Sassuolo-Atalanta termina 2-2, ma è la fiera dello spettacolo e degli errori

Partita che senza dubbio non annoia quella disputata al Mapei Stadium. Alla fine le squadre si dividono la posta in palio. Un rigore sbagliato per parte e un rosso per parte.

Sassuolo-Atalanta termina 2-2, ma è la fiera dello spettacolo e degli errori
Atalanta-Sassuolo 2-2
Sassuolo
2 2
Atalanta
Sassuolo: (4-3-3) Consigli; Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan; Sansone (64' Politano), Defrel (65' Floccari), Floro Flores (78' Falcinelli). All.: Di Francesco.
Atalanta: (4-3-3) Sportiello; Bellini (80' Toloi), Paletta, Cherubin, Dramé; Carmona, De Roon, Kurtic (56' Raimondi); Moralez, Pinilla, Gomez (70' Monachello). All.: Reja.
SCORE: 13' e 33' Pinilla, 22' Magnanelli, 41' Floro Flores. Al 7' Sportiello para un rigore a Sansone, all'86' Consigli para un rigore a Maxi Moralez.
ARBITRO: Mariani. AMMONITI: Cherubin, Paletta, Bellini, Duncan, Pinilla, Sansone, Vrsaljko, Missiroli, Toloi. ESPULSO: 48' Pinilla, 84' Vrsaljko.
NOTE: Gara valida per la terza giornata di Serie A 2015/16, giocata al Mapei Stadium di Reggio Emilia. Calcio d'inizio ore 15.

Non c'era certamente da annoiarsi o da sonnecchiare a Reggio Emilia oggi pomeriggio: la sfida tra i padroni di casa del Sassuolo e l'Atalanta è terminata con un 2-2 giusto e ineccepibile per quanto visto in campo. Le squadre si sono divise davvero tutto: rigori sbagliati (uno a testa), cartellini rossi (anche qui uno a testa), e gol segnati in maniera spettacolare. Il Sassuolo deve inseguire due volte dopo che una doppietta di Pinilla aveva portato avanti la Dea, le risposte sono state immediate. Poi il cileno, dopo la cilena e il raddoppio su regalo della difesa, si è fatto espellere, e nel finale Moralez dal dischetto ha fallito l'occasione del 2-3. Il pareggio è parso comunque il risultato più giusto. 

LE SCELTE Di Francesco non può contare sul lungodegente Berardi, decidendo dunque per un tridente formato da Floro Flores, Defrel e Sansone. Nessuna novità tra difesa e centrocampo, scelte confermate in toto. Anche Reja sceglie il 4-3-3, con Pinilla preferito a German Denis da prima punta, mentre in mezzo al campo resta in panchina Cigarini, insieme anche a Masiello, perchè sulla destra c'è Bellini. Esordisce Paletta, ma non Toloi: con l'ex Parma c'è Cherubin.

PRIMO TEMPO - Subito un avvio davvero scoppiettante da parte dei padroni di casa, i tre davanti dimostrando gran pericolosità e dopo soli 7 minuti arriva la prima grandissima occasione: un rigore per fallo di Cherubin su Defrel. Dal dischetto si presenta Sansone, che sceglie di aprire il destro, ma la palla non è sufficientemente angolata: Sportiello in tuffo la manda in corner. Il contraccolpo si fa sentire eccome, e infatti in vantaggio poi ci va l'Atalanta: cross telecomandato del Papu Gomez per Pinilla, che a centro area si inventa la classica rovesciata stilisticamente perfetta che non lascia scampo a Consigli. Stavolta la reazione dei neroverdi è positiva, il pareggio arriva grazie a una botta di capitan Magnanelli su punizione, ma dura pochissimo, perchè dietro la difesa di Di Francesco prende troppi abbagli: Peluso al 33' ha il preggiore, di fatto il suo passaggio in orizzontale è un assist per Pinilla, rapace ad avventarsi e calciare col destro, trovando una enorme complicità di Consigli che va malissimo sul pallone e praticamente se lo manda in porta da solo. Non ci sta però Floro Flores, che firma un gol meraviglioso che vale il 2-2 al 41': da sinistra se la sposta sul destro e lascia partire un bolide, dritto per dritto alle spalle di Sportiello.

SECONDO TEMPO - Dopo esser stato eroico nel primo tempo, Pinilla decide di sciupare tutto dopo tre minuti nella ripresa: intervento da dietro inutile in una zona del campo innocua, Peluso va giù e Mariani estrae il secondo giallo, che fa rosso in totale. In 10 uomini è ovviamente il Sassuolo a spingere di più sull'acceleratore, cambiando anche volto all'attacco. L'innesto più interessante ed influente è sicuramente quello di Politano, che porta maggior vivacità all'attacco dei neroverdi: ci prova anche con il sinistro su schema da corner l'ex Roma e Pescara, ma Sportiello è pronto in presa. Il Sassuolo rischia incredibilmente di buttar via tutto a cinque dal termine: Vrsaljko regala palla a Maxi Moralez e poi lo stende in area, rigore ineccepibile e rosso per il croato, che era stato ammonito da poco. Proprio il Frasquito si incarica della battuta, ma anche questa volta vince il portiere: Consigli indovina l'angolo e salva i suoi. Alla fine solo altri falli e poche occasioni: termina 2-2 una partita che sicuramente non ha annoiato.