Verso Chievo - Atalanta, Reja: "L’obiettivo è la continuità"

Il tecnico della Dea in conferenza stampa: "Arrivando da due successi consecutivi, sarebbe fondamentale riuscire a dare continuità ai risultati in questo momento della stagione"

Verso Chievo - Atalanta, Reja: "L’obiettivo è la continuità"
Verso Chievo - Atalanta, Reja: "L’obiettivo è la continuità"

L 'Atalanta vittoriosa 3-0 con il Palermo nell'ultimo impegno casalingo, domani sarà di scena al Bentegodi di Verona. Di fronte ci sarà il Chievo che arriva dalla vittoria contro il Frosinone, maturata nei minuti finali grazie ai gol di Paloschi e Meggiorini. 

Edy Reja è intervenuto nell'odierna conferenza pre match: "II Chievo sta facendo un campionato straordinario. Maran lo conosco, è un allenatore che cura molto l'aspetto tattico. Vogliamo provare a dare una certa continuità nelle prestazioni. Fare dei risultati come stiamo facendo noi, già due vittorie... continuare la striscia positiva sarebbe determinanti e ci riempirebbe di orgoglio. Mi piacerebbe fare una partita spensierata. Noi abbiamo bisogno di spazi, loro tentano di toglierceli. Hanno molta densità in zona palla, sono organizzati. Poi Paloschi e Meggiorini accorciano molto verso le zone centrali del campo per poi ripartire. Gara intensa e aggressiva. Entrambe giocheremo sulle ripartenze. Dovesse aprirsi il risultato ci sarebbero stazioni diverse dal punto di vista tattico". La Dea dopo la vittoria ai danni della Roma ha schiacciato anche il Palermo in casa vuole dare continuità alla striscia positiva: "Arrivando da due successi consecutivi, sarebbe fondamentale riuscire a dare continuità ai risultati in questo momento della stagione. Vorrebbe dire aver raggiunto quel grado di maturità che ritengo importante per fare un certo tipo di campionato. Questo sarà un banco di prova importante. Il merito va allargato a tutti quanti, non solo a me. I bergamaschi non sono abituati a queste esternazioni. Poi pure i giocatori, è un aspetto fondamentale per le prestazioni. A noi ci manca la continuità".

Non ci saranno rivoluzioni, squadra che vince non si cambia: "Penso dietro di non cambiare - ha continuato Reja- Grassi credo che giocherà e devo fare delle scelte con de Roon. Cherubin ha fatto gol, è giusto dargli l'opportunità, anche fisicamente si impegna molto bene. Ha avuto un problema per un affaticamento all'anca. Dà sempre il massimo. Gomez ha avuto un paio di giorni di attenzione per una leggera infiammazione al quadricipite. Saremo tutti a posto all'infuori di Migliaccio". Ai box Pinilla: "Non è un intervento difficile, è un aggiustamento, non dovrebbe avere grossi problemi. Tra il 6 e il 10 dovrebbe essere disponibile. La scelta di andare in Cile? Noi possiamo indirizzarli, ma poi sono loro a decidere. Hanno sensazioni tutte loro, non dobbiamo obbligare il ragazzo ad andare da un'altra parte. Devi anche avallare le loro decisioni". Denis: "Ha il potenziale per giocare bene. Se è ok fisicamente e non ha problemi tendini o rotulei... è da un tre settimane che lavora molto bene. Sa di giocare, ha motivazioni altissime. Ha fatto gol a Roma ed è stata una conquista perché ha raggiunto il record dei bomber dell'Atalanta. La testa fa tanto".