Repubblica Ceca - Italia, Europeo Under 21 (3-1): Travnik, Havlik e Luftner avvicinano gli azzurrini all'eliminazione

Repubblica Ceca - Italia, Europeo Under 21 (3-1): Travnik, Havlik e Luftner avvicinano gli azzurrini all'eliminazione
Repubblica Ceca U21
2 1
Italia U21
Repubblica Ceca U21 : (4-5-1): Zima; Havel, Luftner, Simic, Holzer; Hasek (dal 66' Havlik), Travnik, Hubinek, Soucek, Jankto; Schick (dall'83' Sacek). CT: Vitezslav Lavicka
Italia U21: (4-3-3): Donnarumma; Conti, Ferrari, Rugani, Calabria; Grassi (dal 54' Chiesa), Cataldi (dall'84' Cerri), Pellegrini; Bernardeschi (dal 75' Gagliardini), Petagna, Berardi. CT: Luigi Di Biagio.
SCORE: 1-0, min 24, Travnik; 1-1, min 70, Berardi; 2-1, min 79' Havlik; 3-1, min 85, Luftner;
ARBITRO: Ammoniti: Hubinek (R), Berardi (I), Cataldi (I), Havlik (R), Conti (I), Cerri (I).
NOTE: Si gioca al Tychy City Stadium di Tychy. Incontro valevole per la seconda giornata dell'Europeo Under 21 in corso di svolgimento in Polonia. Inizio ore 18.

Per questa sera è davvero tutto amici lettori di Vavel Italia. Andrea Bugno e la redazione calcio di Vavel vi augurano una piacevole e serena serata in nostra compagnia. 

Azzurrini che adesso dovranno riordinare le idee e provare a gettare il cuore oltre l'ostacolo, sabato, per provare la scalata all'Everest. La Germania, ancora, nel nostro destino. 

Italia che, nonostante il pari di Berardi a venti dal termine, perde clamorosamente equilibrio nel miglior momento della partita e viene beffata dal gol di Havlik che taglia le gambe agli azzurrini. Adesso servirà un'impresa sabato per battere la Germania e capovolgere le sorti di un Europeo che, a novanta minuti dal termine della fase a gironi, ci vede ancora una volta a casa. 

Di Biagio a fine gara: "Abbiamo sofferto il loro pressing, soprattutto nel primo tempo. Non siamo stati veloci come volevamo. Siamo rientrati in partita, potevamo anche vincerla, poi abbiamo subito il 2-1. Eravamo rientrati in partita anche positivamente, poi non abbiamo tenuto l'ordine giusto per portare a casa la vittoria. Dobbiamo recuperare le energie per la partita di sabato, non è finito, ma questa sconfitta ci complica la situazione". 

FISCHIO FINALE! VINCE, MERITATAMENTE, LA REPUBBLICA CECA GRAZIE AI GOL DI TRAVNIK, HAVLIK E LUFTNER. L'ITALIA ESCE A TESTA BASSISSIMA DA QUESTA SFIDA, NONOSTANTE IL GOL DI BERARDI DELL'1-1 ABBIA ILLUSO GLI AZZURRINI A META' RIPRESA. 

92' Altro brutto fallo di Pellegrini. Adesso han perso anche le staffe gli azzurrini. Trenta secondi al termine. 

90' Saranno tre i minuti di recupero. Repubblica Ceca in controllo e gestione. 

88' Con scarsissima lucidità l'Italia prova a riversarsi in avanti, ma la retroguardia ceca, in fiducia, riesce a sedare ogni iniziativa degli Azzurrini. 

85' LUFTNER!!!! UN GOL CLAMOROSO, MA DONNARUMMA IN COLPEVOLE RITARDO!!!! IL CENTRALE ESCE PALLA AL PIEDE ANTICIPANDO CERRI E, DOPO AVER PORTATO PALLA PER UNA VENTINA DI METRI, SCAGLIA UN DESTRO PERFETTO CHE LAMBISCE IL PALO, SUL QUALE IL PORTIERONE AZZURRO NON RIESCE AD ARRIVARCI! 3-1, ITALIA SPALLE AL MURO! 

