Crotone: occhi puntati su Umar e Iemmello, piace Mauricio

Giorni frenetici per il mercato del Crotone: Umar e Iemmello in attacco, in difesa sondato Mauricio destinato però allo Zenit San Pietroburgo.

Crotone: occhi puntati su Umar e Iemmello, piace Mauricio
Source photo: soccerassembly.com

Il Crotone stinge per Umar Sadiq. Dopo aver rinforzato il pacchetto offensivo con i graditi ritorni di Marcello Trotta dal Sassuolo ed Ante Budimir dalla Sampdoria, gli Squali stanno infatti convincendo la Roma a cedere in prestito il possente bomber nigeriano, che nella scorsa stagione non è riuscito ad imporsi con la casacca del Bologna, con cui ha disputato solo sette sfide poco appariscenti, condite da un assist. Prospetto giovane e dai mezzi importanti, il classe '97 troverebbe in Davide Nicola un maestro per crescere, in una piazza calorosa ma affatto pressante. L'attaccante dovrebbe dunque approdare in Calabria a breve, dopo aver concluso la tournée americana  agli ordini di Eusebio Di Francesco

Oltre ai Pitagorici, sul ragazzo sembra essere forte la pressione dell'Hellas Verona, decisa a sostituire Antonio Cassano proprio con Saidq. Ruoli diversi, sia chiaro, ma il tempo per plasmare la rosa su altre disposizioni tattiche c'è e Fabio Pecchia non vorrebbe perdere altro tempo. In caso di trattativa sfumata, come anticipato anche nelle scorse giornate, non cala l'interesse per Pietro Iemmello del Sassuolo. Il classe '92, che ha raccolto diciassette presenze in Serie A, condite da cinque reti. Dopo le prime difficoltà per il salto di categoria, Iemmello ha mostrato l'esplosività dei tempi del Foggia, facendo innamorare i tifosi neroverdi. Complice il rientro alla base di Diego Falcinelli, il ragazzo non potrebbe trovare spazio, giocandosi le proprie chances in una squadra che gli consentirebbe più minutaggio. 

Intervistato in esclusiva da Sportitalia, il DS Ursino ha parlato di alcuni obiettivi di mercato: "Iemmello? E' incedibile per il Sassuolo, si valuta Sadiq. Mauricio dello Zenit? E' una situazione complessa”. Parole tipiche e volutamente sconfortanti, che sottolineano però l'esistenza delle stesse trattative. Tra queste, la più difficile è di sicuro quella inerente Mauricio, difensore in uscita dalla Lazio che potrebbe appunto approdare in Russia. Abile sia in un'ipotetica difesa a tre che in una retroguardia a quattro, il classe '88 ha disputato una discreta stagione con lo Spartak Mosca, laureandosi campione di Russia sotto la guida di Massimo Carrera. Lontano dai piani della Lazio, ben felice di liberare uno slot per extracomunitario.