Serie B - Gol ed emozioni allo Zaccheria: 2-2 tra Foggia e Novara

Termina con un pareggio vivace il posticipo domenicale della settima giornata di Serie B.

FOGGIA
2 2
NOVARA
FOGGIA: GUARNA, LOIACONO, CAMPORESE (17' COLETTI), MARTINELLI, RUBIN, AGNELLI (46' DELI), VACCA, AGAZZI, CHIRICO', MAZZEO, FLORIANO (28' FEDATO). ALL. STROPPA
NOVARA: MONTIPO'; CALDERONI, TROEST, CHIOSA, GOLUBOVIC, MOSCATI, RONALDO (73' DICKMANN), SCIAUDONE, DI MARIANO (68' SANSONE), MACHEDA (68' CHAJIA), MANIERO. ALL. CORINI
SCORE: 2-2. 0-1 31' MOSCATI, 1-1 45'+6 RIG. MAZZEO, 2-1 59' FEDATO, 2-2 84' DICKMANN
ARBITRO: SERRA AMMONITI: VACCA, CHIRICO' (F), MANIERO,, SCIAUDONE (N)
NOTE: STADIO ZACCHERIA INCONTRO VALIDO PER LA SETTIMA GIORNATA DI SERIE B

Nel posticipo domenicale della settima giornata di Serie B, Foggia e Novara pareggiano 2-2, situazione che non muta in classifica per le due squadre che restano appaiate a sette punti. Partita vibrante con gli ospiti che si portano in vantaggio con un grandissimo gol di Moscati ma la prima frazione termina in parità perché Mazzeo pareggia su rigore. Nella ripresa i padroni di casa ribaltano meritatamente il risultato con Fedato ma nel finale arriva il definitivo 2-2 con Dickmann.

Per quanto concerne il capitolo formazioni 4-3-3 per il Foggia con il tridente offensivo composto da Chiricò, Mazzeo e Floriano, mentre il Novara risponde con un modulo speculare con il tridente d'attacco formato da Di Mariano, Macheda e Maniero. 

Ritmi piuttosto bassi in avvio ma il Foggia prende subito le redini della gara e al 10' sfiora il vantaggio con Chiricò che si ritrova davanti a Montipò ma, da due passi, calcia alto. Poco dopo primo cambi obbligato per Stroppa con Camporese infortunato, al suo posto Coletti. Al 23' ancora padroni di casa molto pericolosi con Agnelli che entra in area ed incrocia col mancino, Montipò si salva in angolo. Poco dopo seconda sostituzione obbligata per i Satanelli con Fedato per Floriano Il Novara si chiude, aspetta e al 31' trova il gol del vantaggio con un eurogol di Moscati che dai venti metri lascia partire un destro che si insacca nel sette, 0-1. 

La squadra di Stroppa prova a reagire e al 36' va vicina al gol con Fedato che mette in mezzo per l'accorrente Agnelli ma la sua conclusione termina alta. Ad un passo dal gol, però, ci va il Novara con Sciaudone che calcia col sinistro dal limite, Guarna risponde male e la sfera si stampa sulla traversa. La fortuna, però, non è con i Satanelli tanto che al primo minuto di recupero Stroppa è costretto a ricorrere all'ultimo cambio con Deli che prende il posto di Agnelli. Nel finale di tempo però arriva il pareggio con Golubovic che stende Rubin in area: l'arbitro non ha dubbi e decreta il dischetto. Dagli undici metri Mazzeo non sbaglia, 1-1 e prima frazione agli archivi. 

Il Foggia parte forte anche nel secondo tempo e al 59' trova la rete del sorpasso con Mazzeo, che trova in profondità Fedato, il quale salta il portiere e deposita in rete col destro. Un minuto dopo occasionissima per il Novara con Troest che, sugli sviluppi di un corner, stacca tutto solo ma la sfera esce di pochissimo. Il Foggia non si culla sugli allori e al 66' punge ancora con un mancino potente dal limite dell'area di Chiricò, palla fuori di poco. Qualche istante dopo Satanelli ad un passo dal tris con Chiricò che entra in area e calcia col destro, Montipò salva con i piedi. Corini prova a cambiare qualcosa ed opta per un doppio cambio con Chajia e Sansone per Macheda e Di Mariano.

All'84' sussulto degli ospiti con Moscati dalla lunga distanza ma Guarna vola e mette in angolo. Sugli sviluppi del corner, però, arriva il pareggio con il neo-entrato Dickmann che stacca di testa e mette dentro il gol del pari, 2-2. Nel finale il Foggia ci riprova ma questa volta il Novara resiste e porta a casa il punto: allo Zaccheria finisce 2-2 il posticipo domenicale.