Di Biagio risponde con Cerri, che prende il posto di Cataldi. 

82' Berardi prova l'iniziativa solitaria al limite dell'area, ma viene chiuso da Soucek. Prova ad insistere l'Italia. Altro cambio per la Repubblica Ceca, dentro Sacek, esce Schick. 

Tutto da rifare per l'Italia, colta di sorpresa su un contropiede ceco, orchestrato sulla sinistra perfettamente dal solito Travnik. Assist impeccabile per Havlik, che centralmente ha battuto ancora Donnarumma. 

79' HAVLIK!!! TORNIAMO SOTTO! COME UN FULMINE A CIEL SERENO, LA REPUBBLICA CECA TORNA AVANTI! SCOPERTA CENTRALMENTE L'ITALIA, HAVLIK HA IL TEMPO DI STOPPARE E CALCIARE CON IL DESTRO DAL LIMITE, 2-1 REPUBBLICA CECA!!! 

78' In gol Chiesa, ma l'arbitro ferma tutto! Fallo di Pellegrini su Holzer poco prima del cross della mezzala del Sassuolo. Giusto il fallo. 

76' Petagna!!!! Cosa si è mangiato Petagna!!!! Sugli sviluppi del corner Chiesa, di forza e grinta, va via in velocità. Serve Berardi, che scarica per Petagna che, tutto solo, prova lo scavetto dal limite, ma non trova lo specchio. 

76' Riparte in velocità la Repubblica Ceca. Si rivede Travnik, che serve Soucek, chiuso da Rugani in angolo. 

74' Che occasione per l'Italia! In velocità si sviluppa la manovra, Chiesa salta il diretto avversario e crossa bene per Petagna, che in scivolata sfiora soltanto. Esce Bernardeschi. 

73' Mentre viene ammonito Conti si prepara Gagliardini. Sostituirà verosimilmente uno tra Berardi e Bernardeschi. 

71' Ferrari!!! Mura con il petto la conclusione mancina di Jankto! Pericolosissimo il mediano dell'Udinese, che si accentra e calcia quasi a botta sicura. Si intromette il centrale azzurro, che ferma tutto con il petto! 

70' BERARDI!!!!! PAREGGIA L'ITALIA!!! DOMENICO BERARDI!!!!!! LANCIO PERFETTO DI CATALDI, LINEA CECA NON PERFETTA, BERARDI SI INSERISCE E BATTE, IN DUE TEMPI, ZIMA!!!! 1-1!!! 

67' Soucek! Ci prova con la girata di destro dall'interno dell'area di rigore, ma non inquadra lo specchio della porta. 

Si salva la Repubblica Ceca. Primo cambio per la Repubblica Ceca: dentro Havlik, esce Hasek. 

65' Va via Pellegrini sulla destra, Luftner in difficoltà mette in angolo. Adesso gli azzurri assediano la trequarti ceca. 

Zima!!! Altro intervento prodigioso sul sinistro di Berardi! Sulla respinta Rugani non arriva sulla sfera, anticipato in angolo da Simic. Insiste l'Italia. 

62' Atterrato Petagna al limite dell'area di rigore. Buona la virata del centravanti atalantino, abile nel proteggere la sfera e subire il fallo da Luftner. 

61' Spazi intasatissimi al limite dell'area ceca. Bernardeschi ci prova di prima a servire il taglio di Petagna, chiudono i centrali avversari. 

58' Holzer alleggerisce la pressione italiana portando la sfera oltre la linea mediana prima di calciare, in maniera pretenziosa, verso la porta. Palla a lato ampiamente. 

56' Bernardeschi!!! Trovato a centro area da Berardi stoppa la sfera poi calcia di seconda intenzione con il destro, senza angolare eccessivamente, bravo Zima a deviare. 

