Serie B - L'Empoli espugna Parma: 2-1, decide Simic

La squadra toscana consegue il suo quinto risultato utile consecutivo grazie alla vittoria al "Tardini" contro il Parma. A decidere l'incontro le reti di Caputo e Simic, i quali hanno reso vano il gol del momentaneo pareggio siglato da Lucarelli. I parmensi sprecano anche un calcio di rigore con Nocciolini, che si fa parare il tiro dal dischetto da Provedel.

Parma
1 2
Empoli
Parma: Frattali; Iacoponi, Sierralta, Lucarelli (Di Cesare, min.61), Scaglia; Dezi, Scozzarella, Munari; Siligardi (Calaiò, min.62), Nocciolini (Baraye, min.78), Di Gaudio. A disp: Nardi, Corapi, Mazzocchi, Ramos, Frediani, Barillà, Insigne, Germoni, Gagliolo. All. D'Aversa
Empoli: Provedel; Veseli, Romagnoli, Simic; Di Lorenzo, Bennacer, Castagnetti, Seck (Pasqual, min.70); Krunic; Donnarumma (Ninkovic, min.62), Caputo (Zajc, min.86). A disp: Terracciano, Picchi, Luperto, Traorè, Jakupovic, Polvani, Lollo, Zappella, Untersee. All. Vivarini
SCORE: 0-1, min. 23, Caputo. 1-1, min. 47, Lucarelli. 1-2, min. 49, Simic.
ARBITRO: Aureliano (ITA). Ammoniti Simic (min. 51), Pasqual (min. 88)
NOTE: Quinta giornata di Serie B. Stadio "Ennio Tardini", Parma.

L'Empoli espugna il "Tardini" di Parma con il risultato di 2-1. La squadra toscana, schierata da Vivarini con il 3-4-1-2 con Krunic a fungere da trequartista alle spalle di Caputo e Donnarumma, sceglie un atteggiamento più attendista lasciando fin dall'inizio campo e palla alla formazione di casa. D'Aversa, consapevole dello schieramento tattico avversario, ha preferito affidarsi ad un 4-3-3 con Siligardi, Nocciolini e Di Gaudio a comporre il reparto d'attacco. I tre giocatori offensivi hanno provato a mettere in difficoltà la retroguardia toscana, ma l'unico a rendersi veramente pericoloso è stato Di Gaudio, il quale ha impensierito più volte Provedel.

L'Empoli però non si è limitato a contenere, ma ha tentato più volte di colpire in contropiede, e su uno di questi ha trovato il gol del vantaggio grazie a Caputo. Il Parma reagisce in maniera confusa e ciò agevola l'Empoli, che contiene le iniziative avversarie senza correre particolari rischi. Nel secondo tempo succede di tutto. Prima il Parma pareggia con Lucarelli, poi i toscani si riportano in vantaggio con Simic, ed infine Provedel mette il sigillo alla vittoria con la parata del calcio di rigore battuto da Nocciolini. Da lì i padroni di casa non riescono più a rendersi pericolosi, ma è anzi l'Empoli a sfiorare più volte la rete del 3-1. La partita termina dunque con il successo meritato dei toscani, che volano così al 2° posto in classifica con 11 punti. Per il Parma invece è la terza sconfitta consecutiva, la seconda in casa.

La partita inizia subito su ritmi molto alti con l'Empoli che si rende immediatamente pericoloso con Castagnetti, il quale servito sul secondo palo da Seck tenta l'esterno destro al volo, ma il suo tiro si perde sull'esterno della rete. Qualche minuto dopo l'azione si ripete con protagonista stavolta Di Lorenzo, che tenta il destro da fuori area su servizio di Donnarumma, ma la sua conclusione si spegne abbondantemente a lato della porta avversaria. Al 21' si rendono pericolosi anche i padroni di casa con Di Gaudio: dopo aver ricevuto da Siligardi va alla conclusione da buona posizione ma il suo tiro viene neutralizzato con estrema efficacia da Provedel.

