Risultato Bologna - Pescara, finale dei Playoff di Serie B (1-1): il Bologna torna in Serie A

Risultato Bologna - Pescara, finale dei Playoff di Serie B (1-1): il Bologna torna in Serie A
Bologna
1 1
Pescara
Bologna: (4-3-1-2): Da Costa; Mbaye, Oikonomou, Maietta, Morleo; Casarini, Matuzalem, Krsticic (dal 48' Buchel); Laribi; Acquafresca (dal 62' Cacia), Sansone (dal 68' Ceccarelli). All. Delio Rossi
Pescara: Pescara (4-2-3-1): Fiorillo; Zampano, Salamon, Fornasier, Rossi; Brugman, Torreira (dal 78' Lazzari); Politano (dal 46' Sansovini), Memushaj, Caprari (dal 46' Pasquato); Melchiorri. All.: Massimo Oddo
SCORE: 1-0, min 36, Sansone; 1-1, min 57, Pasquato;
ARBITRO: Michael Fabbri di Ravenna ammonisce Torreira (P), Melchiorri (P), Mbaye (B), Acquafresca (B), Salamon (P). Espulso Mbaye (B) per doppia ammonizione.
NOTE: Dallo Stadio Renato Dall'Ara di Bologna, la diretta di Bologna-Pescara. Gara valevole per il ritorno della finale dei playoff di Serie B. Inizio ore 20.30

Si chiude qui la diretta della finale di ritorno dei playoff di Serie B! A Carpi e Frosinone, dopo i playoff, si unisce il Bologna di Tacopina e Delio Rossi, che torna nella massima serie. Andrea Bugno vi ringrazia per l'attenzione e vi da appuntamento ai prossimi live di Vavel Italia!

Dopo un anno di Serie B, di purgatorio, il Bologna di Tacopina e Delio Rossi, in passato di Diego Lopez, riesce a festeggiare la promozione in Serie A. Festeggiano i giocatori, festeggiano i tifosi, festeggiano Morandi, Tomba e Cesare Cremonini in tribuna. Bologna torna in Serie A! 

Sansone a fine gara sommerso dai tifosi rossoblù: "E' una vittoria ed una promozione fantastica. Abbiamo sofferto tanto contro Pescara ed Avellino, ma alla fine la forza del gruppo è riuscita a fare la differenza". 

Tiene il Bologna nel secondo tempo. Il Pescara di Oddo c'ha provato fino all'ultimo secondo. Credendoci, fino all'ultimo secondo. Passa il Bologna, grazie anche alla fortuna, di due traverse, una di Castaldo dell'Avellino, una di Melchiorri stasera del Pescara. Il gol di Pasquato aveva illuso la rimonta degli ospiti e, nonostante il Bologna di Rossi sia rimasto in dieci, alla fine l'ha portata a casa. 

Onore, tanto, tantissimo, grandissimo, al Pescara di Oddo. Che esce a testa altissima dallo stadio Dall'Ara. 

Casarini a fine gara: "La A è arrivata col cuore, soffrendo, grazie ad un gruppo che c'ha sempre creduto. Non abbiamo fatto un bel gioco, ma in campo c'abbiamo sempre creduto. Avevamo capito che non andavamo direttamente in Serie A, abbiam risparmiato energie per i playoff e la dedichiamo anche a Lopez. Questa è la mia città, la mia storia, la mia vita, è una gioia che porterò sempre nel mio cuore". 

Maietta in lacrime: "E' la seconda promozione! Una a Verona, una a Bologna, ma questa promozione, nelle mille difficoltà, nessuno credeva in noi, ci davano per spacciati, invece questo gruppo s'è meritato tutto fino alla fine. Anche con i problemi, abbiamo conquistato la A. E' una gioia infinita. In A si arriva dalla porta, ma anche dalla finestra, non importa se si va direttamente o dai playoff, basta che si arriva". 

