Crotone in trasferta a Bergamo, parla Nicola: "Giocherà chi è più in forma. I gol arriveranno"

Il tecnico degli Squali presenta in conferenza stampa la complicata trasferta orobica.

Crotone in trasferta a Bergamo, parla Nicola: "Giocherà chi è più in forma. I gol arriveranno"
Fonte immagine: Youtube FCtelevision

Un solo punticino raccolto in quattro gare, a fronte di tre sconfitte, contro Milan, Cagliari ed Inter. Per il Crotone la quinta giornata di Serie A 2017/18 riserva un altro impegno tosto, come la trasferta sul campo dell'Atalanta nel turno infrasettimanale. Tre gare in otto giorni che possono destabilizzare una squadra non abituata a certi ritmi, ma Davide Nicola, tecnico dei calabresi, non è preoccupato e lo ha spiegato in conferenza stampa: "Per noi la partita più importante è sempre la prossima, quindi farò giocare chi penso possa darmi qualcosa in termini di qualità fisiche, tecniche e mentali. Giocherà chi è più in forma".

"Abbiamo lavorato molto anche se abbiamo avuto pochi giorni a disposizione, adottando accorgimenti che potranno esserci utili", ha aggiunto l'allenatore, facendo poi il punto sugli infortunati: "A parte Martella, che valuteremo, gli altri hanno recuperato tutti. Nalini è sempre convalescente. Il mio preparatore atletico è molto bravo ed è in grado di creare i giusti tempi di recupero, senza una tabella sarebbe difficile tenere in gioco molti ragazzi che giocano tante partite ravvicinate".

Parole poi per l'avversario: "L'Atalanta ha un gioco consolidato, non difficile da leggere ma è più difficile contrapporsi. Ha elementi molto forti, ha costruito un percorso con i giovani e può ruotare gli uomini senza fare differenze. Gioca un calcio aggressivo, quasi sempre al limite del fallo. Ha la capacità di conquistare la profondità ed avvolgersi in fascia, lo dice il campo. Mentalmente è sempre molto preparata, sarà una gara tosta".

Per raccogliere punti a Bergamo potrebbe però non bastare difendersi e ripartire, ma anche arrivare a segnare, togliendo lo zero dalla colonnina dei gol segnati: "Raramente io cambierei difensori e centrocampisti, mi piacerebbe cambiare più davanti per avere caratteristiche diverse e gente fresca. Problema del gol? Come ho fiducia io in loro, mi aspetto loro l'abbiano in loro stessi. I gol arriveranno. Tumminello? Giocatore giovane con qualità importanti, va conosciuto quando ci sono le partite. Deve integrarsi con i movimenti della squadra. Sa attaccare gli spazi ed ha ottima tecnica. Siamo in condizione di poter scoprire tutte le qualità dei nostri attaccanti".

Non sono arrivati gol nemmeno sabato nello 0-2 subito in casa dall'Inter, ma Nicola, tornando sulla prestazione dei suoi, si è mostrato soddisfatto: "Con l'Inter abbiamo avuto uno sbandamento su palla inattiva e non siamo stati veloci a liberare la palla, ma la prestazione mi ha soddisfatto". Il suo Crotone dovrà ripetersi anche a Bergamo, per risalire la china.