Atalanta, i collaboratori di Gasperini in conferenza: "Col Toro scontro diretto per l'Europa"

Gasperini, ancora squalificato, fa parlare il vice Biffi e il collaboratore Fumagalli alla vigilia della gara contro il Torino.

Atalanta, i collaboratori di Gasperini in conferenza: "Col Toro scontro diretto per l'Europa"
Biffi e Fumagalli in conferenza stampa, twitter @Atalanta_BC

Ancora una volta non ci sarà Gasperini sulla panchina dell'Atalanta nella delicata sfida contro il Torino di Sinisa Mihajlovic. Ecco perchè in conferenza stampa sono intervenuti Mauro Fumagalli, collaboratore tecnico e Massimo Biffi, storico vice dell'ex allenatore fra le altre del Genoa. Entrambi hanno le idee chiare su quanto valga la sfida contro il Toro. Soprattutto perchè l'obiettivo delle squadre sembra essere lo stesso.

Almeno così la pensa Fumagalli: "È uno scontro diretto, una formazione strutturata per raggiungere l’Europa, siamo davanti a loro, in casa hanno fatto ottime partite, sappiamo che è una partita tosta, ma noi ce la giocheremo senza pensare troppo a quello che sarà. Hanno anche Iturbe adesso in avanti, il loro potenziale offensivo è importante: hanno un Belotti in più, straripante e a segno spesso, dovremo essere bravi a fare la partita e a neutralizzare questi giocatori di talento." Uno su tutti, quel Belotti che rientra dopo la squalifica: "lI tridente del Torino ha un potenziale offensivo notevole. Facile dire che Belotti è quello da tenere d'occhio: se potessi toglierne uno agli avversari, toglierei lui." 

Giampiero Gasperini, atalantini.online
Giampiero Gasperini, atalantini.online

L'Atalanta, però, ha le idee chiare grazie al lavoro portato avanti da Gasperini, come sottolinea ancora Fumagalli: "L’idea di calcio del mister è stata chiara da subito: poi è normale che ci sia voluta qualche settimana, vivere questo rapporto è piacevole. Colpisce la sua preparazione, dal punto di vista tattico è forte, la sua idea di calcio è molto interessante, propositiva ed offensiva, andiamo a giocare su tutti i campi con l’idea di vincere, la mentalità è cambiata, poi è chiaro che i risultati aiutano. Passiamo tanto tempo qua, poi dipende da che tipo di partita, quando c’è l’infrasettimanale aumenta: il mister mi ha sempre colpito per come sa controllare la situazione a 360°, per noi è fondamentale, se è sul pezzo è più semplice trovare la strada da seguire per un collaboratore."

Biffi, invece, si concentra di più sulla formazione e su alcuni singoli giocatori: "Kessie si è allenato, è a disposizione, è tornato come era partito, se gioca o non gioca non si sa. Papu è a posto, ha risolto i suoi problemi. A parte Bastoni gli altri hanno giocato molto in difesa: il mister ha le idee chiare, Bastoni ha esordito, ha fatto bene, è stata una settimana di elogi, è chiaro che deve crescere con calma e deve riconfermarsi, il potenziale c’è serve continuità. Gollini è giovane ma con esperienza e la società ha lavorato benissimo; Berisha ha qualità importanti e siamo messi bene: le gerarchie sono stabilite dai valori e dal rendimento. Gioca Berisha, Gollini si sta mettendo in discussione, l’Atalanta ha fatto bene a prenderlo."