Atalanta - Idea Giaccherini, arrivano Vido e Schmidt

Per la fascia si pensa all'ex Juventus Giaccherini, intanto la Dea ufficializza l'arrivo dei giovani Vido - dal Milan - e Schmidt - dal San Paulo

Pista calda quella che separa Bergamo da Emanuele Giaccherini, il ds dell'Atalanta Gabriele Zamagna sembra voler puntare sull'esterno d'attacco in uscita dal Napoli. Giaccherini è anche un ex Juventus, giocatore che con Conte ha dato il meglio di sè; arrivato dal Cesena, con la squadra torinese fece un ottimo campionato, impreziosito da goal talvolta pesanti. Dopo l'europeo, Giaccherini è stato cercato da numerose squadre e fra tutte ha scelto proprio i partenopei. Nonostante una stagione in cui ha trovato poco spazio, la veloce ala sinistra rimane pur sempre un ottimo giocatore per l'Atalanta che, vedendo sfumare la pista de Roon per motivi economici, potrebbe portare a Bergamo il Giak.

Giaccherini è un jolly d'attacco, dotato di buona velocità, ottima resistenza e capacità d'inserimento. Il 32enne ex Sunderland ha ricoperto diversi ruoli offensivi nel corso della sua carriera e proprio la sua esperienza all'estero potrebbe fare comodo all'Atalanta che, come ben sappiamo, sarà coinvolta nelle competizioni europee.

Ufficiale l'acquisto del giovane ex Milan Luca Vido che ha appena finito un'ottima stagione con il Cittadella, segnando 4 goal in 12 presenze. Considerato uno dei migliori giocatori della sua leva, Vido ha trascinato a suon di assist la sua nazionale durante i mondiali, segnando di testa il goal qualificazione contro lo Zambia ai supplementari. Giocatore dotato di grande tecnica, è passato nella primavera del Milan con ben due anni di anticipo, giocando la Viareggio Cup 2014 con Petagna. Può ricoprire ogni ruolo dell'attacco in modo più che discreto e sicuramente è un ottimo prospetto del calcio italiano.

Non solo Italia in casa Atalanta, ufficiale l'arrivo di João Schmidt dal San Paolo a parametro zero. Il 23 enne brasiliano è un pupillo di Rogerio Ceni, bandiera del club che attualmente ricopre il ruolo di tecnico della squadra brasiliana. L'ex portiere aveva pressato la società per trattenere il centrocampista neo neroazzurro, ma l'idea di giocare in Italia ha fatto si che il brasiliano scegliesse Bergamo. Schmidt è un regista in grado di recuperare numerosi palloni, gestisce la sfera e riesce a smistarla con costrutto. Le partite in Copa Libertadores, tra cui quella dove ha segnato contro i venezuelani del Truijllanos, hanno aumentato l'interesse della Dea verso il gioiello del San Paolo che dall'anno prossimo toccherà i campi della Serie A.