Delio Rossi a fine gara: "Questo è il giusto premio al lavoro di una stagione di questi ragazzi. Io non ho portato niente, è una festa ed un risultato tutto loro". 

E' FINITAAAAAAAA!!! IL BOLOGNA E' IN SERIE AAA!!!! DOPO UN ANNO IL BOLOGNA TORNA IN SERIE A!!!!!

94' Pasquato mette in area, Salamon gira, ma esce ancora Da Costa! 

ULTIMI ATTACCHI DEL PESCARA! TUTTI IN THE BOX!

93' CACIA! COSA HA SBAGLIATO! TUTTO SOLO, HA PROVATO A DRIBBLARE INVECE DI CALCIARE DOPO AVER SALTATO FIORILLO!

92' Lazzari ancora mette al centro dalla sinistra, ma ancora Da Costa salva in uscita. 

TRAVERSAAAAA!! TRAVERSA DI MELCHIORRIIII!!!!! PESCARA VICINO AL GOL CHE VALE LA A! 

90' 4 minuti di recupero con il Pescara in avanti. 

89' Un minuto più recupero! Tesissimo Tacopina in tribuna, anche Oddo scalpita. 

SALAMON!!!! STACCA DI TESTA IN MANIERA IMPERIOSA, MA LA SFERA TERMINA DI POCHISSIMO ALTO SOPRA LA TRAVERSA! 

PASQUATO COL DESTRO! DEVIAZIONE IN ANGOLO DELLA BARRIERA! ULTIMI DUE MINUTI! 

88' Cacia attacca Lazzari con troppa foga. Punizione per il Pescara dalla trequarti offensiva pescarese. Pasquato sul pallone. 

87' Memushaj per Pasquato, chiudono Maietta e Morleo!

85' LAZZARIIIII!!! DI TESTA! COSA HA PARATO DA COSTA, ANCHE SE IL COLPO DI TESTA NON ERA PERFETTO! SULLA RESPINTA SANSOVINI NON RIESCE CON IL TAP IN! 

83' Grande recupero di Laribi, che va via a Salamon e subisce il fallo dell'ex Brescia. Giallo anche per il difensore del Pescara. 

80' Rischia Melchiorri per un fallo al limite su Maietta che l'aveva chiuso. Ha rischiato il rosso l'attaccante del Pescara. 

78' Brugman col destro dal limite, palla altissima. Il Pescara sta però schiacciando il Bologna nella sua area di rigore, con la squadra di Rossi che non riesce ad uscire. 

Ultimo cambio per Oddo: fuori Torreira, dentro Lazzari. 

77' PUCINOOOO!!! DAI TRENTA METRI CALCIA IN PORTA! DA COSTA IN ANGOLO!

76' Preme ancora la squadra ospite. Prima Pasquato ci prova col destro, parato da Da Costa, poi il solito cross di Zampano viene liberato da Laribi. Bologna tutto nella propria trequarti. 

Ci prova il pubblico a risollevare il Bologna, che da dieci minuti non riesce ad uscire dalla propria metà campo. 

73' Ancora Pescara! Melchiorri col mancino, mura la conlcusione Maietta. Assedio della squadra di Oddo. 

71' BRUGMAN! Col destro, dopo l'ennesima sponda di Melchiorri, ma spara alto. 

70' Zampano spinge ancora sulla destra, guadagnando un corner dalla bandierina alla sinistra della porta difesa da Da Costa. 

67' Rossi sceglia Ceccarelli che andrà a prendere il posto di Mbaye. Esce Sansone. 

65' ESPULSO MBAYE! BOLOGNA IN DIECI! FALLO INGENUO DELL'EX LIVORNO SU PASQUATO CHE LO ANTICIPA! 

63' MBAYE! Destro pretenzioso dai 35 metri. Palla a lato. 

62' Secondo cambio per il Bologna: esce Acquafresca, dentro Cacia. 

60' Ancora Pescara, Zampano scende sulla destra, serve Memushaj, ma il suo cross è preda di Da Costa. Arrembante il Pescara di Oddo!