Su capovolgimento di fronte l'Empoli passa in vantaggio: scambio al limite dell'area tra Donnarumma e Caputo, con quest'ultimo che prova il tiro dai 16 metri, Frattali si allunga ma non ci arriva e quindi la palla termina in fondo alla rete. Il Parma risponde subito con Di Gaudio, che dopo aver scambiato con Scaglia prova il tiro, ma la sua conclusione non crea patemi a Provedel, il quale respinge la sfera con ottima reattività. L'Empoli, dopo il vantaggio, sfrutta ancora di più il proprio gioco di rimessa, come al 29' con Krunic; il mediano empolese cerca il raddoppio con una conclusione da fuori area, ma il suo tiro si perde ampiamente a lato della porta avversaria.

Il Parma, colpito dal gol subito, non riesce a reagire, infatti gli emiliani si spingono in avanti affidandosi principalmente ad azioni confusionarie, come al 34' quando Dezi giunge su una palla vagante, che viene poi scoccata dallo stesso centrocampista emiliano verso la porta avversaria, ma la sua corsa s'infrange contro il corpo di un difensore dell'Empoli e termina sul fondo. Al contrario dei parmensi, i toscani continuano a produrre un calcio piacevole soprattutto in ripartenza, con Donnarumma che prova a finalizzare l'ennesimo contropiede dei suoi con un tocco di punta, che viene però neutralizzato efficacemente da Frattali. Il n.9 azzurro ci riprova poco dopo con una conclusione da fuori area, che stavolta termina ampiamente a lato della porta avversaria. Su quest'occasione per l'attaccante dell'Empoli termina la prima frazione di gioco. 

Il secondo tempo si apre con il gol del pareggio da parte dei padroni di casa: corner battuto dalla sinistra da Scaglia, stacco di testa di Lucarelli e palla in rete. Neanche il tempo di gioire che l'Empoli si riporta in vantaggio: calcio d'angolo di Castagnetti, il quale pesca a centro area Simic, che di testa supera l'incolpevole Frattali. Un minuto dopo il Parma ha subito l'opportunità per ripristinare la parità: Simic atterra in area di rigore Di Gaudio provocando così il calcio di rigore in favore dei parmensi; dal dischetto va Nocciolini, che si vede respingere la conclusione dagli undici metri da Provedel.

L'Empoli prova ad approfittare di questo momento positivo per chiudere la contesa, ma Castagnetti, dopo aver raccolto tempestivamente una corta respinta della difesa avversaria, ha completamente sbagliato la conclusione spedendo la palla lontana dai pali della porta difesa da Frattali. Il portiere gialloblu si deve invece superare poco dopo sulla conclusione a botta sicura di Caputo. L'Empoli è ormai padrone del gioco e del campo e tenta ripetutamente di chiudere la partita. Ci va vicinissimo al 68' con Krunic, che dopo una fantastica azione personale, tenta la conclusione in porta, ma il suo tiro viene neutralizzato senza troppi patemi da Frattali. Su ribaltamento di fronte Iacoponi crossa in area per Calaiò, che manca l'aggancio, la palla quindi giunge a Scaglia che tira in porta, ma la sua conclusione sorvola non di poco la traversa.

Dalla parte opposta va al cross Pasqual, il quale pesca a centro area Simic, che svetta più in alto di tutti, ma la sua incornata termina di poco a lato della porta avversaria. Si rende ancora pericoloso l'Empoli all'84' con Ninkovic, che va alla conclusione da fuori area, ma il suo tiro viene neutralizzato con grande reattività da Frattali. Nel finale Krunic ha la palla del 3-1, ma il suo pallonetto a porta sguarnita termina incredibilmente sul fondo. Su quest'occasione per il trequartista empolese finisce la partita, con la vittoria dei toscani per 2-1.