La carica di Martella: "Crotone, restiamo uniti per fermare il Torino"

Il terzino sinistro dei pitagorici sa che servirà una prova di grande compattezza e grinta contro i granata orfani di Belotti.

La carica di Martella: "Crotone, restiamo uniti per fermare il Torino"
La carica di Martella: "Crotone, restiamo uniti per fermare il Torino"

Non sarà una partita facile, quella che attende il Crotone, che alla ripresa del campionato dopo la sosta per gli impegni delle Nazionali ospiterà all'"Ezio Scida" il Torino. I granata hanno affrontato nell'ultimo turno una diretta concorrente dei pitagorici, quel Verona capace di rimontare due reti nel finale e di pareggiare, e in più hanno perso per infortunio Andrea Belotti. Tuttavia, Bruno Martella ammette di non fidarsi affatto dell'eventualità di vedere un Toro sottotono in arrivo in Calabria, quindi si aspetta di vedere un Crotone sempre concentrato e alla ricerca costante di un risultato positivo per il proseguio della stagione: "Stiamo lavorando alla preparazione della gara contro il Toro - dichiara Martella, come si legge sul sito ufficiale del Crotone - , e ci aspettiamo una bella battaglia per domenica. Davanti, a parte Belotti che è infortunato, hanno gente d'esperienza, che ha fatto sempre la Serie A; gente fortissima tecnicamente, in grado di risolvere la partita da un momento all'altro. Quindi dovremo stare concentrati fino al novantesimo, per riuscire a portare a casa dei punti".

Una partita che potrebbe rappresentare la svolta definitiva per una squadra che, a proposito di scontri diretti, ne ha giocati due consecutivi prima della sosta, ed è riuscita a portare a casa quattro punti, sconfiggendo il Benevento e passando indenne dalla sfida sul campo della Spal. Martella fa capire quanto sia importante in questo senso la figura di mister Davide Nicola, il quale ha sempre inviato ai propri giocatori messaggi di grande forza d'animo e di coraggio per affrontare con grinta e determinazione tutte le gare: "Il mister tiene sul pezzo tutti quanti noi, dal primo all'ultimo; ed è giusto così, perché siamo tutti indispensabili in questa squadra". In particolare, la sfida interna contro il Torino sarà importante proprio per Martella, che domenica taglierà il traguardo delle 100 partite con la maglia del Crotone. Un traguardo, per sua stessa ammissione, prestigioso: "Per me le 100 presenze sono state un traguardo importantissimo, anche perché abbiamo raggiunto obiettivi storici per questa società, e naturalmente ne sono felicissimo".

Come detto, il Crotone ha dimostrato subito grande efficacia negli scontri diretti. I quattro punti ottenuti contro Benevento e Spal in questo avvio di stagione conferma anche il ruolino di marcia emerso nel finale dello scorso campionato, quando arrivò una miracolosa salvezza a spese dell'Empoli. Martella prova a fare anche un confronto rispetto alla scorsa stagione, quando era decisamente chiaro a tutte che c'erano poche squadre in lotta per evitare la B, mentre l'equilibrio finora ha regnato sovrano dopo il primo mese e mezzo di campionato: "L'anno scorso il gruppo davanti, in classifica, si era subito staccato; quest'anno invece siamo ancora tutti là, e dobbiamo rimanere lontani dagli ultimi posti fino alla fine, totalizzando più punti possibile, e cercando di raggiungere la salvezza quanto prima. Chiedo ai tifosi di venire in massa domenica allo stadio - conclude Martella - : l'anno scorso la salvezza l'abbiamo conquistata in casa, dunque ci serve uno stadio pieno, per caricarci al massimo".