Primavera 2017/18: quattro squadre al comando

La terza giornata di campionato ha visto l'Inter farsi fermare in casa dal Chievo, con la Roma subito ad approfittarne con un successo prestigioso in trasferta sul campo della Juventus. Si aggiunge al terzetto anche il Sassuolo, vittorioso per 2-1 contro il Torino.

I giallorossi festeggiano la vittoria contro la Juventus. Fonte: giallorossi.net

La terza giornata di campionato di Primavera 1 2017/18 ha ancora di più affermato che quest'anno si assisterà ad un torneo particolarmente equilibrato. Infatti l'Inter, che dopo due giornate sembrava già la regina incontrastata del campionato, non è andata oltre l'1-1 casalingo contro un ottimo Chievo. Insieme ai nerazzurri ed ai clivensi in vetta alla classifica c'è anche la Roma, uscita vittoriosa dal campo di Vinovo con il risultato di 2-1. Identico punteggio anche per il Sassuolo contro il Torino. Alle spalle del quartetto di testa c'è l'Atalanta, che vince per 4-1 contro la Sampdoria, in una partita dove è accaduto di tutto. Tonfo clamoroso del Napoli, che davanti ai propri tifosi cade per 5-2 contro l'Udinese. Chi invece continua a non ingranare è la Lazio, che contro il Genoa rimedia la seconda sconfitta consecutiva casalinga. Al contrario dei biancocelesti è uscito dall'iniziale periodo di crisi il Milan, che ha vinto a Bologna con il risultato di 2-0. Infine l'Hellas Verona ribalta i pronostici e supera tra le mura amiche la Fiorentina.

Partendo proprio da quest'ultima sfida bisogna dire che gli uomini di Porta sono riusciti ad aggiudicarsi l'incontro grazie alla rete realizzata al 70' da Saveljevs. Della sconfitta dei viola prova ad approfittarne l'Inter, ma i nerazzurri non vanno oltre un semplice 1-1 contro il Chievo: al gol del vantaggio clivense siglato da Rabbas al 70', ha risposto otto minuti più tardi Zaniolo. Un pareggio che avvantaggia la Roma, che con la vittoria contro la Juventus aggancia Inter e Chievo in prima posizione. I giallorossi si aggiudicano l'incontro contro i bianconeri grazie ad una superba doppietta di Riccardi, il quale si è messo in mostra in particolar modo nel secondo gol dribblando tutta la difesa avversaria e superando poi il portiere bianconero con un perfetto rasoterra. La squadra di Dal Canto ha provato a rispondere con Montaperto, che al 73' ha realizzato un calcio di rigore, ma la rete del giocatore bianconero non ha dato adito alla rimonta che si è infranta sul muro difensivo giallorosso. Oltre a Roma, Inter e Chievo in vetta alla classifica ritroviamo anche un sorprendente Sassuolo, uscito vittorioso per 2-1 dalla sfida con il Torino: i granata passano in vantaggio prima dell'intervallo con Butic, ma nella ripresa gli emiliani ribaltano il risultato grazie ad Aurelio e Piscicelli

La vera sorpresa di giornata però è l'Atalanta, che supera con un perentorio 4-1 la Samp: gli orobici sbloccano la sfida alla mezz'ora con Barrow, poi raddoppiano al 52' con Mallamo; i blucerchiati hanno l'opportunità di riaprire la sfida al 54' con Vujcic, il quale però si fa parare il rigore da Carnesecchi; non è finita qui, perchè i bergamaschi si complicano nuovamente la vita al 61' con Mallamo, che si fa espellere per doppia ammonizione; i sampdoriani però non approfittano della superiorità numerica e vengono puniti al 65' nuovamente da Barrow; nel finale Prelec va in gol per la Samp, ma è tutto vano, in quanto all'85' Zanoni chiude i conti.

