Atalanta, Ventura ieri ospite a Zingonia, ma la testa è alla Fiorentina

Nerazzurri domani in campo nell'anticipo delle 12.30, a Firenze contro i viola l'obiettivo è strappare punti. Attese poche sorprese, rientra Kessié.

Atalanta, Ventura ieri ospite a Zingonia, ma la testa è alla Fiorentina
Gasperini e Ventura | Fonte immagine: Twitter @Atalanta_BC

Dare continuità alla vittoria contro il Napoli è l'imperativo in casa Atalanta. Prima della pausa è arrivata la miglior vittoria stagionale, la più voluta probabilmente, per la mentalità con cui i bergamaschi sono scesi in campo. Oggi però è già tempo di voltare pagina, il passato è passato, ora la testa è già alla Fiorentina. La sfida è in programma domani alle 12.30, aprirà il programma domenicale.

AV-VENTURA - Ieri, al centro di allenamento dei bergamaschi, è passato un ospite speciale quale Giampiero Ventura, tecnico della Nazionale Italiana di Calcio, per parlare sì con Gasperini, per visionare sì i tanti talenti a disposizione dell'allenatore ex Genoa, ma soprattutto per un colloquio con il Papu Gomez, la cui voglia di Azzurro è stata pubblicamente diffusa qualche giorno fa dopo una sua intervista. Il numero dieci ex Catania si sente Italiano a tutti gli effetti e sogna di vestire la maglia della Nazionale: vista la situazione non esattamente florida dell'attacco (salvo poche eccezioni), la convocazione a breve non è affatto da escludere.

QUI ZINGONIA - Nel frattempo, la squadra ha lavorato sul campo e Gasperini ha tratto le prime importanti indicazioni dal punto di vista fisico: "Suagher ha proseguito con il lavoro personalizzato, mentre Konko ha svolto solo parte del lavoro in gruppo", si legge sul sito ufficiale dei nerazzurri, atalanta.com, nel report dell'allenamento di ieri. Ritrovati e rientrati anche Pinilla, Stendardo e Spinazzola.

LE SCELTE - Per la gara del Franchi, l'Atalanta va verso la conferma del 3-5-2, con Gomez e Andrea Petagna come riferimenti offensivi. A centrocampo, con Kurtic, rientra l'inamovibile Kessié dopo aver scontato il turno di squalifica, mentre rimane aperto il ballottaggio tra Gagliardini, Carmona e Freuler per l'ultimo posto rimasto. Sulle fasce Dramé e verosimilmente Conti, data l'assenza di Konko dalla lista dei convocati. Difesa invece che prevede il ballottaggio tra Caldara e Zukanovic per accompagnare Masiello e Toloi. Tra i pali, Berisha.

CONVOCATI

PORTIERI: Bassi, Berisha, Sportiello.
DIFENSORI: Caldara, Conti, Dramé, Masiello, Raimondi, Stendardo, Toloi.
CENTROCAMPISTI: Carmona, D'Alessandro, Freuler, Gagliardini, Grassi, Kessié, Kurtic, Migliaccio, Spinazzola.
ATTACCANTI: Gomez, Paloschi, Petagna, Pinilla.