59' SANSOVINI!!!!!!! DI UN SOFFIO A LATO COL SINISTRO! IL PESCARA HA AVUTO L'OCCASIONE DEL 2-1! CLAMOROSO!

Assurdo quello che è successo! Sansone ha fatto un'azione solitaria incredibile, spezzando un raddoppio, prima di saltare altri due uomini in velocità e sparare però su Fiorillo. Nemmeno il tempo di disperarsi per l'errore che dalla parte opposta Pasquato ha trafitto Da Costa. Tutto fantastico! Che emozioni!!! E' ancora tutto da decidere al Dall'Ara. 

Sponda di Melchiorri perfetta al centro per Pasquato che stoppa a seguire ed incrocia sul secondo palo! Tutto clamorosissimo in poco meno di 60 secondi! 

57' PASQUATOOOOOOOO!!!!! IL PAREGGIO DEL PESCARA CON PASQUATOOOOOO!!!! 1-1!!!!! CHE GOL!!!

56' SANSONEEEEEEE!!! COSA HA FATTO SANSONE! SALTA TUTTI MA A TU PER TU CON FIORILLO L'EX PORTIERE DELLA SAMP FERMA SANSONE! 

53' Ancora Melchiorri dal limte dell'area col destro, palla alta. 

51' Fallo di Melchiorri in uscita su Casarini: giallo per l'attaccante pescarese. 

Primo cambio anche per Delio Rossi, esce Krsticic, dentro Buchel 

47' MELCHIORRI! Servito da Sansovini di testa, ha spizzato la palla con la punta del piede, non riuscendo però ad impensierire Da Costa, che ha parato in presa alta. 

SI PARTE! Pescara che dovrà sbilanciarsi alla ricerca dei due gol che varrebbero la Serie A!

Ecco il doppio cambio del Pescara: escono Caprari e Politano, dentro Pasquato e Sansovini. 

A scaglioni torna sul terreno di gioco anche il Bologna, con Montezemolo e Tacopina che riprendono le loro posizioni in tribuna d'onore. 

Torna in campo il Pescara, con Oddo che da le ultime indicazioni a Sansovini, che entrerà fin dal primo istante del secondo tempo. Stesso dicasi per Pasquato. Pescara a trazione ultra anteriore. Potrebbero uscire uno dei centrocampisti, forse Brugman, e Caprari, poco impegnato nel primo tempo. 

Sono pronti ad entrare in campo Sansovini e Pasquato, che si stanno scaldando nell'intervallo. Si è fatta sentire molto, fin qui, l'assenza di Bjarnason, collante tra centrocampo ed attacco dei pescaresi. 

L'esultanza di Sansone dopo il gol

Bel primo tempo, fatto di molta aggressività ed intensità, da una parte e dall'altra. La posta in palio si avverte, con le squadre compatte e propense più a non prenderle che ad attaccare. Chi deve pensare a vincere è però il Pescara, che ci prova con la velocità di Caprari e Politano, ma non riesce quasi mai ad impensierire Da Costa: la migliore occasione è di Melchiorri che da dentro l'area ha sparato alto. Pecca di cinismo il Pescara, mentre il Bologna, dall'alto della maggiore esperienza crea poco ma finalizza tanto. Sansone fa prima le prove del gol, poi a dieci minuti dall'intervallo, punisce Oddo con un sinistro magistrale dall'interno dell'area piccola, mandando momentaneamente la squadra di Delio Rossi in A. Serviranno due gol ad Oddo per ribaltare la situazione. 

Fischia Fabbri! Il primo tempo al Dall'Ara finisce 1-0, con il Bologna che in questo momento sarebbe in Serie A dopo un anno di purgatorio. 

SANSONE! Palla alta! Ci sarà un minuto di recupero. 

44' Ancora un brutto fallo, questa volta di Fornasier su Sansone. Punizione da ottima posizione proprio per il mancino dell'ex Sampdoria. 

