Spal, è fatta per Mattiello. Sempre caldo l'asse Ferrara-Milano

Arriva dalla Juventus il primo colpo della Spal. Federico Mattiello soterrà le visite mediche nella giornata di martedì.

Spal, è fatta per Mattiello. Sempre caldo l'asse Ferrara-Milano
Federico Mattiello è ad un passo dal vestire la maglia della Spal

La Spal dopo quarantanove anni ha fatto ritorno in Serie A, e di certo non vorrà sfigurarvi dopo un'assenza cinquantennale. La campagna di rafforzamento della formazione spallina prosegue, e seppur nella casella degli 'acquisti fatti' non figura alcun nome, la dirigenza è al lavoro per garantire al tecnico Leonardo Semplici una rosa in grado di ben figurare nel prossimo campionato, che si preannuncia durissimo. Fino ad ora sono circolate solo voci, un continuo susseguirsi di nomi accostati alla Spal, ma fatti concreti pochi, mentre questa sera possiamo dire che la compagine estense ha praticamene chiuso per Federico Mattiello, esterno classe 1995 di proprietà della Juventus. Certo, non un nome altisonante, ma un ragazzo di buone qualità che aiuterà il reparto difensivo spallino. Su questa trattativa, si è anche sbilanciato il direttore sportivo Davide Vagnati, che di fatto ha confermato la conclusione positiva della trattativa: "Sembra essere in dirittura d'arrivo, martedì il ragazzo sarà qui a Ferrara per sostenere tutte le visite mediche del caso. E' un ragazzo giovane, molto promettente, che farà al caso nostro. Ha anche un carattere forte, infatti non si è piegato ai brutti infortuni che lo hanno colpito nei mesi scorsi".

Per quanto riguarda il capitolo portieri, il vero obiettivo della Spal è Alex Meret. Si punta a trattenerlo, ma su di lui è forte la concorrenza di altre squadre, qualcuna anche blasonata, come il Napoli. Ora, dovrà decidere il ragazzo, se essere il titolare inamovibile a Ferrara, oppure il dodicesimo di Pepe Reina all'ombra del Vesuvio. Come seconda opzione, resta viva la pista che conduce al brasiliano Gabriel, il quale ha disputato la seconda parte del campionato con la maglia del Cagliari. La trattativa in questo caso non è semplicissima, in quanto il Milan, società proprietaria del cartellino, chiede tanto. Un analogo discorso può essere fatto anche con il Bologna, squadra in cui militano Marios Oikonomou e Luca Rizzo, altri due obiettivi di mercato della Spal. Entrambi sono profili seguiti dal 'Cerbiatto', con esperienza pluriennale in A, ed andrebbero ad alzare il livello tecnico della difesa e del centrocampo, ma in tutti e due i casi c'è da lavorare molto per tentare di chiudere positivamente i negoziati.

Nel contempo, resta sempre caldo l'asse Ferrara-Milano, infatti gli estensi continuano a corteggiare più di un elemento facente parte attualmente della rosa del Milan. Gli oggetti del desiderio della squadra neopromossa sono tre: Manuel Locatelli, Rodrigo Ely e Leonel Vangioni. Arrivare al primo, è obiettivamente difficile in quanto sul baby rossonero c'è la fila; più semplice invece riuscire ad ottenere i due difensori che di certo non troveranno spazio nelle fila del Milan il prossimo anno. Anche in questo caso il ds Vagnati ha cercato di gettare acqua sul fuoco:"La trattativa sta proseguendo, ma non sarà semplice condurla in porto in quanto l'ingaggio di questi tre calciatori è alto. Vedremo se riusciamo a trovare una via alternativa". 

Leonel Vangioni con la maglia del Milan
Leonel Vangioni con la maglia del Milan

Da non dimenticare, il mercato in uscita, altrettanto movimentato. La Spal ha bisogno di piazzare gli esuberi: Mattia Finotto è molto richiesto in cadetteria, e sicuramente lascerà la compagine estense. In pole position c'è la Salernitana, ma anche lo Spezia negli ultimi giorni ha fatto passi avanti, seriamente intenzionata ad acquisire le prestazioni sportive dell'attaccante classe 1992. Anche Mariano Arini è parecchio ricercato, ma in questo caso la dirigenza spallina vorrebbe prima regalare a Semplici un centrocampista, per poi cedere il mediano napoletano.