Atalanta - Lazio, posticipo di qualità

L'Atalanta guarda alle nobili posizioni della graduatoria, la Lazio deve invertire il trend in campionato.

Atalanta - Lazio, posticipo di qualità
Atalanta - Lazio, posticipo di qualità - Atalanta Twitter

Il match più interessante della diciassettesima giornata di A va in scena all'Atleti Azzurri d'Italia. L'Atalanta, padrona di casa, ospita la Lazio. Archiviata la pratica europea - prima piazza nel raggruppamento e incrocio intrigante con il Dortmund - la Dea può puntare sulla massima serie, al fine di una costruire una classifica consona alle qualità del gruppo di Gasperini. Un'agenda meno ricca di impegni, più tempo per recuperare e preparare al meglio ogni confronto. Nelle ultime tre partite, complessivi sette punti, frutto di due pari e una vittoria. Fondamentale, per autostima e fiducia, il successo di ritorno con il Genoa, griffato Masiello - Ilicic. Il calendario chiama ora l'Atalanta a un uno-due di spessore. Lazio, appunto, e Milan, per capire le reali ambizioni nerazzurre. 

La Lazio - in settimana rotondo sigillo con il Cittadella in Tim Cup - naviga invece in acque agitate. Polemiche forti per alcune decisioni arbitrali. Non si parla di stato di crisi ma poco ci manca, perché nelle ultime quattro Inzaghi vanta solo una vittoria - in trasferta con la Sampdoria. KO con Roma e Torino, nel mezzo il pari con la Fiorentina. Non può essere solo una questione di direzione gara, la mini flessione è evidente. Un passaggio a vuoto naturale, Inzaghi non ha le possibilità di altri colleghi - in termini numerici e qualitativi. La graduatoria sorride comunque ai biancocelesti, sì distanti dal Napoli ma con due partite in meno. 

Atalanta 

Manca De Roon per squalifica, Gasperini si affida a Freuler in mediana. Lo svizzero affianca Cristante, con Hateboer e Spinazzola sull'esterno. Nel tridente d'attacco, Ilicic occupa la trequarti, alle spalle del duo Gomez - Petagna. Berisha tra i pali, consueto pacchetto arretrato. Caldara al centro, Toloi e Masiello in marcatura. Due ballottaggi in essere: Palomino può essere l'alternativa a Toloi dietro, Kurtic insidia Ilicic. 

Lazio 

Inzaghi deve rinunciare a Immobile - stop determinato dal giudice sportivo - Caicedo si muove così da prima punta, con L.Alberto ad ondeggiare tra centrocampo e attacco. Stuzzica l'idea Felipe Anderson. A segno in coppa, è carta da sfoderare a partita in corso. Lulic e Marusic in corsia, regia affidata a Lucas Leiva. Parolo e Milinkovic le mezzali, De Vrij comanda la linea a protezione di Strakosha. Undici rifinito da Radu e Bastos. 

Fischia Irrati, si parte alle 20.45.