43' Che azione di Brugman che s'incunea tra tre avversari, Maietta lo affronta duramente, ma per l'arbitro non c'è fallo! 

41' MELCHIORRI! CHE OCCASIONE PER IL PAREGGIO! CROSS PERFETTO DALLA DESTRA, IL CENTRAVANTI DI TESTA TOGLIE PERO' LA SFERA DALLA DISPONIBILITA' DI CAPRARI CHE ERA PRONTO SUL SECONDO PALO A BATTERE A RETE! 

40' Politano! Ancora pericoloso dalla destra, si accentra e crossa per Melchiorri che, trattenuto da Oikonomou, non riesce a raggiungere la sfera. 

Esulta anche il presidente Tacopina in tribuna accompagnato da Luca Cordero di Montezemolo, mentre adesso al Pescara occorreranno due gol. 

Gran lavoro di Acquafresca, che salta due avversari dopo il passaggio dello stesso Sansone, crossa al centro, Torreira non tiene in scivolata, favorendo il sinistro dell'ex Sampdoria che scaglia col mancino sotto la traversa dove Fiorillo non può arrivarci! 

37' SANSONEEEEEEEEEEE!!!!! SANSONEEEEEEEEEEEEE!!!! IL GOL DEL BOLOGNA!!!! 1-0! SANSONE! 

36' OIKONOMOU! STACCA DI TESTA SU FORNASIER SFRUTTANDO UN CALCIO D'ANGOLO BATTUTO DALLA DESTRA, CON LA PALLA CHE SFIORA LA TRAVERSA!

33' Brutto fallo di Torreira a centrocampo su Matuzalem che partiva in contropiede. Giallo per lui. 

32' POLITANO! Scatta sulla sinistra, salta Morleo accentrandosi e calcia in porta: blocca Da Costa! 

30' Azione prolungata del Pescara al limite dell'area del Bologna, con Caprari prima e Melchiorri poi che non riescono a trovare il tempo per la battuta a rete. 

27' SANSONE! Ci prova dal limite su assist di Mbaye, Fiorillo si supera deviando la sfera tuffandosi sulla sua destra. 

25' Ancora Laribi-Sansone al limite, l'ex doriano cerca l'inserimento in area di Acquafresca, ma Salamon chiude tutto uscendo palla al piede. 

23' Viene fuori la qualità del Bologna sulla trequarti offensiva: Laribi e Sansone scambiano velocemente e di prima, il primo si presenta al cross dalla sinistra, ma Fiorillo anticipa Acquafresca prima che chiuda in rete l'assist del compagno. 

21' Ancora un'imbeccata centrale di Brugman per Politano che trova spazio tra le linee di centrocampo e difesa felsinee, ma non riesce al momento di chiudere l'ultimo passaggio a servire Melchiorri. Pescara comunque più propositivo di un Bologna remissivo. 

19' Ancora Melchiorri sradica un pallone dai piedi di Maietta, ma prima di entrare in area cerca il passaggio per Pasquato che risulta troppo lungo per il compagno. 

17' MELCHIORRI! CHE OCCASIONE PER IL CENTRAVANTI PESCARESE! MEMUSHAJ TROVA IL BREAK CENTRALE, SERVE IL MOVIMENTO IN AREA DEL CENTRAVANTI CHE DA BUONA POSIZIONE, COL DESTRO, SPARA ALTO! 

16' Cross interessante dalla destra di Memushaj, Melchiorri si tuffa sulla sfera, non riuscendo a trovare l'impatto con la sfera. 

14' Pescara che ha alzato notevolmente il baricentro, con i due centrocampisti che in questa fase di gioco prevalgono sui mediani rossoblu. Sembra tuttavia lento e prevedibile il giro palla che vorrebbe portare all'uno contro uno di Caprari a destra e Politano sulla sinistra

12' Salamon prova a cambiare gioco per la sovrapposizione sulla sinistra di Rossi su Caprari, ma il lancio dell'ex Brescia è troppo lungo e Mbaye potrà ricominciare l'azione con una rimessa da fallo laterale. 

