Atalanta-Juve 2-2, le pagelle degli orobici: Gomez indemoniato, Caldara extra-lusso

L'argentino è un pericolo pubblico ogni volta che entra in possesso di palla, mentre i tre dietro reggono l'impatto con l'attacco bianconero dopo un avvio difficile. Male Hateboer, disastro Cornelius. Ilicic e Kurtic in chiaroscuro.

Atalanta-Juve 2-2, le pagelle degli orobici: Gomez indemoniato, Caldara extra-lusso
Fonte immagine: Twitter @Atalanta_BC

Rimonta di carattere, rimonta da grande squadra: l'Atalanta strappa un prezioso punto alla Juventus, ottenendo un pesante 2-2 all'Atleti Azzurri d'Italia nel posticipo della settima giornata di Serie A. In gol Caldara e Cristante, entrambi ispirati da Gomez. Di seguito le pagelle degli orobici.

Berisha, 6.5 - Malissimo sul gol di Bernardeschi, benissimo sul rigore di Dybala. Si salva in corner, ma salva anche il pareggio.

Masiello, 6.5 - Lo scorso anno seguiva Dybala a tutto campo, quest'anno argina chiunque provi a sfondare a sinistra.

Caldara, 7 - Il gol è solo la ciliegina sulla torta di una prestazione di livello superiore alla media: gioca alto, con personalità, mette la gamba. Rischia alla fine, la passa liscia.

Palomino, 6.5 - Fisicamente e tecnicamente ottimo, mostra ottima intesa ed intelligenza sia in anticipo che in chiusura.

Hateboer, 5 - Quasi totalmente fuori dalla partita, vede la palla poco e male.

Cristante, 6 - Salva la prestazione con il pesantissimo gol del 2-2, peraltro di pregevole fattura, ma è sopraffatto dalla mediana avversaria per buona parte del match. (dall'88' De Roon, s.v.

Freuler, 6 - Ingabbia bene Dybala, partita difensivamente buona, un po' meno offensivamente.

Spinazzola, 6 - Parte malissimo, cresce alla distanza e nel secondo tempo è uno dei migliori. Quando preme manda in apnea Lichtsteiner. Lo aiuta avere Gomez dalla sua parte.

Kurtic, 5 - Il gol del 2-2 divorato è più di una semplice "punta dell'iceberg". Poco presente, in generale. (dal 56' Petagna, 6 - Entra per far salire la squadra ed aprire gli spazi, riesce in ambo le cose.)

Gomez, 7.5 - Assolutamente tarantolato. Ogni volta che vede uno spazio, ci s'infila e crea un pericolo. Torna anche fin sulla propria trequarti per aiutare i compagni a difendere e poi riparte. Ha il turbo nella ripresa, vero anche che nella prima mezz'ora quasi riposa...

Cornelius, 4.5 - Non tiene un pallone ed è elemento quasi dannoso al gioco orobico, tanto che Gasperini vi rinuncia senza rancore dopo mezz'ora. (dal 32' Ilicic, 6 - I soliti spunti più o meno utili, non è molto ordinato ma sa tenere palla.)

Gasperini, 7 - Scelta coraggiosa quella di togliere Cornelius, che però paga. I suoi reagiscono con l'orgoglio, giocano la classica partita da squadra di Gasp. E strappano un pareggio alla Juve. Mica poco.