Crotone, ufficiale l'acquisto di Izco. In attacco si seguono Iemmello e Sadiq

Dopo tre stagioni al Chievo, il centrocampista argentino cambia aria e si accasa al Crotone. Lascia invece Claiton Dos Santos, riparte dalla Cremonese.

Crotone, ufficiale l'acquisto di Izco. In attacco si seguono Iemmello e Sadiq
Crotone, ufficiale l'acquisto di Izco

Dopo aver chiuso per Marcello Trotta, il Crotone ufficializza ancora un nuovo acquisto. I calabresi, nella serata di ieri, hanno infatti chiuso positivamente la trattativa con Mariano Izco. L'esperto centrocampista argentino va a sostituire a centrocampo la casella lasciata scoperta da Crisetig, per il quale il Crotone nei giorni scorsi ha lavorato tanto per un suo possibile ritorno in Calabria, ma al momento la strada è tutta in salita. Izco, svincolatosi dal Chievo, vanta quasi 300 presenze in Serie A, avendo giocato per ben sette stagioni con il Catania e nelle ultime tre in Veneto, con addosso la casacca del Chievo Verona. Il neo acquisto rossoblù ha già effettuato le visite mediche ed ha già raggiunto i suoi nuovi compagni nel ritiro di Moccone. Ha firmato un contratto annuale, con opzione per il secondo.

La dirigenza pitagorica continua a lavorare per regalare al tecnico Davide Nicola un nuovo tassello in attacco. I nomi sulla lista della spesa del direttore sportivo Ursino sono principalmente due: Pietro Iemmello e Umar Sadiq. Il primo gradirebbe la piazza calabrese in quanto troverebbe maggiore spazio rispetto all'impiego che gli verrà offerto al Sassuolo, mentre per ciò che riguarda il nigeriano, si potrebbe sfruttare il buon rapporto tra la Roma ed il Crotone per far sbarcare in prestito secco il classe 1997 che lo scorso campionato non ha brillato in Emilia, al Bologna. Non è da escludere la possibilità che possano arrivare entrambi.

Intanto, saluta Claiton Dos Santos, che si accasa in Serie B, alla Cremonese. Uno dei protagonisti della cavalcata dalla B alla A, e della storica salvezza dello scorso maggio, saluta Crotone e nel farlo ha lasciato una lettera piuttosto toccante che vi riproponiamo integralmente:

“Grazie, grazie di tutto. Non riesco a trovare altre parole per salutare la gente di Crotone, la società F.C. Crotone e la città tutta. Il mio grazie per avermi fatto sempre sentire uno di famiglia ovunque io andassi. Il mio grazie per aver vissuto insieme a voi momenti di straordinaria felicità, passando dalla salvezza all’ultimo minuto dell’ultima giornata in Serie B, al trionfo della storica conquista della Serie A e ancora una salvezza all’ultimo secondo, ma questa volta in A. Sono stati tre anni fantastici in cui ho avuto l’onore di indossare la fascia di capitano della gloriosa Crotone (Kroton, patria di Milone, il più grande atleta di tutti i tempi). Quella fascia di capitano l’ho sempre onorata dando tutto me stesso ogni volta che scendevo in campo col rossoblù dipinto addosso. Non potrò mai dimenticare il 29 aprile del 2016, quando una intera città è impazzita dalla gioia. Il Crotone in Serie A e io sono felice di aver contribuito a questo sogno. E poi quel trofeo alzato al cielo di Crotone nell’ultima giornata di campionato. Di voi porterò sempre con me la vostra voglia di gioire, i vostri volti non mi abbandoneranno mai. Ho avuto modo di conoscere gente fantastica che mi ha trattato come uno di famiglia. Vado via con mille emozioni, non sarò più un calciatore rossoblù, ma resterò sempre un tifoso del Crotone”.

Forza Squali….

Grazie a tutti

Claiton