54' Dentro Chiesa che prende il posto di Grassi. 4-2-3-1 per Di Biagio, con Chiesa che sarà l'esterno di sinistra con Bernardeschi al centro. 

52' Berardi! Trovato all'interno dell'area di rigore, l'esterno del Sassuolo finta la conclusione col mancino prima di tentare quella col destro, blocca in due tempi Zima. 

50' Ci prova Schick da centrocampo, con Donnarumma leggermente fuori dai pali, palla che termina ampiamente a lato. 

49' Un pizzico di convinzione in più nelle giocate degli azzurrini in questo avvio di ripresa. Pronto, nel frattempo, Chiesa. 

47' Conti! Primo break della partita, e della ripresa, di Grassi a centrocampo. Buono lo spunto, buona l'apertura per Conti che cavalca la corsia ed arriva alla conclusione, purtroppo fuori misura. 

Partiti! Iniziata la ripresa con i cechi in possesso palla. 

Squadre che stanno tornando in campo alla spicciolata. Non ci dovrebbero essere cambi. Sarà la Repubblica Ceca a dare il via alla ripresa. 

Così come era già accaduto in occasione della sfida contro la Danimarca, l'Italia disputa un primo tempo decisamente al di sotto delle aspettative. Lenta e prevedibile la manovra azzurra, mediana in costante soggezione per passo e fisicità rispetto agli straripanti cechi. Qualche sporadica occasione, prima dell'infortunio di Rugani - misto a quello di Donnarumma - che costa il vantaggio agli Azzurrini. Non bastano i tentativi da lontano di Berardi e Bernardeschi, servirà tutt'altra Italia per ribaltare il risultato nella ripresa. 

Niente da fare! Fischia il direttore di gara, finisce 1-0 per la Repubblica Ceca un brutto primo tempo. Ritmi lenti e fisicità dei cechi che ha prevalso e non poco. Decide Travnik a metà frazione. 

45' Altro tentativo di Bernardeschi su calcio piazzato, la barriera devia in angolo. Ultima occasione del primo tempo per gli azzurri. 

43' Si spinge in avanti sulla sinistra Calabria, preciso il suo cross al centro per la testa di Bernardeschi, che riesce tuttavia soltanto a spizzare senza trovare forza e precisione. 

42' Con insistenza, Bernardeschi, al limite dell'area: prima prova a dialogare con Petagna, non riuscendoci, poi tenta l'azione in solitaria, chiuso da quattro avversari. La fisicità della Rep.Ceca ci sta mettendo in enorme difficoltà, il vantaggio inoltre li aiuta nel chiudersi con diligenza al limite dell'area. 

40' Riparte velocissima la Rep.Ceca! Soucek cincischia e non riesce a scaricare per Schick, posizionato a centro area tutto solo. Rugani, due volte, libera l'area. 

39' Bernardeschi! Ci prova dalla distanza, col mancino, il viola. Bravo Zima a tuffarsi sulla destra e a deviare la conclusione. 

37' Buona chiusura di Ferrari su Soucek. Azzurri che continuano a restare costantemente sulla trequarti offensiva, ma senza mai impensierire Zima. 

35' Altro buon lavoro di Petagna, anche se sempre spalle alla porta; l'atalantino controlla la sfera e subisce un prezioso fallo, facendo respirare la manovra azzurra. 

33' Petagna! Altra chiarissima occasione per l'Italia! Jankto resta a terra per un colpo ricevuto da Cataldi (ammonito); l'azione prosegue, Berardi trova Petagna al limite che calcia di destro, ma sfiora soltanto il palo. 

31' Pochissime, al di là dello svantaggio, le idee a difesa schierata dell'Italia. Pochi i movimenti senza palla, poche le possibilità per fornire a Berardi e Bernardeschi l'opportunità di giocarsi un uno contro uno. 

29' Ammonito Berardi. Intervento in ritardo su Holzer, con il piede a martello. Giusto il giallo. 

