Gakpè si presenta all'Atalanta. Chi con lui?

Secondo acquisto in attacco per i bergamaschi: arriva il togolese dal Genoa. Sfuma la pista Paloschi?

Gakpè si presenta all'Atalanta. Chi con lui?
Gakpè si presenta all'Atalanta. Chi con lui?

13 presenze e 3 gol, prima del cambio di maglia. Serge Gakpè ha chiuso presto la sua esperienza col Genoa in Serie A, partendo forte per calare nel corso della stagione, fino all'approdo all'Atalanta. Il nuovo acquisto di Gennaio messo a disposizione di mister Reja è stato presentato oggi a Zingonia. Ha scelto la maglia numero 13 e Umberto Marino, DG della società bergamasca, l'ha definito "un calciatore arrivato a Bergamo con sei mesi di ritardo, già visionato da Giovanni Sartori ben prima che approdasse al Genoa".

Il togolese, arrivato in Italia a parametro zero dopo la positiva esperienza con il Nantes, è principalmente un esterno, nato a destra ma capace anche di giocare a sinistra e volendo anche da punta. E' lui stesso a spiegare le sue posizioni in campo oggi nella conferenza stampa di rito: "Fascia destra o fascia sinistra non è un problema, saprò adattarmi. L’importante è trovare prestazioni e continuità di rendimento. Fisicamente sto bene e sarò a disposizione del mister a partire dal prossimo match contro il Sassuolo", queste le dichiarazioni riportate da Bergamonews.

Con gli arrivi di Cerci e Suso, il Genoa ha riassortito le fasce e per Gakpé non c'è più stato spazio. Così, ecco il prestito all'Atalanta: "A livello personale spero di segnare qualche rete in più e regalare molti assist ai compagni. Per un attaccante con le mie caratteristiche è fondamentale. Quando mi ha chiamato l’Atalanta non ci ho pensato troppo e ho detto subito di sì. La squadra è valida e ha fatto molto bene in questa prima parte di stagione. Salvezza o qualcosina in più? Vediamo: le qualità per fare bene non mancano". 

Insieme a lui potrebbe arrivare a Bergamo un altro rinforzo per il reparto offensivo (senza dimenticare ovviamente Diamanti). L'obiettivo numero uno rimane Paloschi, per il quale il Chievo chiede una cifra che si dovrebbe aggirare intorno ai 9 milioni di Euro ("La pista è sempre aperta, ma non sarà facile", ha spiegato Marino). L'altro obiettivo è Sylla, che "resta sempre sulla nostra lista, ma l’Anderlecht non cede".