Quasi identico punteggio per l'Udinese che disintegra un Napoli non pervenuto, con il risultato di 5-2: i friuliani mettono subito in discesa la partita con il gol di Jaadi dopo 4 minuti, ma i partenopei reagiscono immediatamente trovando la rete del pareggio con Caiazza, autore di una sfortunata autorete; la reazione dell'Udinese non si fa attendere e 2 minuti dopo torna in vantaggio con Malle; da qui in poi è autentico assedio friuliano, con Jaadi, Samotti e Djoulou Zokohi che mettono al sicuro il risultato; a nulla vale la rete nel finale di Palmieri. Chi fa peggio dei partenopei è la Lazio che subisce la seconda sconfitta consecutiva in casa. Stavolta i biancocelesti cadono contro il Genoa, che si aggiudica l'incontro grazie al rigore realizzato al 65' da Micovschi. Si rialza invece il Milan, che supera il Bologna con i gol di Dias e Sinani. Nel prossimo turno vanno in scena tanti big-match, come Fiorentina - Lazio, Milan - Napoli e Chievo - Juventus.

RISULTATI:

Inter - Chievo 1-1

70' Rabbas (C) 78' Zaniolo (I)

Juventus - Roma 1-2

54' Riccardi (R) 62' Riccardi (R) 73' Montaperto [r.] (J)

Napoli - Udinese 2-5

4' Jaadi (U) 30' Caiazza [aut.] 32' Malle (U) 39' Jaadi (U) 45' Samotti (U) 86' Djoulou Zokohi (U) 89' Palmieri (N)

Lazio - Genoa 0-1

65' Micovschi [r.]

Sampdoria - Atalanta 1-4

30' Barrow (A) 52' Mallamo (A) 65' Barrow (A) 72' Prelec (S) 85' Zanoni (A)

Sassuolo - Torino 2-1

41' Butic (T) 82' Aurelio (S) 94' Piscicelli (S)

Hellas Verona - Fiorentina 1-0

70' Saveljevs

Bologna - Milan 0-2

27' Dias 93' Sinani

CLASSIFICA

Sassuolo 7 Inter 7 Roma 7 Chievo 7 Fiorentina 6 Atalanta 6 Hellas Verona 6 Udinese 4 Genoa 4 Napoli 3 Milan 3 Juventus 2 Lazio 1 Bologna 1 Torino 0 Sampdoria 0

PROSSIMO TURNO (30/9/17):

Fiorentina - Lazio

Milan - Napoli

Chievo - Juventus

Genoa - Sassuolo

Roma - Bologna

Torino - Hellas Verona

Udinese - Sampdoria

Atalanta - Inter

PRIMAVERA 2 GIR. A

Il big-match di giornata era il derby lombardo tra Cremonese e Brescia, con i grigiorossi che si sono aggiudicati la vittoria per 2-1 in rimonta: a passare in vantaggio sono state le rondinelle grazie a Verde, ma Massari e Viola tra primo e secondo tempo hanno ribaltato la situazione. A Vercelli la squadra di Grieco si aggiudica il successo superando con un netto 3-0 lo Spezia: per i padroni di casa vanno a segno Grossi, De Mitri e Pagliaro. Quasi identico punteggio per la Spal che sconfigge l'Empoli con il risultato di 3-1: i ferraresi passano in vantaggio al 6' con Clement, salvo farsi recuperare dodici minuti più tardi da Ricchi; gli spallini reagiscono riportandosi in vantaggio con Barbosa, poi nel finale Ubaldi sigla il gol che chiude la contesa. Il Venezia di Daniel batte il Novara al termine di una partita particolarmente equilibrata: gli arancioneroverdi passano in vantaggio dopo 2 minuti con Serena, ma al quarto d'ora i novaresi raggiungono il pareggio con Salucci; ad un minuto dal 90' Taglialapietra sigla il gol da tre punti per la formazione veneta. Tanto equilibrio anche a Chiavari dove la Virtus Entella cede al Cesena con il risultato di 3-2: i biancocelesti passano in vantaggio al 4' con Mota Carvalho, ma a cavallo tra primo e secondo tempo gli emiliani ribaltano la situazione con Buso e Iacovelli; il vantaggio bianconero dura poco perchè al 65' Petrovic riequilibra la situazione, ma all'88' Andreoli sigla il gol che vale la vittoria per la squadra allenata da Rivalta. Nel prossimo turno occhi puntati sul derby veneto tra Cittadella - Venezia.