10' Bella iniziativa di Caprari sulla destra, va via a Mbaye in velocità, crossa al centro per l'accorrente Politano, con Morleo che esegue una diagonale perfetta e spazza. 

9' Ci prova Mbaye sulla destra, dopo un paio di finte crossa verso Acquafresca, ma Fiorillo esce in presa alta e sventa la minaccia. 

7' Buona azione sulla fascia destra del Pescara con Brugmann che aziona Politano che va via in un primo momento a Maietta, con il difensore che torna sull'attaccante e chiude in angolo. 

5' Bologna che in questi primi minuti si affida molto ai lanci lunghi per la testa di Acquafresca. Fa buona guardia, per il momento, la coppia Fornasier-Salamon

3' Molto aggressivo il Bologna in fase di non possesso, Pescara che però riesce a manovrare grazie ad un breve fraseggio a centrocampo. 

2' PARTE LARIBI! SFERA CHE SI STAMPA SULLA BARRIERA! 

Sponda di Acquafresca per l'accorrente brasiliano ex Napoli che s'incunea tra due avversari e subisce fallo. Punizione dal limite dell'area, a 22-23 metri dalla porta del Pescara. 

PARTITI! BOLOGNA SUBITO IN PROIEZIONE OFFENSIVA! MATUZALEM GUADAGNA DOPO 17 SECONDI UNA PUNIZIONE PERICOLOSA DAL LIMITE DELL'AREA DI RIGORE. 

20.35 CI SIAMO! Squadre che si scambiano la metà campo prima di dare il via al match. Iniziano gli ultimi 90 minuti della Serie B 2014/2015. Si parte! Bologna che darà il via al match!

La bellissima coreografia dello spocchio pescarese. 

20.30 Squadre che entrano sul terreno di gioco e si schierano davanti alla tribuna d'onore del Dall'Ara per i classici rituali prima dell'inizio del match. Ci siamo! Tutto pronto per la sfida. 

20.25 Un boato assordante accompagna la lettura della formazione del Bologna. I fischi, ovviamente, quella degli ospiti. 

20.20 Questo invece il resto dello stadio, come ci si attendeva, completamente vestito di rossoblù. 

20.15 Tutto pronto anche tra i tifosi del Pescara, che sono arrivati al Dall'Ara per accompagnare la squadra verso l'ultima impresa stagionale. 

20.10 Pescara tutto all'attacco invece, con Massimo Oddo che cambia rispetto alla gara d'andata, puntando su una squadra a forte trazione anteriore. Ecco l'undici. 

Pescara (4-2-3-1): Fiorillo; Zampano, Salamon, Fornasier, Rossi; Brugman, Torreira; Politano, Memushaj, Caprari; Melchiorri.

20.00 Questo il Bologna scelto da Delio Rossi, che non rinuncia a Morleo dopo l'ottima gara d'andata e manda in panchina Masina. Sorpresa Krsticic al posto di Buchel a centrocampo. 

Bologna (4-3-1-2): Da Costa; Mbaye, Oikonomou, Maietta, Morleo; Casarini, Matuzalem, Krsticic; Laribi; Acquafresca, Sansone All. Delio Rossi

19.50 Tutto pronto al Dall'Ara per l'inizio del match! Squadre che a breve scenderanno in campo per il riscaldamento. 

19.45  I precedenti della sfida sono tre in questa stagione. Due i pareggi, entrambe per 0-0, con l'unico successo, esterno, dei felsinei all'Adriatico nella gara di settembre. I gol di Buchel, Acquafresca e Casarini decisero la sfida nel primo tempo, mentre nella ripresa, Salamon e Maniero illusero la squadra di Baroni che non riuscì a coronare la rimonta. 

