Lazio-Juventus, le ultime di formazione: Luis Alberto al posto di Keita, un dubbio per Allegri

Manca sempre meno al fischio di inizio allo Stadio Olimpico di Roma. Allegri deve scegliere fra Cuadrado e Douglas Costa, Inzaghi sembra avere le idee chiare sulla formazione iniziale

Lazio-Juventus, le ultime di formazione: Luis Alberto al posto di Keita, un dubbio per Allegri
twitter.com

E' sempre più vicino il fischio di inizio che darà il via ufficiale alla nuova stagione di calcio giocato in Italia. Lazio e Juventus sono pronte a scendere in campo allo Stadio Olimpico di Roma per giocarsi la Supercoppa italiana, primo trofeo della nuova stagione sportiva. In corso le riunioni tecniche di Inzaghi e Allegri nei rispettivi ritiri: in casa Lazio non ci dovrebbero essere sorprese di formazione, mentre rimane un dubbio da sciogliere per la Juventus.

Inzaghi ha scelto di schierare un 3-4-2-1 che dovrebbe essere così composto: Strakosha; Wallace, de Vrij, Radu; Basta, Parolo, Leiva, Lulic; Milinkovic, Luis Alberto; Immobile. Panchina per Felipe Anderson, non al meglio dopo i problemi muscolari degli scorsi giorni, mentre addirittura non è stato convocato Keita, per motivi legati al calciomercato. Esclusione a sorpresa che ha provocato la reazione stupita dello stesso giocatore su Twitter. Inzaghi deve però pensare al campo e allora inserisce l'ex Liverpool Luis Alberto alle spalle della coppia formata da Ciro Immobile e Milinkovic-Savic, anche se non è difficile immaginare che l'attaccante della Nazionale italiana possa essere l'unico vero riferimento offensivo dei biancocelesti. In mezzo al campo la coppia formata da Parolo e Lucas Leiva, con il brasiliano che sembra aver già preso il comando delle operazioni per quanto riguarda la manovra biancoceleste.

Allegri, invece, deve decidere se far partire dal primo minuto Douglas Costa o Cuadrado nel trio alle spalle di Gonzalo Higuain. 4-2-3-1, questo il sistema scelto dal tecnico livornese per i suoi: Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini, Alex Sandro; Marchisio, Pjanic; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. Possibile che alla fine Allegri punti sul colombiano che ha svolto tutta la preparazione estiva con i compagni ed è già inserito nei meccanismi. Il brasiliano ex Bayern può essere comunque un'arma molto utile a partita in corso. In mezzo al campo Marchisio toglie la maglia da titolare a Khedira per giocare al fianco di Pjanic. In difesa, poi, dovrebbe essere Barzagli ad avere la meglio su Benatia e Rugani per giocare al fianco di Chiellini. Stesso vantaggio che sembra avere anche Lichtsteiner nei confronti di De Sciglio, con l'ex Milan che sembra destinato alla panchina. Tra poco, però, tutti in campo, è tempo di tornare a respirare aria di calcio che conta!