La Salernitana spinge ma non sfonda: 0-0 all'Arechi contro un arcigno Ascoli

Partita nervosa, a Salerno, con molti gialli e numerose interruzioni. La Salernitana spinge e segna tre reti, tutte annullate per offside. I campani costruiscono comunque qualche azione, trovando la decisa risposta dell'attento Lanni. Per i playoff, così non va. Ottimo punto, invece, per l'Ascoli, che esce indenne da un campo particolarmente caldo.

La Salernitana spinge ma non sfonda: 0-0 all'Arechi contro un arcigno Ascoli
Source photo: profilo Twitter Lega B
SALERNITANA
0 0
ASCOLI
SALERNITANA: Adamonis; Vitale, Schiavi, Mantovani; Di Roberto (Ricci, min. 55), Minala, Odjer, Zito (Alex De Freitas, min. 87), Sprocati; Bocalon (Cicerelli, min. 69), Rodriguez.
ASCOLI: Lanni; Mogos, Padella, Gigliotti, Pinto; Carpani (D'Urso, min. 67), Buzzegoli, Addae; Lores Varela (Cinaglia, min. 85), Rosseti (Santini, min. 81), Baldini.
SCORE: 0-0.
ARBITRO: Pilletteri di Palermo (ITA). Ammoniti: Zito (min. 24), Vitale (min. 38), Di Roberto (min. 42), Buzzegoli (min. 48), Addae (min. 54), Ricci (min. 87)
NOTE: Stadio Arechi, gara valida per la Lega B 2017/18.

Pari e patta, nell'anticipo dell'Arechi, con la Salernitana che non riesce a sfondare il muro di un Ascoli voglioso e vicino al successo esterno in poche ma clamorose occasioni. Nel primo tempo, infatti, i picchi falliscono un rigore con Rosseti, mancando il vantaggio come d'altronde fanno i campani, doppiamente in rete con Rodriguez e Bocalon, entrambi fermati dall'offside. Nei secondi quarantacinque minuti, i bianconeri si mettono in luce solo con le chances di Buzzegoli e Baldini, mentre ai campani manca forse un rigore su Bocalon. Poco, comunque, quanto proposto in avanti dai ragazzi di Gollini, a cui viene tolto anche il terzo goal per un fuorigioco di Rodriguez. Salernitana che sale a quota 9, Ascoli invece ad 8 punti. 

Padroni di casa che scendono in campo adottando il 3-4-1-2, con Sprocati dietro al tandem offensivo composto da Rodriguez e Bocalon. Davanti ad Adamonis, schierato considerati gli impegni di Radunovic con la Nazionale, terzetto difensivo formato da Vitale, Schiavi e Mantovani. Nella zona centrale del campo, Odjer e Minala, affiancati dai fluidificanti Zito e Di Roberto. Consueto 4-3-3, poi, per gli ospiti, che si affidano a Rosseti in attacco, affiancato dalle ali Lores e Baldini. In porta, Lanni, difeso da Padella e Gigliotti. Chiavi del gioco affidate a Buzzegoli, sorvegliato dai centrali Carpani ed Addae. Completano l'undici bianconero, i terzini Mogos e Pinto. 

Sfida inizialmente molto incerta, con Salernitana ed Ascoli pronte a studiarsi prima di offendere il colpo, evitando di lasciare spazi agli attacchi avversari. L'immobilismo dei primi minuti genera alcuni tentativi isolati, da parte dei ventidue in campo, che non riescono però a imporsi. Al 6' buona azione personale di Rodriguez, bravo a battere Lanni ma fermato da posizione di offside. Prendendo leggermente campo, i campani sfiorano la rete appena due minuti dopo, con un piattone al volo di Sprocati fuori di molto nonostante l'ottima posizione. Nell'occasione, ottimo lavoro di Rodriguez, che controlla bene un lancio di Mantovani e, in poco tempo, vede l'inserimento dell'accorrente compagno. 

