Serie B - Mancuso stende il Foggia: il Pescara vince 0-1

La squadra di Zeman espugna lo Zaccheria grazie al gol di Mancuso nel finale del primo tempo

Serie B - Mancuso stende il Foggia: il Pescara vince 0-1
Fonte foto: Facebook Pescara Calcio
FOGGIA
0 1
PESCARA
FOGGIA: GUARNA; TONUCCI, LOIACONO, CAMPORESE, GRECO (59' DELI), KRAGL, AGNELLI, AGAZZI, ZAMBELLI (71' SCAGLIA) MAZZEO, NICASTRO (66' BERETTA). ALL. STROPPA
PESCARA: FIORILLO; MAZZOTTA, PERROTTA, CODA, CRESCENZI, BRUGMAN, PROIETTI, VALZANIA (79' COULIBALY), CAPONE (46' BAEZ), PETTINARI, MANCUSO. ALL. ZEMAN
SCORE: 0-1 44' MANCUSO
ARBITRO: SACCHI AMMONITI: PROIETTI, CRESCENZI (P)
NOTE: STADIO ZACCHERIA INCONTRO VALIDO PER LA VENTIDUESIMA GIORNATA DI SERIE B

Nel match valevole per la ventiduesima giornata di Serie B il Pescara espugna lo Zaccheria battendo 1-0 il Foggia. Decide una rete di Mancuso nel finale della prima frazione, con il Delfino che grazie a questo successo entra in zona play-off con 31 punti. Inizia male, invece, il 2018 calcistico per il Foggia che nonostante due legni colpiti esce sconfitto tra le mura amiche per la quinta volta in questa stagione. La squadra di Stroppa resta al quartultimo posto con 22 punti. 

IL RACCONTO DEL MATCH

Per quanto concerne il capitolo formazioni 3-5-2 per il Foggia con Mazzeo e Nicastro a comporre il tandem offensivo mentre il Pescara risponde col 4-3-3 con il tridente composto da Capone, Pettinari e Mancuso. 

Parte forte il Foggia che dopo dieci minuti va vicino al gol con Nicastro che, sugli sviluppi di un corner, colpisce di testa centrando la traversa. Sessanta secondi più tardi padroni di casa nuovamente ad un passo dal vantaggio sempre con Nicastro che si gira bene in area e calcia col mancino centrando questa volta il palo. Al 12' è il turno di Kragl che esplode il mancino dalla distanza, ma Fiorillo respinge con i piedi. Il primo acuto del Pescara arriva al 18' con Mazzotta che mette al centro per l'accorrente Brugman. Piatto destro, ma Guarna ci mette un rammendo.

Poco più tardi altra chance per il Foggia con Mazzeo che, servito da Nicastro, rientra sul mancino, ma la sua conclusione viene respinta da Fiorillo. Dopo una prima mezz'ora frizzante i ritmi si abbassano, la squadra di Zeman ne approfitta e al 44' passa in vantaggio: Pettinari, sulla sinistra, fa correre Mazzotta il quale mette al centro per Mancuso che in spaccata batte Guarna, 0-1. Il Foggia reagisce subito con Agazzi che, nel primo e unico minuto di recupero, calcia col destro dal limite non trovando la porta per questione di centimetri. 

La prima chance della ripresa è per il Foggia con Nicastro che ruba il tempo a Crescenzi, ma conclude fuori da ottima posizione. La risposta del Pescara arriva al 50' con un tiro-cross di Pettinari che Guarna blocca. Al 53' di nuovo padroni di casa pericolosi con Agnelli che, sugli sviluppi di un cross da sinistra, incorna di testa non trovando la porta. Al 62' è il turno di Camporese che stacca di testa, sugli sviluppi di un corner, ma non trova la porta. Stroppa prova a cambiare qualcosa inserendo Beretta per Nicastro e al 67' il Foggia va a un passo dal pareggio con Deli che raccoglie un pallone vagante al limite e calcia col destro, palla fuori di pochi centimetri. 

Stroppa getta nella mischia anche Scaglia e al minuto 82 i pugliesi si rendono ancora pericolosi con Beretta che entra in area, ma Perrotta salva sulla linea. Poco dopo altra chance per i satanelli con una rasoiata di Beretta, dal limite, che termina tra le braccia di Fiorillo. E' l'ultima emozione del match: il Pescara vince ed entra in zona play-off, mentre il Foggia continua la sua serie negativa tra le mura amiche.