19.35 In attesa delle formazioni ufficiali, vi proponiamo il video degli highlights della gara dell'Adriatico. 

19.30 Buonasera amici lettori di Vavel Italia e benvenuti alla diretta testuale dell'epilogo del campionato di Calcio di Serie B. Una stagione infinita, che si chiude al Renato Dall'Ara di Bologna dove i padroni di casa del Bologna affronteranno dopo lo 0-0 dell'Adriatico, il Pescara di Massimo Oddo. Andrea Bugno e la redazione di Vavel Italia vi danno il cordiale benvenuto e vi augurano una piacevole serata in nostra compagnia. 

Ultimi novanta minuti di una stagione infinita, che chiude i battenti dopo 42 gare di stagione regolare e, 4 di playoff (per quanto riguarda il Pescara), 3 per il Bologna. L'ultima fatica che significherà, per una tra Bologna e Pescara, la conquista del traguardo più ambito: la promozione in Serie A. Dopo il pareggio a reti bianche di venerdì scorso, rossoblù e biancoazzurri si giocano l'obiettivo finale in una gara che si preannuncia scoppiettante e ricca di colpi di scena.

Non è da sottovalutare l'aspetto psicologico della gara, tenendo conto, come suddetto, dello 0-0 dell'Adriatico. I felsinei avranno dunque a disposizione due risultati su tre (ricordiamo per dovere di cronaca che, in caso di pareggio, non ci saranno supplementari e passeranno i rossoblù). Tuttavia, nonostante l'abbondante esperienza presente in rosa nella squadra di Rossi, non dovranno commettere l'errore di gestire il match e attendere l'avversario come fatto già contro gli abbruzzesi dal Perugia. Il Pescara dal suo canto, può solo vincere, ma non ha molto da perdere ed in questa situazione psicologica ha già dimostrto, nel corso di questi playoff, di poter far saltare il banco su qualsiasi campo. 

BOLOGNA, PERCHE' SI - La squadra di Delio Rossi era la prima accreditata per la promozione diretta e, nonostante alcuni passi falsi della gestione Lopez, dall'arrivo dell'ex Lazio, Fiorentina e Samp, sembra aver trovato tranquillità e fluidità di gioco e risultati. 

BOLOGNA, PERCHE' NO - L'essere favoriti, con la conseguente pressione che ne scaturisce, si sa, è un'arma a doppio taglio. Già contro l'Avellino i rossoblu hanno leggermente calato il livello della loro concentrazione e hanno rischiato anche contro gli irpini di lasciarci le penne. 

PESCARA, PERCHE' SI - L'essere sfavoriti ha condizionato, in positivo, il cammino dei pescaresi nel corso di questi playoff. Prima a Perugia, poi contro il Vicenza, la squadra di Oddo ha dominato e dimostrato che la qualità della rosa poteva ambire ad un campionato ben migliore. 

PESCARA, PERCHE' NO - L'assenza di Bjarnason è un colpo durissimo per la squadra dell'ex terzino di Lazio e Milan e campione del Mondo. L'islandese oltre ad essere un uomo di esperienza e tranquillità in campo, grazie ai suoi gol, due, nei playoff, ha permesso alla squadra biancoazzurra di essere qui a giocarsi la promozione. Assenza decisiva?

BOLOGNA - Nonostante le precarie condizioni fisiche, Rossi non rinuncerà a Maietta, Casarini, Krsticic e Matuzalem, mentre dovrà rinunciare a Gastaldello e Zuculini. I favoriti per una maglia da titolare, salvo defezioni dell'ultimo minuto, sono Da Costa tra i pali, Ceccarelli, Oikonomou, Maietta e Masina in difesa (favorito su Morleo per un posto da titolare), i tre titolari a centrocampo saranno Casarini, Matuzalem e Buchel, che hanno giocato anche all'andata, mentre in avanti dovrebbe recuperare Acquafresca, che giocherà in coppia con Sansone. Dietro le punte il ballottaggio è tra Laribi, favorito, e Krsticic. 

