Spal, il punto sulle cessioni: Gasparetto, Finotto ed Arini lasceranno Ferrara

Tre cessioni importanti, in casa Spal, che porteranno molto probabilmente ad altri innesti. Gasparetto ed Arini, eroi dello scorso anno, lasceranno Ferrara, ufficiale l'ingaggio di Finotto dalla Ternana.

Spal, il punto sulle cessioni: Gasparetto, Finotto ed Arini lasceranno Ferrara
Source photo: radiogoal24.it

La Spal pensa a sfoltire la rosa, alleggerendo il numero dei calciatori per poi puntellare qualche ruolo con interpreti utili alla causa estense. Il primo atleta a lasciare il gruppo di Leonardo Semplici è stato Mattia Finotto, giovane attaccante classe '92 fresco di rinnovo con i biancazzurri, che hanno prolungato fino a giugno 2020 il rapporto professionale con il ragazzo nato a Valdobbiadene. Contestualmente, Finotto ha firmato con la Ternana, che lo ha prelevato in prestito per la prossima stagione. Una chance importante, per l'attaccante, che potrà trovare quella continuità utile a crescere in un campionato tutt'altro che facile e con un club ambizioso. 

Pronto ad una nuova avventura, poi, anche Mariano Arini, centrocampista ex Avellino che ha dato un notevolissimo contributo alla causa estense, confermandosi come uno degli interpreti centrali più utili e carismatici. Esperto di Serie B grazie ai suoi trascorsi con le maglie di Avellino e Spal, il classe '87 rinforzerebbe la mediana della Cremonese, club neo-promosso che sta definendone il trasferimento. Centrocampista centrale naturale, Arini può essere impiegato anche come mediano in una linea a cinque o in un centrocampo a tre, disposizione tattica preferita da Attilio Tesser, autore di un miracolo sportivo nel primo turno di Coppa Italia e contro la Virtus Entella, eliminata grazie ad una rete di Pesce.

In ultimo, la Spal starebbe lavorando anche alla cessione di Daniele Gasparetto, difensore classe '88 protagonista della cavalcata vincente estense. Vicino all'Avellino, Gasparetto può giocare sia in una difesa a quattro che in un terzetto arretrato, disposizione tattica preferita dalla Spal nella scorsa stagione. Sotto un tecnico esperto come Walter Novellino, deciso a costruire un gruppo forte per puntare a qualcosa di diverso della travagliata salvezza. Con queste tre cessioni, dunque, la Spal potrà recuperare un tesoretto economico importante, da utilizzare per ingolosire qualche altro atleta ad accasarsi a Ferrara.