RISULTATI:

Cremonese - Brescia 2-1

25' Verde (B) 36' Massari (C) 77' Viola (C)

Pro Vercelli - Spezia 3-0

22' Grossi 43' De Mitri 59' Pagliaro

Spal - Empoli 3-1

6' Clement (S) 18' Ricchi (E) 25' Barbosa (S) 94' Ubaldi (S)

Venezia - Novara 2-1

2' Serena (V) 15' Salucci (N) 89' Taglialapietra (V)

Virtus Entella - Cesena 2-3

4' Mota Carvalho (VE) 21' Buso (C) 48' Iacovelli (C) 65' Petrovic (VE) 88' Andreoli (C)

Parma - Cittadella rinviata al 7/10

CLASSIFICA

Spal 7 Cremonese 6 Cesena 6 Venezia 6 Parma 4 Pro Vercelli 4 Virtus Entella 4 Novara 3 Cittadella 3 Spezia 3 Carpi 1 Brescia 1 Empoli 0

PROSSIMO TURNO (30/9/17):

Brescia - Carpi

Cesena - Pro Vercelli

Cittadella - Venezia

Empoli - Virtus Entella

Novara - Spal

Spezia - Cremonese

PRIMAVERA 2 GIR. B

Una giornata caratterizzata dalle vittorie delle due big, Cagliari e Palermo. I sardi sbancano Avellino con un perentorio poker. Per i rossoblu vanno a segno Camba e Ladinetti, con quest'ultimo autore di una fantastica tripletta. I siciliani invece superano la Ternana con un semplice 2-0: Silva Marques e Cannavò gli autori delle reti. Insieme al duo di testa ritroviamo anche il Perugia che ha superato il Benevento con i gol nel finale di Kouan e Loffredo. Chi invece rallenta è il Frosinone che si fa fermare in casa sul 2-2 dall'Ascoli: i ciociari passano in vantaggio al 13' con Errico, per poi raddoppiare ad un quarto d'ora dall'inizio della ripresa Mastrantonio; quando la partita sembra in mano agli uomini di D'Antoni ecco il gol che riapre la sfida con Brighenti che all'83' si rende autore di una sfortunata autorete; sei minuti dopo l'Ascoli completa la rimonta realizzando il gol del pareggio con Tassi. Infine il derby pugliese tra Foggia e Bari terminato 2-2: gli uomini di De Angelis mettono subito in discesa la partita con la doppietta di Manzani (il secondo su rigore), ma i foggiani non demordono e rimontano nel secondo tempo con i gol di De Cristofaro e Lauriola (su rigore). 

RISULTATI:

Avellino - Cagliari 0-4

31' Ladinetti 42' Ladinetti 46' Camba 63' Ladinetti

Palermo - Ternana 2-0

46' Silva Marques 90' Cannavò

Frosinone - Ascoli 2-2

13' Errico (F) 60' Mastrantonio (F) 83' Brighenti [aut.] 89' Tassi (A)

Foggia - Bari 2-2

24' Manzani (B) 28' Manzani [r.] (B) 57' De Cristofaro (F) 80' Lauriola [r.] (F)

Perugia - Benevento 2-0

46' Kouan 78' Loffredo

Pescara - Salernitana rinviata al 7/10

CLASSIFICA

Palermo 7 Cagliari 6 Perugia 6 Foggia 5 Bari 5 Crotone 4 Frosinone 4 Pescara 3 Salernitana 3 Benevento 2 Ascoli 1 Ternana 0 Avellino 0

PROSSIMO TURNO (30/9/17):

Ascoli - Avellino

Bari - Frosinone

Benevento - Palermo

Crotone - Foggia

Salernitana - Perugia

Ternana - Cagliari