Serie A - Niente da fare per il Benevento, la SPAL rimonta e vince (1-2)

Il Benevento passa in vantaggio e crede alla vittoria, ma poi la SPAL si alza e concretizza con Floccari

Serie A - Niente da fare per il Benevento, la SPAL rimonta e vince (1-2)
Floccari (36), autore dei gol vittoria.
Benevento
1 2
SPAL
Benevento: (4-3-3): Belec; Letizia, Djimsiti, Costa, Di Chiara; Cataldi, Memushaj, Chibsah (Puscas, 74'); D'Alessandro (Parigini, 51'), Armenteros (Coda, 80'), Ciciretti. All. De Zerbi.
SPAL: (3-5-2): Gomis; Cremonesi, Vicari, Salamon; Lazzari, Schiattarella (Mora, 77'), Viviani, Grassi, Mattiello; Floccari (Schiavon, 84'), Paloschi (Antenucci, 63'). All. Semplici.
SCORE: 1-0, 59', Cremonesi (aut.). 1-1, 64', Floccari. 1-2, 73', Floccari.
ARBITRO: Pasqua. Ammoniti: Chibsah (37' B), Schiatterella (46' S), Letizia (51'B), Mattiello (58' S), Cremonesi (84' S).
NOTE: Primo posticipo della diciassettesima giornata di Serie A. Stadio Ciro Vigorito, Benevento.

Scontro diretto fondamentale tra Benevento e SPAL. In palio tre punti salvezza pesantissimi, anche in virtù dei risultati delle altre partite. Le Streghe passano in vantaggio e ci credono, ma gli Estensi riescono a trovare il pareggio e poi la vittoria grazie al senso del gol di Floccari. Finisce 1-2.

Formazione Benevento (4-3-3): Belec; Letizia, Djimsiti, Costa, Di Chiara; Cataldi, Memushaj, Chibsah; D'Alessandro, Armenteros, Ciciretti. All. De Zerbi.

Formazione SPAL (3-5-2): Gomis; Cremonesi, Vicari, Salamon; Lazzari, Schiattarella, Viviani, Grassi, Mattiello; Floccari, Paloschi. All. Semplici.

PRIMO TEMPO

Il Benevento è praticamente all'ultima spiaggia e non può permettersi passi falsi, viceversa la SPAL ha una ghiotta occasione per avvicinare le squadre fuori dalla zona retrocessione. La pesantezza dei punti fa dunque sì che entrambe le compagini inizino la partita a ritmi non troppo elevati, mantenendo alta la prudenza. Il primo sussulto lo dà D'Alessandro, che, imbeccato da Ciciretti, tira da fuori, ma la palla finisce sopra la traversa. I ferraresi provano a spingere, le Streghe provano a colpire dalla lunga distanza. Memushaj tenta la bordata, imitando il suo compagno, ma, benchè il tiro sia più preciso, c'è Gomis pronto a respingere. Partita non partircolarmente emozionante. Anche Ciciretti si aggiunge alla lista dei tiratori dalla distanza, ma il risultato non si discosta dai tentativi precedenti. Dopo la mezz'ora gli ospiti hanno un'occasione clamorosa. Rimessa laterale, Schiattarella mette in mezzo e sul secondo palo Grassi colpisce di testa, ma il centrocampista non va con la giusta convinzione e permette a Belec di parare.

Subito dopo, viene annullato il gol del vantaggio spallino. Floccari per Schiattarella in area, il quale serve Paloschi che insacca a porta vuota. Però il secondo al momento del passaggio era in posizione di fuorigioco. Insiste la squadra di Semplici. Lazzarri entra sulla destra e prova a calciare, palla fuori. Momenti d'ansia al 40', quando Floccari calcia e il suo tiro viene respinto dalla mano di Memushaj. Pasqua assegna la punizione dal limite, ma Maresca lo chiama al VAR, perchè c'è da valutare sia la volontarietà del tocco che la posizione, dato che il fallo sembra essere dentro l'area. Alla fine l'arbitro decide che non c'è volontarietà. Nel recupero ultima chance, con Chibsah che serve in area D'Alessandro, il quale non riesce a saltare Gomis, che mette in angolo.

SECONDO TEMPO

Tutt'altra musica nel secondo tempo, con le due squadre che iniziano, finalmente, a spingere un po' di più. Floccari, alla prima da titolare, trasforma la voglia in pericolosità. Prima scarica una fucilata da fuori respinta da Belec e chiusa da Di Chiara provvidenzialmente in angolo. Poi, sul corner, colpendo di testa, l'ex Rimini manda la palla sulla traversa. Rispondono le Streghe, con Parigini che serve Ciciretti, il quale calcia di prima intenzione, mandando a lato. All'ora di gioco, la gara si sblocca. Da calcio piazzato, palla in mezzo, nella mischia Cremonesi e Costa vanno insieme sulla sfera, facendola finire alle spalle di Gomis. Dai replay, sembrerebbe autogol del difensore spallino (1-0).

Semplici decide di cambiare, togliendo Paloschi per Antenucci e il neoentrato si mette subito in mostra. È suo il servizio per Schiattarella in area, il quale riesce a mette in mezzo dove Floccari, da solo, insacca a porta vuota (1-1). Padroni di casa che hanno anche una buona dose di sfortuna. Gomis si avventura e di testa spazza la sfera proprio su Letizia, che dalla trequarti si coordina e calcia al volo, per un pallonetto che rimbalza davanti alla porta sguarnita e finisce sopra la traversa. Estensi che riescono a ribaltare il risultato. Al 73' Mattiello va in percussione e arriva al tiro. Para Belec, ma il portiere manda la sfera direttamente sui piedi di Floccari, che a porta vuota fa doppietta (1-2).

Gli ospiti a questo punto premono il più possibile. Lazzari crossa, Antenucci manca l'appuntamento e arriva in spaccata Grassi, che si vede però mandare il tocco in corner. Streghe che devono reagire. Su punizione Cataldi impegna Gomis, che in tuffo respinge il tiro. Sulla seconda palla Di Chiara mette in mezzo per Puscas, che di testa costringe l'estremo difensore ex Torino a intervenire di nuovo. Continua a premere il Benevento, Di Chiara mette in mezzo, Coda porta via un difensore, Puscas calcia al volo, mandando la palla di poco alta. È l'ultima occasione, finisce 1-2 per la SPAL.