Atalanta: voglia di stupire, si muove il mercato

Il punto sul mercato bergamasco. Tra cessioni ed acquisti, l'Atalanta prova a rinforzare la rosa per il prossimo anno.

E' il 13 maggio 2017 e allo stadio Atleti Azzurri d'Italia, a Bergamo, l'Atalanta festeggia un accesso in Europa che mancava da 26 anni. Qualche settimana dopo, scattano le prime indiscrezioni di mercato che annunciano l'affare Kessie al Milan. Il terzino Andrea Conti è, invece, a metà del guado, ma comunque vicino ai rossoneri. I bergamaschi, però, iniziano a lavorare anche in entrata, cercando di trattenere uno dei gioielli di questa stagione: il Papu Gomez, che mister Gasperini ritiene uno degli elementi fondamentali per replicare una cavalcata vincente.

Si parla di alcuni nomi caldi, a partire dai due giocatori dell'Independiente: il centrocampista italo argentino Emiliano Rigoni e l'attaccante, sempre argentino, Martin Benitez. Il primo era già nel mirino della società bergamasca nella sessione di mercato invernale. Ipotetico vice-Gomez, il talentuoso 23enne potrebbe approdare ai neroazzurri questa estate, la trattativa a gennaio rimase in stallo ma si parlava di un prestito oneroso a 500 mila euro, con obbligo di riscatto fissato a 5 milioni di euro che scatterebbe dopo otto presenze. L'ala sinistra Benitez interessa parecchio, nella stagione in corso ha giocato 20 partite fra campionato e Copa Libertadores, segnando 1 gol. 

La trattativa con lo svedese Sam Larsson dell'Heerenveen è in atto dalla sessione invernale dell'anno scorso. L'attaccante infatti era stato accostato più volte all'Atalanta, non riuscendo mai però ad approdare in Italia; in 70 presenze ha totalizzato 21 goal. Nel bel paese, potrebbe mostrare il suo talento e magari attirare l'attenzione della nazionale maggiore, in cui ha realizzato 1 goal in 20 presenze. 

Insomma, numerose operazioni. Il Milan, per chiudere il discorso Conti, potrebbe utilizzare come controparita il centrocampista Juraj Kucka, possibile erede di Kessie, ora, come detto, alla corte di Montella. Porte girevoli, un unico obiettivo: sognare ancora.