Atalanta, Gasperini: "Non dobbiamo sottovalutare il Crotone"

La Dea cerca i tre punti per continuare a cullare sogni d'Europa. All'Atleti Azzurri d'Italia arriverà un Crotone assetato di punti salvezza.

Atalanta, Gasperini: "Non dobbiamo sottovalutare il Crotone"
gasperini analizza il match che la sua Atalanta giocherà contro il pericolante Crotone

Un treno in corsa, con un solo obiettivo, raggiungere la fermata che conduce all'Europa. Contro il Crotone, gara in programma domani alle ore 18:00, l'Atalanta è a caccia dei tre punti che gli consentirebbe di staccare, momentaneamente, l'Inter ed issarsi in solitaria al quarto posto in classifica. Reduce da quattro risultati utili consecutivi (tre vittorie ed un pareggio), la sfida contro il Crotone rappresenta l'occasione giusta per continuare a correre veloce, e toccare vette mai raggiunte prima.

Il tecnico Gian Piero Gasperini, in fase di presentazione del match non vuol cullarsi sugli allori, e soprattutto non si fida della squadra calabrese. In conferenza stampa avverte i suoi: " Quella di domani sarà una gara tosta, mi spetto un Crotone battagliero per 95' minuti che ci concederà poco o nulla perchè vorrà fare punti. Sarà dura, loro non sono rassegnati, ma vogliono giocarsi fino in fondo tutte le possibilità che hanno per salvarsi".

E' un match di vitale importante per l'Atalanta, la quale in caso di vittoria potrebbe sorprendentemente spingersi fino al quarto posto: "Senza dubbio è un'occasione molto importante per noi, dobbiamo sfruttarla. In primis bisogna avere molta pazienza, attaccare con lucidità senza concedere ripartenze. Sarà difficile penetrare tra le maglie della difesa ospite, non dobbiamo commettere l'errore di voler strafare e sbloccare il risultato dopo pochi minuti. Sfruttiamo il fattore campo, vero punto di forza della mia squadra fino a questo momento della stagione. L'aiuto dei tifosi, che ci sono sempre stati vicino, è decisivo".

Una classifica lucente, si spera che l'Atalanta non soffra di vertigini: "Guardiamola a fine campionato la classifica, ora non è così importante. Stiamo raccogliendo quanto di buono facciamo durante la settimana. Duro lavoro e sacrifici pagano sempre. Lo ribadisco ogni giorno ai ragazzi, non carichiamoci di eccessive responsabilità, giochiamo al meglio ed i risultati arriveranno perchè siamo un ottimo collettivo".