PESCARA - Massimo Oddo dovrà riununcuare al trascinatore della sua squadra, l'islandese Bjarnason, che è stato convocato dalla sua Nazionale. Una convocazione beffarda quanto sanguinosissima, che toglierà al centrocampista la partita più importante dell'anno. Più magnanimo, invece, l'allenatore dell'Albania, De Biasi, che ha regalato un permesso a Memushaj, che invece potrà scendere in campo. Solito tridente d'attacco con Politano, Melchiorri e Pasquato, anche in difesa tutto confermato con Zampano, Salamon, Fornasier e Rossi davanti a Fiorillo. Torreira dovrebbe prendere il posto dell'islandese. 

Bologna (4-3-1-2): Da Costa; Mbaye, Oikonomou, Maietta, Masina; Casarini, Matuzalem, Buchel; Laribi; Sansone, Acquafresca.

Pescara (4-3-3): Fiorillo; Zampano, Salamon, Fornasier, Pucino/Rossi; Torreira , Memushaj, Brugman; Politano, Melchiorri, Caprari.

Delio Rossi: "Siamo messi bene, manca un allenamento. Sono tutti in corsa per recuperare e, come sempre, i dubbi sono tre o quattro. Ci sta non essere al massimo nel finale del campionato, fa parte del gioco e non ci lamentiamo. Abbiamo l'ultimo step, l'epilogo finale e sicuramente ce lo giocheremo al meglio, indipendentemente da chi scenderà in campo sarà una partita difficile. Dovremo essere bravi a fare un match coraggioso senza il braccino corto. Quella di domani è la nostra Olimpiade, non c'è mezza misura; o vinci o sei un coglione. Sarebbe la cosa più deleteria pensare al pareggio. Abbiamo sempre cercato di fare la partita ma ci sono anche gli avversari, siamo stati logici in tutto ciò che abbiamo fatto e cerchermo di giocare come sappiamo. Come spirito e voglia di vincere ci siamo, come intensità e dal punto di vista tecnico si può fare meglio. Nel momento stesso in cui pensiamo di aver due risultati su tre sbagliamo, serve l'atteggiamento giusto proprio perché giochiamo davanti alla nostra gente". A tal proposito, è ancora fresca la splendida manifestazione d'affetto del tifo nei confronti della squadra. Un aspetto che per Rossi può fare la differenza: "Penso che la differenza non la faranno le parole ma i comportamenti, sicuramente l'ambiente che dà una mano aiuta tanto e mi ha fatto piacere l'attaccamento visto ieri durante l'allenamento. Poi per il resto io i giocatori li mando solo in campo, non ho fatto nulla. Bravi loro ad arrivare fino a questo punto". Se la squadra si è qualificata ai playoff ed è stata impostata su un certo modulo tattico è anche grazie all'allenatore precedente, un lavoro che Delio Rossi dimostra di aver apprezzato: "Sarei contento che i ragazzi riuscissero a centrare l'obiettivo anche per Lopez, so cosa significa essere esonerati e anche lui sarebbe orgoglioso per questa promozione".

Massimo Oddo:  "Sono sereno e ho dormito bene, siamo consapevoli di dover fare la partita ma abbiamo dimostrato di saperlo fare. In casa meritavamo di stravincere e non abbiamo concretizzato, solo in un paio di circostanze è stato corso qualche rischio ma la nostra superiorità è stata dimostrata. Loro hanno due risultati su tre, ci aspetteranno per punirci in contropiede. Sarà importante tenere la palla lontano dall'area e concretizzare le palle gol. Se giocheremo così il Bologna non potrà fare nulla. Rossi è un grande tecnico e se ha scelto di aspettare significa che è l'unica cosa che sa fare in questo momento il Bologna".

L'arbitro della sfida sarà il signor Michael Fabbri di Ravenna, coadiuvato dagli assistenti Lo Cicero e Alassio, dal quarto uomo Valeriani e dagli addizionali Pairetto e Di Paolo. In campionato, al Dall'Ara, finì 0-0.