Serie A - SPAL e Crotone si dividono la posta in palio (1-1)

A Ferrara un tempo a testa per le due squadre che lottano per non retrocedere. Buon punto per il Crotone in una trasferta complicata, la SPAL perde Borriello e si accontenta.

Serie A - SPAL e Crotone si dividono la posta in palio (1-1)
Simy (25) esulta per il gol del pareggio.
SPAL
Crotone
SPAL: (3-5-2): Gomis; Salamon, Vicari, Felipe; Lazzari, Schiattarella, Viviani, Mora (Rizzo, 73'), Costa (Mattiello, 85'); Antenucci, Borriello (Paloschi 30'). All. Semplici
Crotone: (4-4-2): Cordaz; Sampirisi (Simic, 83'), Ajeti, Ceccherini, Martella; Rohden (Faraoni, 70'), Mandragora, Barberis, Stoian (Izco, 90'+3'); Nalini, Simy. All. Nicola.
SCORE: 1-0, 39', Paloschi. 1-1, 59', Simy.
ARBITRO: Mazzoleni. Ammoniti: Felipe 84' (S), Schiattarella 88' (S).
NOTE: Settima giornata di Serie A. Stadio Paolo Mazza, Ferrara.

Scontro salvezza importantissimo in quel di Ferrara. SPAL e Crotone sono entrambe infatti al quart'ultimo posto, nel gruppo di squadre a quattro punti ed entrambe cercano una vittoria che sarebbe pesante sia per i punti che per un eventuale ragionamento sugli scontri diretti. Alla fine le due squadre non si risparmiano, cercando sempre la rete, fino al gol del pareggio di Simy, dopo il quale entrambe le compagini sembrano un po' accontentarsi. Finisce 1-1 al Paolo Mazza.

Formazione SPAL (3-5-2): Gomis; Salamon, Vicari, Felipe; Lazzari, Schiattarella, Viviani, Mora, Costa; Antenucci, Borriello. All. Semplici

Formazione Crotone (4-4-2): Cordaz; Sampirisi, Ajeti, Ceccherini, Martella; Rohden, Mandragora, Barberis, Stoian; Nalini, Simy. All. Nicola.

PRIMO TEMPO

Come ogni scontro salvezza che si rispetti, nessuna delle due squadre parte all'arrembaggio, visto che prendere un gol potrebbe rivelarsi fatale. La prima occasione è per il Crotone già al 3', palla in verticale per Mandragora il quale scarica in porta, alla ricerca del secondo gol in due partite, ma Gomis gli nega la gioia, distenendosi e deviando la sfera. Dopo la paura, la SPAL prova a ad alzare il baricentro, cercando di schiacciare i pitagorici. Al 19' Borriello trova la sponda giusta per Antenucci, il quale però scarica la conclusione di poco a lato. Rispondono subito gli ospiti, con una bordata di Barberis che fa correre più di qualche brivido alla squadra di casa. I biancoazzurri si fanno notare soprattutto grazie alle scorribande suelle fasce. Al 22' Lazzari galoppa sulla sinistra e la mette in mezzo, palla che arriva fuori area a Viviani, servito da Mora, il cui tiro al volo finisce di poco oltre il secondo palo.

Brutta tegola per Semplici alla mezz'ora, Borriello infatti è costretto a uscire per infortunio. Al suo posto entra Paloschi. Estensi che sulle palle alte restano pericolosissimi. Su un calcio d'angolo, Felipe a due passi dalla porta viene anticipato un attimo prima di poter insaccare. Alla fine però la pressione spallina porta ala vantaggio. Al 38' la rete di Antenucci viene annullata per fallo di Paloschi, autore dell'assist. Un minuto dopo invece è tutto regolare: Mora serve Antenucci che pensa per un attimo al tiro, ma poi vede l'inserimento di Paloschi, dimenticato da tutti, che sul secondo palo appoggia in rete (1-0). L'attaccante ex Leeds poi sfiora il gol personale, tirando da fuori area, ma la palla finisce fuori di poco. Primo tempo che termina dunque col vantaggio della SPAL.

SECONDO TEMPO

Crotone che nella ripresa comunque conferma di essere ancora in partita. Al 49' la SPAL sbaglia in disimpegno, Stoian è rapido a prendere palla e puntare l'area avversaria, ma il suo tiro è più bello che potente e Gomis con una mano riesce a respingere. Due minuti dopo Nalini in percussione va via e serve Rohden, il  tiro dello svedese da fuori però non centra lo specchio della porta. La pressione ospite porta frutti al 59': Simy riceve palla sulla sinistra e scarica un diagonale precisissimo, che passa tra due difensori, supera Gomis che si era tuffato per provare a raggiungerlo ed entra in rete a fil di palo (1-1).

Raggiunto il pareggio, il Crotone abbassa i ritmi e anche la SPAL fatica a far salire i giri del motore. Lampo al 76', quando il neoentrato Faraoni prova la botta da fuori, dopo un'apertura di Mandragora, ma il suo tiro finisce a lato. Quasi all'improvviso, all'86' Cordaz si ritrova a compiere un doppio miracolo: cross tagliato di Lazzari che viene deviato da Ajeti, il portiere respinge una prima volta, Simic poi si perde Paloschi che potrebbe ripetere quanto fatto in occasione del primo gol, ma l'ostruzione del difensore fa sì che il suo tiro sia centrale e venga ribattuto di nuovo da un super Cordaz. Finisce dunque 1-1.