Paloschi-Atalanta: la Dea spinge per il bomber dello Swansea

Ci sarebbe già il sì del giocatore. Un possibile scenario che porterà l'ex Chievo Verona a guadagnare 1,5 milioni. L'ingaggio più alto di tutta Zigonia.

Paloschi-Atalanta: la Dea spinge per il bomber dello Swansea
Alberto Paloschi (foto GettyImages)

L'avventura di Alberto Paloschi allo Swansea, dopo appena sei mesi, potrebbe già finire. Sull'ex Chievo Verona si è fiondata l'Atalanta. In attesa dell'arrivo ufficiale di Gasperini, la Dea, è in cerca di rinforzi in avanti. Da qui l'interesse per Paloschi. Il calciatore, arrivato solo a gennaio alla corte di Guidolin, potrebbe far presto ritorno in Italia. I contatti si fanno sempre più frequenti.

Già trovato un accordo con i gallesi per circa 7,5 milioni di euro e si starebbe solo aspettando una risposta da parte del giocatore, attesa nelle prossime ore: per Paloschi, l’Atalanta avrebbe messo sul tavolo ben 6 anni di contratto a 1,5 milioni a stagione più bonus. In caso di fumata bianca sarebbe l'ingaggio più alto della società bergamasca.

L’esperienza inglese di Paloschi ha fruttato 10 presenze e 2 reti per un totale di 668 minuti giocati, l’attaccante ha più volte confermato in alcune interviste di trovarsi bene nella Premier League, anche se tutto può sempre succedere. Intanto Paloschi ha già dato l'ok per il passaggio alla Dea. I prossimi giorni potrebbero essere decisivi per l'arrivo di Paloschi in neroazzurro. Allo stesso tempo, però, si attende anche l'ufficialità del matrimonio tra l'Atalanta e Gasperini.