiamo calciatori che abbiano motivazioni per far parte della famiglia Spal". Esordisce così Leonardo Semplici, allenatore della Spal neopromossa in Serie A, che ai microfoni dei giornalisti, a margine della sua visita allo stand Ortigni nel corso della rassegna Pitti immagine 2017, ha fatto il punto della situazione per quel che riguarda il mercato che la sua squadra dovrà fare per provare l'impresa di restare nella massima serie al primo tentativo in A.

Spal che andrà a caccia di giocatori sì esperti ma anche affamati e motivati, che non arrivino a Ferrara con la pancia piena e senza particolare mordente. Si parte dall'attacco, con Semplici che parla così dei primi nomi accostati alla sua squadra: "Matri o Iemmello possibili rinforzi per la Spal? Andrebbero bene, per noi sono giocatori importanti che hanno un passato importante in serie A o che si affacciano in questo momento".

Oltre a fare i primi nomi, l'importante per la Spal sembra essere perfezionare il roster attualmente a disposizione di mister Semplici, che ripartirà dall'ossatura della promozione: "Noi dobbiamo cambiare diversi calciatori, vogliamo confermare quegli elementi che secondo noi sono stati importanti per la vittoria del campionato di serie B, sappiamo che tanti di noi sono esordienti e quindi dovremo integrare la squadra un po' in tutti i reparti. Abbiamo tante idee, non abbiamo un grande budget ma cercheremo di far funzionare le idee perché sappiamo che troveremo e ci confronteremo con realtà veramente difficili e quindi cercheremo di prepararci al meglio". 

Infine, un breve excursus anche ripensando a quanto fatto qualche settimana fa, prima di spostare l'attenzione con una battuta alle ambizioni che si prefissa il tecnico toscano: "Sicuramente viaggiando lontano da Ferrara si capisce l'importanza della nostra promozione. Dopo cinquant'anni riportare una società storica come è la Spal in un campionato bello e straordinario come la serie A sicuramente ci dà grande lustro però ci dà anche grandi aspettative perché ci accingiamo a disputare un campionato di grande bellezza ma anche di grande difficoltà".

Nel frattempo, la società lavora insistentemente alla ricerca di un portiere titolare: tornato alla base, all'Udinese, Meret, gli obiettivi restano Gabriel del Milan - in prestito al Cagliari in questa stagione - Seculin del Chievo Verona e Fiorillo del Pescara. In attacco, nonostante il rinnovo di Antenucci per le prossime due stagioni, potrebbe essere Paloschi il nome nuovo da affiancare ai già presenti in rosa Floccari ed appunto Antenucci.