27' Donnarumma su Schick! Nello stretto va via il doriano, controlla la sfera e si protegge dall'arrivo di Rugani prima di calciare in diagonale col mancino. Para in due tempi il rossonero. 

26' Berardi!!! Ci va vicinissimo, col mancino, al pareggio! Bolide dai 35 metri, palla che lambisce il palo con Zima che non ci sarebbe arrivato. 

25' Ci prova Pellegrini a suonare la carica per gli Azzurrini, alquanto lenti nello sviluppo della manovra: atterrato il mediano del Sassuolo, punizione dalla trequarti. 

24' TRAVNIK!!!! IL VANTAGGIO CECO CON IL CAPITANO!!! SCHICK GIRA DI TESTA PER L'INSERIMENTO DEL COMPAGNO DI SQUADRA, SCIVOLA RUGANI CHE LASCIA SPAZIO AL TREQUARTISTA DI PRENDERE LA MIRA E BATTERE DONNARUMMA! 1-0 REPUBBLICA CECA! 

23' Controlla un pallone difficile Petagna al limite dell'area, ma il suo suggerimento, dopo un palleggio volante, è preda di Zima in uscita. 

21' Hasek! Eccola la prima occasione anche per la Rep.Ceca! Cross dalla destra di Havel, Rugani gira di testa ma sui piedi di Hasek che di destro non trova la porta dal limite dell'area. 

20' Dopo un discreto inizio, l'Italia ha abbassato dopo il quarto d'ora il baricentro dell'azione, lasciando agio alla manovra ceca, molto più pericolosa negli ultimi minuti. 

18' Altra brutta entrata dei cechi: stavolta è Hubinek ad intervenire a gamba tesa su Pellegrini. Giallo per lui. 

16' Cross pericoloso dalla destra di Havel, Conti libera deviando la sfera di testa. 

15' Brutto fallo, in ritardo, di Holzer su Berardi. Per il direttore di gara non c'è giallo, ma soltanto un'ammonizione verbale. 

13' Molto confusionaria, e con molti errori, la manovra della Rep.Ceca, che fin qui non ha mai messo in difficoltà la difesa italiana. 

11' Bernardeschi! Prima clamorosa occasione per l'Italia: Pellegrini taglia la difesa ceca come la lama rovente nel burro, scarica per Bernardeschi che, tutto solo all'altezza del dischetto, calcia forte ma centralmente; Zima blocca in due tempi. 

10' Ottimo scambio nello stretto tra Conti, Berardi e Pellegrini; quest'ultimo prova a servire l'inserimento di Conti in area col tacco, bravo Holzer a chiudere in fallo laterale. 

8' Non trovano varchi gli azzurri, Conti è costretto a lanciare nello spazio per Petagna, esce bene Zima, impreciso già in due occasioni nei rinvii. 

7' Entrambe le squadre sono molto aggressive in fase di pressione quando la manovra intende svilupparsi palla a terra, mentre si chiudono a riccio accorciandosi perfettamente sui lanci lunghi dalle retrovie. 

5' Molto attivo Travnik sul fronte offensivo. Il dieci ceco si guadagna una punizione dalla trequarti molto interessante, causa del fallo di Conti. 

4' Prova sulla destra la Rep.Ceca ad imbastire la propria manovra, ma l'inserimento di Havel non è proficuo: cross sbagliato e rimessa per Donnarumma. 

2' Due buone chiusure di Conti sull'avanzata sulla sinistra della Rep.Ceca. Perde palla banalmente Cataldi in mediana, il terzino atalantino copre bene su Travnik. Molto aggressiva la squadra ceca. 

1' Italia subito vicinissima al vantaggio! Cataldi verticalizza per Bernardeschi, difesa ceca scopertissima sull'esterno, ma il cross del viola non trova reattivo Petagna a centro area. 

Partiti! L'Italia ha vinto il sorteggio e darà il via all'incontro. 

