Atalanta, per il centrocampo il preferito è Francesco Cassata

Il classe '97 della Juventus è il primo nome sulla lista per la mediana; in attacco, si insiste per Politano e spuntano le idee Caprari e Ganz. In uscita si punta a resistere agli assalti per i big.

In casa Atalanta si continua a lavorare per non indebolire la rosa capace di raggiungere un incredibile quarto posto e per disputare una buona Europa League, oltre ovviamente a confermarsi nel campionato italiano. Sostituito Kessiè con l’acquisto di Nicolas Haas, gli uomini mercato nerazzurri puntano ad alzare il tasso tecnico del centrocampo, con giovani di prospettiva ma già pronti per la Serie A.

Il nome preferito è quello di Francesco Cassata: di proprietà della Juventus e cresciuto tra le giovanili dell’Empoli e quelle bianconere, il classe ‘97 ha trascorso l’ultima stagione ad Ascoli, in Serie B, collezionando 36 presenze ed una rete, prestazioni che gli sono valse la chiamata di Chicco Evani per il Mondiale under-20 in Corea. Nell’operazione con la Juve potrebbe rientrare anche Leonardo Spinazzola - anche lui bianconero, in prestito a Bergamo fino al 2018 – in modo da riportare il classe ‘93 a Torino.

Per il reparto d’attacco, invece, si insiste per Matteo Politano del Sassuolo: il gradimento del giocatore c’è, resta da trovare l’intesa con il club neroverde; in alternativa si tiene in considerazione anche Gianluca Caprari dell’Inter, profilo dalle caratteristiche simili a Politano – entrambi del 1993, entrambi cresciuti nella Roma con un passato a Pescara e tecnicamente accostabili. Nelle ultime ore è spuntata l’idea Simone Andrea Ganz: secondo Sky Sport si profila un duello con il Genoa per l’attaccante di ritorno alla Juventus dopo la stagione in prestito al Verona. Le intenzioni dei nerazzurri sono quelle di acquistarlo – costo attorno ai 2 milioni di euro – e di girarlo in prestito al Pescara.

La preoccupazione di Gian Piero Gasperini però è di perdere qualche altro pezzo pregiato, oltre a Kessiè. Andrea Conti è di fatto un giocatore del Milan, anche se il presidente Antonio Percassi fa muro alzando il prezzo; con tutta probabilità però l’esterno destro lascerà la Dea – Thomas Foket del Gent è l’indiziato numero uno per sostituirlo – quindi il tecnico chiederà espressamente di fare tutti gli sforzi possibili per trattenere altri elementi richiestissimi, come il Papu Gomez o Andrea Petagna, mentre Mattia Caldara resterà sicuramente un altro anno.