Crotone-Verona, riscatto e speranza

Entrambe sconfitte alla prima (con qualche perdita annessa), due candidate alla retrocessione si affrontano in un match che, sebbene sia solo la seconda giornata, può pesare sui conti finali.

Crotone-Verona, riscatto e speranza
Fonte immagine: Yahoo Sport

Crotone Verona, squadre differenti unite per ora da un destino molto simile: tre schiaffi presi in casa alla prima giornata ed una forte candidatura alla retrocessione finale che solo il corso delle giornate può cancellare. Dopo l'insuccesso nelle prime uscite, con i calabresi sconfitti dal Milan per 0-3 ed in inferiorità numerica per 85 minuti e gli scaligeri battuti 1-3 dal Napoli con soltanto la reazione d'orgoglio finale da salvare, entrambe le compagini vogliono riscatto, vogliono punti per guadagnarsi la permanenza in Serie A. E' solo la seconda giornata, ma i punti ed il risultato potrebbero rivelarsi pesanti - se non decisivi - a maggio.

Dai campi

Nicola è chiamato a due cambi obbligati rispetto all'undici visto contro il Milan una settimana fa: in difesa Ceccherini sconta il turno di squalifica conseguenza del cartellino rosso rimediato domenica, mentre Rohden a causa di un fastidio dovrebbe essere out, così come lo sono Nalini e Tonev. In difesa, al posto dell'ex Livorno, dovrebbe giocare Ajeti, che completerebbe con Cabrera la coppia centrale davanti a Cordaz, con Faraoni e Martella confermati sulle fasce. A centrocampo la coppia formata da Barberis e Mandragora dovrebbe rimanere intatta, mentre Stoian va verso la conferma a sinistra; a destra, invece, Izco sembra favorito su Sampirisi. Davanti si riparte dalla coppia formata da Trotta e Budimir.

Pecchia, invece, ripristina al centro del proprio attacco Giampaolo Pazzini, dopo l'esclusione a sorpresa - con polemica - di una settimana fa. Il bomber ex Fiorentina e Atalanta, tra le altre, sarà affiancato da Cerci e da Daniele Verde, con Bessa che scala nei tre di centrocampo insieme a Buchel e Valoti, favoriti su Zuculini e Zaccagni. Romulo si abbassa invece da terzino destro e, con Souprayen a sinistra e la coppia centrale Caceres-Heurtaux, completa la difesa davanti a Nicolas. Assenti Franco Zuculini, Brosco e Bianchetti, in forte dubbio Ferrari.

Crotone (4-4-2) - Cordaz; Faraoni, Ajeti, Cabrera, Martella; Izco, Mandragora, Barberis, Stoian; Budimir, Trotta. All. Nicola

Verona (4-3-3) - Nicolas; Romulo, Caceres, Heurtaux, Souprayen; Valoti, Buchel, Bessa; Cerci, Pazzini, Verde. All. Pecchia