Crotone: Tumminello l'ultimo nome per l'attacco, Cordaz suona la carica

Il portiere calabrese parla della prossima sfida e della sconfitta contro il Milan, la società sonda invece la disponibilità del gioiellino Tumminello, di proprietà della Roma.

Crotone: Tumminello l'ultimo nome per l'attacco, Cordaz suona la carica
Crotone: Tumminello l'ultimo nome per l'attacco, Cordaz suona la carica

La brutta sconfitta contro il Milan non deve assolutamente passare inosservata. Seppur prevedibile prima del fischio d'inizio, infatti,la debacle a tinte rossonere ha messo in evidenza limiti importanti, nel il Crotone di Davide Nicola, da colmare al più presto per non vivere la seconda stagione di Serie A in maniera infernale e con l'incubo della retrocessione sempre pressante. A caccia del proprio equilibrio tecnico-tattico, i pitagorici dovranno dunque sondare ancora il mercato, ricercando profili offensivi e non utili alla causa.

In attacco, reparto meno convincente, sta diventando sempre più certo il nome di Marco Tumminello, punta classe '98 della Roma Primavera che potrebbe anche giocare come ala d'attacco. Sfumato Sadiq e visto il no del Milan per il prestito di Cutrone, i calabresi dovranno necessariamente rinforzare l'attacco con un nome nuovo, anche se il gioiellino della Roma Primavera essere una scommessa destinata a fallire, vista la giovane età del ragazzo e la sua totale inesperienza nella massima competizione calcistica italiana. Le due parti, comunque, si incontreranno a breve.

Secco della Lazio, poi, per il prestito di Luca Crecco, che sta sempre più convincendo Simone Inzaghi a tenerlo con sé. Jolly del centrocampo, il ragazzo svezzato nelle giovanili biancocelesti potrà dunque continuare ad allenarsi con i grandi, ritagliandosi qualche minuto durante le sfide di Coppa Italia e, perché no, di campionato. Parlando della sfida di campionato, importante il passaggio del portiere Cordaz: "Contro il Milan ci sono state cose buone e meno buone; ora dobbiamo ripartire da domenica, contro una diretta rivale, anche se sarà il campo a dire se sarà così. Dobbiamo fare punti per acquisire morale e consapevolezza, stiamo lavorando e sono fiducioso che arriveremo pronti alla sfida contro il Verona, giocheremo in casa e avremo una spinta".