Atalanta, Caldara: "Penso solo a questi colori. Pronti a studiare la Juventus per metterli in difficoltà"

Mattia Caldara racconta le proprie sensazioni a pochi giorni da una sfida importante come quella contro i bianconeri

Atalanta, Caldara: "Penso solo a questi colori. Pronti a studiare la Juventus per metterli in difficoltà"
Mattia Caldara festeggiato dai compagni, zimbio.com

Difensore con il vizio del gol, Mattia Caldara con la sua rete contro il Bologna ha regalato tre punti molto importanti all'Atalanta in ottica Europa League. Soprattutto alla luce di quello che hanno combinato Inter e Milan, entrambe battute ed ora più lontane dal quarto posto dei bergamaschi che vorrebbe dire Europa League senza passare dai preliminari in piena estate. Bergamo sta vivendo un sogno ad occhi aperti e Caldara racconta di come tutto il gruppo abbia una voglia matta di realizzare qualcosa di storico per il club.

All'Eco di Bergamo, quotidiano della città, il difensore ha raccontato le sue impressioni sulla gara vinta in maniera un po' sofferta contro il Bologna: "Avevo tanta voglia di rifarmi dopo che contro il Sassuolo avevo sprecato una bella occasione e dopo che mi ero mangiato un gol nel primo tempo contro il Bologna, volevamo questi tre punti. Dopo il 2-0 ci abbiamo messo del nostro per far rientrare in gara il Bologna, ma ci sono anche i meriti dell'avversario, alla fine abbiamo avuto la forza di riprendere la partita e di segnare il 3-2 con uno schema studiato."Sfida di gol con Conti?  Le sue reti mi spronano, devo stargli davanti, le sue reti mi spingono a farne ancora di più, a parte gli scherzi spero che la squadra vinca e basta. Servono altre tre vittorie per l'Europa, meglio tre vittorie che tre miei gol."

Venerdì arriva la Juventus che ha già acquistato Caldara a partire dal 2018. Il difensore, però, non vuole pensare ad un futuro così distante nel tempo: "La società che mi ha dato fiducia ed ha investito su di me, fa piacere devo esserle grato, ma io penso all'Atalanta, darò tutto perchè voglio regalare un sogno alla tifoseria. Sarà una partita complicatissima perchè affrontiamo la squadra più forte d'Europa. Noi stiamo andando bene ma anche la Juve, proveremo a metterli in difficoltà, poi se saranno più bravi di noi, vinceranno. Faremo una settimana di allenamenti molto attenta, guarderemo molti video, per capire i movimenti dei loro attaccanti anche se sono molto forti ed imprevedibili. ​Servono ancora tanti punti, ma la nostra mentalità è quella giusta, siamo pronti a dare il massimo nelle prossime cinque partite, la gara con il Milan sarà importantissima."