17.57 Ultimato anche l'inno ceco, tutto pronto per l'inizio della sfida. 

17.53 Ci siamo! Squadre in campo per gli inni nazionali! Si parte con quello azzurro, l'Inno di Mameli. 

17.48 Squadre che hanno ultimato le fasi di riscaldamento e sono rientrate nei rispettivi spogliatoi. Pochi minuti ed entreranno in campo per gli inni nazionali. 

17.40 Venti minuti al via, ultimi dettagli da sistemare in campo prima del ritorno negli spogliatoi per gli ultimi preparativi. 

17.30 Presente in tribuna per l'occasione anche Carlo Tavecchio, presidente della Federazione Italiana. 

17.20 Squadre in campo per il riscaldamento pre gara. Poco più di mezz'ora al fischio d'inizio. 

17.05 Sopralluogo sul terreno di gioco per l'Italia, che a breve inizierà il riscaldamento. 

16.55 Arrivato anche l'undici della Repubblica Ceca, con Lavicka che sceglie Hasek e Jankto ai lati di Schick. I due esterni daranno manforte al terzetto di mediana composto da Travnik, Hubinek e Soucek, mentre davanti a Zima ci saranno Havel, Luftner, Simic e Holzer.

Repubblica Ceca U21 (4-5-1): Zima; Havel, Luftner, Simic, Holzer; Hasek, Travnik, Hubinek, Soucek, Jankto; Schick. CT: Vitezslav Lavicka 

16.45 E' da poco ufficiale la formazione ufficiale dell'Italia di Luigi Di Biagio che a sorpresa cambia quattro undicesimi dell'assetto dell'esordio. Questi i nostri undici. 

Italia U21 (4-3-3): Donnarumma; Conti, Ferrari, Rugani, Calabria; Grassi, Cataldi, Pellegrini; Bernardeschi, Petagna, Berardi. CT: Luigi Di Biagio.

Buon pomeriggio amici lettori di Vavel Italia e benvenuti alla diretta testuale, live ed online, di Repubblica Ceca - Italia, incontro valevole per la seconda giornata degli Europei Under 21 in corso di svolgimento in Polonia. Al Tychy City Stadium gli Azzurrini di Di Biagio vanno a caccia del bis dopo la vittoria ottenuta contro la Danimarca, successo che avvicinerebbe l'Italia alla semifinale. Da Andrea Bugno e dalla redazione calcio di Vavel, l'augurio di un piacevole pomeriggio in nostra compagnia. 

Archiviata più che positivamente - dal punto di vista del punteggio più che del gioco e dello spettacolo - la prima fatica di questo Europeo, l'Italia di Luigi Di Biagio volta pagina e sfida la Repubblica Ceca guidata dal duo italiano Schick-Jankto. Cechi che invece sono reduci da una sconfitta nella prima giornata del torneo, rimediata nonostante una buona prestazione contro la Germania di Gnabry e Selke. Vittorie che avvicinano azzurrini e tedeschi alla seconda fase della competizione, anche se sarà più che decisiva questa seconda giornata di incontri per definire le gerarchie del gruppo e, soprattutto, chi si sfiderà per l'importantissimo secondo posto. 

Dando uno sguardo anche alle partite disputate negli altri raggruppamenti, infatti, una vittoria dell'Italia - a prescindere dal risultato della Germania contro la Danimarca - avvicinerebbe e non di poco la qualificazione alle semifinali, dal momento in cui sia Slovacchia che Portogallo, attualmente, hanno conquistato una vittoria ed una sconfitta nei rispettivi cammini. Successo che consentirebbe agli Azzurrini di allungare in questa mini-classifica e di giocare l'ultima giornata - contro la Germania - con relativa serenità. Tuttavia, c'è lo scoglio Repubblica Ceca da superare. 

