Spal: visite mediche per Felipe e Rizzo, vicinissimo Viviani

Il mediano ex Hellas Verona, reduce da un'esperienza con il Bologna, piace molto a Semplici, che tesse le lodi dei nuovi acquisti. Si delinea sempre più la Spal che verrà.

Spal: visite mediche per Felipe e Rizzo, vicinissimo Viviani
calciomercato.com

La Spal sta freneticamente cercando di puntellare la rosa, arrivando al ritiro estivo con il gruppo quasi al completo. Nella giornata di oggi, visite mediche per Rizzo e Felipe, approdati a Ferrara dopo le esperienze con le maglie del Bologna e dell'Udinese. Esterno di centrocampo molto duttile, Rizzo rappresenta un importantissimo rinforzo, che si inserirebbe perfettamente nel 3-5-2 di Semplici, sfruttando la sua abilità nelle due fasi. Difensore esperto, invece, Felipe, vera e propria bandiera friuliana che ha lasciato i bianconeri dopo ben diciotto anni di militanza nel club, impreziositi dalle parentesi con Fiorentina, Parma ed Inter. Il classe '84 porterà esperienza, condizione importante se si affronta la Serie A da neo-promossa.

Sembra fatta, poi, per l'ingaggio di Federico Viviani dall'Hellas Verona. Nonostante il forte interessamento del Cagliari, infatti, il centrocampista ha alla fine sciolto le riserve, scegliendo Ferrara come prossima destinazione dopo la parentesi bolognese. Classico mediano davanti la difesa, abile nel tackle e nel rubar palla, Viviani ha disputato ben 17 sfide con i felsinei di Roberto Donadoni, andando in rete per due volte. Un'operazione importante, da tre milioni di euro, che assicura alla neopromossa un atleta giovane e di prospettiva. L'operazione, secondo quanto riportato dal Corriere di Verona, prevede un prestito con obbligo di riscatto.

"Viviani è davvero un bel giocatore - ha detto Semplici ai microfoni di tuttomercatoweb - ha qualità e personalità, mi auguro che possa diventare un giocatore determinante per la SPAL. Il mercato? Stiamo allestendo una squadra che possa permetterci di fare una bella figura in serie A. Abbiamo un budget inferiore a tutti, abbiamo tante idee e tanto entusiasmo, attraverso questo cercheremo di prendere giocatori con i giusti requisiti per la nostra squadra. Sarà un'impresa trattenere Meret, ha tante richieste. Il ragazzo vorrebbe fare il titolare da noi, speriamo che anche l'Udinese sia dello stesso pensiero".

L'ex tecnico delle giovanili della Fiorentina ha inoltre parlato della viola, al centro di momenti poco le dichiarazioni dei Della Valle: "Non mi aspettavo il comunicato dei Della Valle, credo sia stata una provocazione. Non mi permetto di giudicare, io ho avuto la fortuna di lavorare con la Fiorentina. È una società seria con programmi importanti. Il campionato è stato sotto le aspettative, ma la Viola ha tutti i mezzi per tornare a competere per traguardi più importanti. Bernardeschi? Mi auguro che sia per lui la scelta più giusta, anche se da tifoso della Fiorentina avrei voluto vederlo ancora in viola. Gli auguro il meglio, se lo merita".