La pressione granata porta i ragazzi di Bollini a segnare ancora, con Bocalon che al tredicesimo riesce a battere il portiere dei Picchi. Anche in questa occasione, però, la posizione di partenza è irregolare, con l'ex Alessandria che si rammarica della rete annullata. Il tanto attaccare in maniera vana, quasi non viene pagato dai campani, che al 17' potrebbero subire il clamoroso 0-1, se Vitale non si frapponesse tra Rosseti e Mogos, bravo a proporre un insidioso cross basso. Imprecisa nell'occasione, l'uscita di Adamonis, evidentemente emozionato a causa del suo esordio. Nonostante la buona tenuta dei padroni di casa, è ancora l'Ascoli a sfiorare realmente in goal, quando è Zito a regalare un calcio di rigore ai bianconeri, frapponendosi con un braccio al tiro di Loris Varela.

Sul dischetto, al minuto numero venticinque, ci va Rosseti, che si fa però ipnotizzare dal portiere granata, il quale cancella con un colpo di reni le incertezze della prima parte di frazione. Al 35', interrompendo un momento di incertezza, buonissima azione della Salernitana, con l'imprendibile Di Roberto bravo a servire Minala, il cui suggerimento in mezzo non trova compagni. Un minuto dopo, l'illuminante apertura di Rodriguez pesca bene sempre Di Roberto, che mettendo in mezzo trova la scivolata decisa di Gigliotti. L'ultima azione di un equilibrato primo tempo capita però sui piedi di Addae, che al 45' manca di pochissimo la porta da posizione ravvicinata. Che errore, per il centrocampista, il cui guizzo fa il pari con il rigore fallito da Rosseti.

Seconda frazione che comincia con un tocco di mano dubbio in area della Salernitana, da cui parte un contropiede non concretizzato dall'Ascoli: al 47', infatti, è alta la conclusione di Carpani, con Adamonis leggermente fuori dai pali. Dai replay, comunque, sembra involontario il tocco di Buzzegoli. Tre minuti dopo, concreta chance campana, quando è Rodriguez a proporre un tiro-cross in area di rigore. L'idea del 9 è però imprecisa sia per un'eventuale conclusione in porta che per un assist all'accorrente Bocalon. Tanto nervosismo, comunque, nella sfida dell'Arechi, con molti falli che costringono l'arbitro Pilletteri a cacciare spesso il cartellino giallo. 

Timidi cenni di risposta da parte dell'Ascoli, che al 57' si affaccia dalle parti di Adamonis grazie ad un tiro, comunque altissimo, di Buzzegoli. C'è però più Salernitana, nella fase primordiale di seconda frazione, con i padroni di casa spesso pungenti sulla loro trequarti ma poco precisi nei cross dalle fasce. Al 66', sempre premendo sull'acceleratore, ancora goal annullato alla Salernitana, il secondo a Rodriguez, bravo a calciare al volo servito da Zito ma al di là della linea a quattro picena. Appena un minuto dopo, squillo bianconero da punizione: Adamonis sventa però l'idea di Buzzegoli. L'Ascoli infatti, dal canto suo, attende e si distende, preoccupando spesso la retroguardia campana per le proprie celeri incursioni.

Al 75' grandissima occasione per il pimpante Cicerelli, che subentrato a Bocalon si trova a tu per tu con Lanni dopo un'ottima giocata, non riuscendo però a bucare la porta picena a causa anche della buona parata del bianconero. Appena un minuto dopo, tiro altissimo di Mantovani, a conclusione di un asfissiante pressing offensivo da parte dei campani. Al 79', invece, tiro a giro di Sprocati ed ancora miracoloso Lanni. Sui binari dell'emozione, con la gara che si accende nel finale, clamorosa chance fallita da Baldini, che all'83' manca la rete praticamente da due passi. Nei minuti finali, come prevedibile, forcing campano, con Fiorin che corre tatticamente ai ripari. Succede poco p nulla, però, fino al novantesimo, con le due squadre che concludono in pari le ostilità. Migliore in campo per i padroni di casa, Rodriguez. Per gli ospiti in evidenza Lanni.