Squadra tutt'altro che semplice da affrontare quella ceca, fisica e possente nelle due linee di difesa e centrocampo, qualitativamente buona anche in avanti, chiaramente trascinata dalle prodezze offensive di Patrick Schick - autore di 10 gol in altrettante partite con la maglia dell'Under 21. A discapito del 2-0 finale, infatti, i cechi sono stati autori di una prova gagliarda contro i panzer tedeschi, nella quale li hanno messi discretamente in difficoltà soprattutto sullo 0-0, testimonianza di una competitività di squadra tutt'altro che di secondo piano. 

La conferenza stampa completa di Di Biagio. 

Le parole dei protagonisti 

Vigilia della sfida caratterizzata come al solito dalla conferenza stampa di Di Biagio, che ha ovviamente analizzato i rivali odierni: "Hanno caratteristiche simili alla Danimarca, soprattutto in fase di non possesso. Loro ripartono di più grazie ai due esterni e Schick al centro. Dovremo stare molto attenti, per questo prima dicevo di rimanere concentrati, avendo sì il pallino del gioco ma senza lasciare loro il contropiede". Un breve passaggio anche sulla pressione che attende gli azzurri, con il tecnico che sottolinea l'importanza di avere un portiere come Donnarumma abile in fase di impostazione: "E' vero, lo fanno ma non solo sul portiere, anche in mezzo al campo. Sul nostro portiere però hanno davvero sbagliato per la tranquillità che ci trasmette e la bravura coi piedi". 

"L'Italia ha buone possibilità di arrivare fino in fondo, è davvero una bella squadra. Però noi siamo partiti con un unico obiettivo in testa: vincere. Ci teniamo tanto e siamo convinti di avere le carte per giocarcela contro tutti. Vedremo come andrà a finire" ha detto Patrick Schick alla vigilia della sfida. L'attaccante della Sampdoria, in procinto di passare alla Juventus nella prossima sessione di calciomercato, ha inoltre aggiunto: "Io voglio segnare, farò di tutto per creare problemi agli azzurri quindi dovranno preoccuparsi davvero. E ovviamente spero di far gol. Sarà di sicuro una bella sfida". Dopo due vittorie dell'Italia nei precedenti, Schick medita vendetta chiosando così la sua intervista alla Gazzetta dello Sport: "Direi che è arrivato il momento per appianare i conti allora. Però nel calcio statistiche e precedenti contano fino a un certo punto. Una favorita non c’è. Però noi non possiamo più sbagliare se vogliamo andare avanti. E quello è il nostro obiettivo".
 

Le ultime dai campi 

Lavicka è costretto a vincere se vuole avere ancora speranze di qualificazione e si affiderà al tridente composto da Cerny, Schick e Jankto. In mediana Travnik e Sevcik ai lati di Soucek che farà da schermo davanti alla difesa composta da Sacek, Luftner, Simic ed Havel davanti ai pali difesi da Zima. 

Un cambio, forse due, per Di Biagio - "Io devo valutare tantissime cose, non solo i dati fisici. Questa è una informazione in più per capire cosa vorrò fare. Non posso pensare che un giocatore messo in panchina possa prenderla come una bocciatura, io devo pensare al bene della squadra e al fatto che abbiamo una partita tra quattro giorni" ha sentenziato in conferenza - che dopo l'ottimo ingresso di Chiesa contro la Danimarca potrebbe scegliere l'esterno della Fiorentina in luogo di uno tra Berardi e Bernardeschi, con il primo favorito per un turno di riposo. Confermata in blocco la difesa, con Conti, Caldara, Rugani e Barreca davanti a Donnarumma, mentre a centrocampo Grassi in ballottaggio con Benassi per un posto da titolare. 

Le probabili formazioni

Repubblica Ceca U21 (4-3-3): Zima; Sacek, Luftner, Simic, Havel; Sevcik, Soucek, Travnik; Cerny, Schick, Jankto. CT: Vitezslav Lavicka.

Italia U21 (4-3-3): Donnarumma; Conti, Caldara, Rugani, Barreca; Grassi, Gagliardini, Pellegrini; Bernardeschi, Petagna, Chiesa. CT: Luigi Di Biagio.