Atalanta, preso Palomino. E' fatta anche per Foket

La Dea sistema la difesa, prima di tuffarsi a capofitto sul centrocampo. De Roon e Viviani i nomi caldi.

L'Atalanta è scatenata sul mercato. Tanti movimenti in entrata, che servono per modellare la rosa in vista della prossima stagione, nella quale la Dea dovrà competere su tre fronti: campionato, Coppa Italia ed Europa League. Nelle scorse ore la dirigenza orobica ha chiuso per il difensore Josè Louis Palomino, il quale è reduce da un'esperienza positiva, pluriennale, nelle fila della compagine bulgara del Ludgorets Razgrad. E' atteso nelle prossime ore a Bergamo per sostenere le visite mediche, e quindi legarsi ufficialmente all'Atalanta. Per lui è pronto un contratto triennale.

I botti non si arrestano al solo nome del centrale difensivo. Infatti, è fatta anche per Thomas Foket. Il laterale destro del Genk, corteggiato a lungo anche dal Napoli, è ormai promesso sposso alla Dea.  Decisiva l'offensiva, secondo quanto raccolto da TuttoAtalanta.com, e la rapidità dell'entourage nerazzurro nel chiudere quanto prima l'operazione col nuovo terzino che, di fatto, apre la cessione di Conti al Milan. Foket sarà colui che erediterà quella maglia. Secondo indiscrezioni che filtrano dagli ambienti atalantini, anche il belga è atteso oggi in città per sostenere tutte le visite mediche di routine.

Dopo aver sistemato la difesa, l'Atalanta si concentrerà anche sul centrocampo. Anche in questo reparto sono già in atto alcuni negoziati, ed il più caldo riguarda la pista che conduce a Marten De Roon, il quale può ritornare in Italia dopo una stagione, sfortunata, vissuta in Premier League con la maglia del Middlesbrough, culminata con la retrocessione in Championship. Sull'olandese ci sono parecchi interessamenti, anche di club importanti, blasonati, come quello del Manchester United, ma ci sono due società della nostra Serie A che potrebbero smuoverlo. Si tratta della Lazio, e proprio dell'Atalanta. Attualmente, il calciatore in questione percepisce un ingaggio di circa 1.4 milioni di euro all'anno, cifre fuori dalla portata del club orobico, e sono se l'olandese originario di Zwijndrecht decida di decurtarsi parte dello stipendio, ci potrebbero essere buone possibilità di rivederlo a Bergamo.

Batte anche altre piste la famiglia Percassi, ed il nome di Federico Viviani è sempre tenuto sotto la lente d'ingrandimento. La valutazione del calciatore è di 12 milioni, scontabile a 10, ma su di lui è in forte pressing anche la Lazio che si fa forte del gradimento del centrocampista. Dunque, un doppio intreccio di mercato tra l'Atalanta e la Lazio, e molto dipenderà dalla partenza o meno dalla Capitale del regista Lucas Biglia. Un'addio del play argentino potrebbe far partire l'effetto domino.

Per quanto riguarda il mercato in uscita, Ervin Zukanovic è pronto ad imbarcarsi verso la Sardegna, con destinazione Cagliari, mentre l'Hellas Verona è a un passo dal portiere dell'Atalanta Boris Radunovic. Per l'ex Avellino, inseguito negli scorsi giorni anche dal Benevento, potrebbe esserci un prestito con diritto di riscatto, con quest'ultimo che andrà ad affiancare nella città scaligera l'attuale titolare Nicolas.