Campionato Primavera - Atalanta ed Inter si laureano Campioni d'Inverno

Le formazioni di Brambilla e Vecchi conservano la vetta della classifica al giro di boa, laureandosi così Campioni d'Inverno. Due vittorie raggiunte contro Juventus e Bologna. Alle spalle del duo di testa rimane la Roma, vincitrice col risultato di 5-0 contro il Genoa.

Campionato Primavera - Atalanta ed Inter si laureano Campioni d'Inverno
Campionato Primavera - Atalanta ed Inter si laureano Campioni d'Inverno - Inter Twitter

L'ultima giornata d'andata del Campionato Primavera ha laureato come Campioni d'Inverno l'Atalanta e l'Inter, rispettivamente vincitrici su Juventus e Bologna. Importante il successo dei bergamaschi che battono in rimonta la Juventus, mentre l'Inter, ridotta in inferiorità numerica, deve sudare più del previsto per aver la meglio del Bologna. Alle spalle delle due capoliste rimane la Roma, che rifila una sonora manita al Genoa. In scia ai giallorossi troviamo la Fiorentina, che supera tra le mura amiche il Sassuolo (2-0). Dietro ai viola rimane il Milan, sconfitto di misura a Verona dall'Hellas (1-0). Ad approfittare di questa sconfitta è il Torino, che regola per 3-1 la Lazio, con i biancocelesti sempre più invischiati nella lotta per non retrocedere, così come Napoli e Samp, che non vanno oltre l'1-1 nello scontro diretto. Chi fuoriesce invece dalla relegation zone è il Chievo, che batte in trasferta l'Udinese con il risultato di 3-2. 

Il risultato di giornata però è quello dell'Atalanta che doma tra le mura amiche la Juventus: al 31' Delli Carri porta in vantaggio i bianconeri, che poi subiscono la rimonta avversaria ad opera di Barrow (doppietta, il primo gol su rigore) e Peli. Una vittoria subito succeduta da quella dell'Inter sul Bologna: al 6' Zaniolo porta in vantaggio i nerazzurri, che al 48' rimangono in dieci uomini per l'espulsione di Pissardo; dell'inferiorità numerica approfitta subito il Bologna, che firma il pareggio con Avenatti; l'Inter non ci sta e ad 6' dalla fine sigla il gol che vale la vittoria con Emmers. Una rete che permette agli uomini di Vecchi di conseguire tre punti fondamentali in chiave classifica, così come l'Atalanta, mentre per Juventus e Bologna sono due sconfitte pesanti. In particolare per i felsinei che rimangono fermi al penultimo posto con 13 punti, mentre i bianconeri possono comunque vantare un 4° posto a -8 dalla vetta.

Lo stesso discorso vale per la Roma che con la vittoria sul Genoa raggiunge in classifica proprio la Juventus. Un successo agguantato grazie alle reti di Riccardi, Antonucci, Corlu, Sdaigui e Celar. Una vittoria importantissima, in quanto serve ai giallorossi per cancellare l'amarezza della sconfitta giunta in Supercoppa Italiana contro l'Inter. Non solo, perchè questi tre punti permettono alla Roma di tener lontana la Fiorentina, vincitrice per 2-0 nella sfida contro il Sassuolo. A decidere l'incontro le reti di Sottil e Ranieri nel primo tempo. Con questo successo i viola si portano al 5° con 23 punti, a -2 dai giallorossi. Il Sassuolo invece si vede pericolosamente invischiato nella lotta per non retrocedere dato il 13° posto con 15 punti.

Risalendo la classifica c'è da sottolineare la sorprendente sconfitta del Milan sul campo dell'Hellas Verona. Gli scaligeri si aggiudicano la vittoria grazie al gol siglato all'87' da Tupta. Una rete significativa per la classifica dei veneti, gli uomini di Porta con questa vittoria risalgono la graduatoria piazzandosi al 10° posto con 18 punti. Il Milan invece deve ora guardarsi dal Torino, che con il successo per 3-1 sulla Lazio si avvicina proprio ai rossoneri, distanti un solo punto (23 a 22). Una risalita resa possibile dalla vittoria racimolata dai granata contro i capitolini: un successo agguantato già nei primi 45 minuti grazie ai gol di Kone, D'Alena (su rigore) e Rauti; la rete nel finale di Lukaj vale solamente per il tabellino, che registra anche l'espulsione a tempo scaduto di Ferigra. Per gli uomini di Bonatti arriva quindi una sconfitta che li proietta al 14° posto con 14 punti.

A proposito di relegation zone ci sono da registrare due risultati piuttosto importanti, ovvero la vittoria del Chievo in casa dell'Udinese per 3-2 ed il pareggio tra Napoli e Sampdoria. Partiamo dai clivensi che conseguono una fondamentale vittoria nello scontro diretto con i friuliani: la squadra di casa si porta in vantaggio dopo 8 minuti con Brunetti, salvo poi farsi subito riagguantare dagli avversari con Juwara; il pari da fiducia ai veneti che continuano ad attaccare trovando il meritato vantaggio al 18' con Pedroni; si va quindi al riposo sul risultato di 2-1 in favore dei clivensi, che nel secondo tempo devono subire il ritorno dei friuliani, i quali giungono al pareggio all'81' con Garmendia; il match sembrerebbe finito qui ma all'85' Zuelli sigla il gol che vale tre importantissimi punti per i veneti. Lo stesso non si può dire per Napoli e Sampdoria, che si spartiscono la posta in palio: al gol del vantaggio partenopeo siglato da Gaetano su rigore, replica Baldè. Un 1-1 che a poco serve in chiave classifica ad entrambe le squadre, infatti la Samp rimane ultima con 13 punti, mentre il Napoli respira consolidandosi al 12° posto con 16 punti. 

RISULTATI:

Atalanta - Juventus 3-1

31' Delli Carri (J) 42' Barrow [r.] (A) 57' Peli (A) 74' Barrow (A)

Sampdoria - Napoli 1-1

43' Gaetano [r.] (N) 53' Baldè (S)

Inter - Bologna 2-1

6' Zaniolo (I) 71' Avenatti (B) 84' Emmers (I)

Fiorentina - Sassuolo 2-0

15' Sottil 41' Ranieri

Roma - Genoa 5-0

3' Riccardi 13' Antonucci 46' Corlu 66' Sdaigui 71' Celar

Torino - Lazio 3-1

39' Kone (T) 47' D'Alena [r.] (T) 48' Rauti (T) 73' Lukaj (L)

Udinese - Chievo 2-3

8' Brunetti (U) 11' Juwara (C) 18' Pedroni (C) 81' Garmendia (U) 85' Zuelli (C)

Hellas Verona - Milan 1-0

87' Tupta

CLASSIFICA

Atalanta 33 Inter 33 Roma 25 Juventus 25 Fiorentina 23 Milan 23 Torino 22 Chievo 21 Genoa 19 Hellas Verona 18 Udinese 18 Napoli 16 Sassuolo 15 Lazio 14 Bologna 13 Sampdoria 13

PROSSIMO TURNO (20/1/18):

Bologna - Juventus

Udinese - Inter

Milan - Sassuolo

Chievo - Lazio

Genoa - Napoli

Roma - Hellas Verona

Torino - Sampdoria

Fiorentina - Atalanta