Atalanta, Caldara: "Posso crescere ancora, stasera contro la Lazio gara difficile"

Il difensore centrale dei bergamaschi, nell'immediata vigilia della sfida contro la Lazio, ha parlato ai microfoni del sito ufficiale degli orobici.

Atalanta, Caldara: "Posso crescere ancora, stasera contro la Lazio gara difficile"
Atalanta, Caldara: "Posso dare di più, stasera contro la Lazio gara difficile"

"Sono contento per quanto fatto la scorsa stagione, ma penso che posso fare ancora di più e quindi dovrò lavorare ancora per cercare di essere all'altezza: non mi devo accontentare ma cercare di migliorare sempre di più". Testo e parole di Mattia Caldara, difensore centrale dell'Atalanta che, alla vigilia della sfida contro la Lazio, posticipo serale della diciassettesima giornata del campionato di Serie A, ha parlato ai microfoni del sito ufficiale della squadra bergamasca, ringraziando soprattutto mister Gasperini per la crescita di questi mesi. 0

"Grazie a lui sento di essere cresciuto molto sotto molti aspetti. E' strano, però abbiamo fatto un percorso sempre in crescendo. E vedere tutto quello che abbiamo fatto l'anno scorso e quello che stiamo facendo in questa stagione, è incredibile. Siamo stati bravi noi a crederci e a non smettere mai di lottare per questa maglia, perché regalare certe gioie ai nostri tifosi, è la cosa più bella che ci sia".

Ed ancora, in vista della sfida di questa sera all'Atleti Azzurri d'Italia contro i biancocelesti reduci dalla pessima sconfitta interna contro il Torino, prosegue: "Non ho mai vinto con la Lazio, anzi a dirla tutta non abbiamo fatto neanche un punto con la Lazio l'anno scorso per cui speriamo davvero di riuscirci stavolta. Sarà una partita ancora più difficile perché secondo me la Lazio quest'anno è anche più forte, però proveremo a fare il massimo".

Non solo. Uno sguardo, infine, anche al sorteggio di Europa League che ha messo di fronte agli orobici il Borussia Dortmund: "E' una sfida senz'altro affascinante. Fa sempre piacere giocare contro squadre di questo livello e ovviamente sarà un confronto molto difficile, però dovremo essere fieri di essere arrivati a questo punto e giocarcela al massimo delle nostre possibilità. Questa sfida deve darci un grande stimolo perché possiamo davvero entrare ancor più nella storia".