Epifania da incorniciare per il Bologna, Donadoni: "La partita di ieri era alla nostra portata"

Il tecnico rossoblu si gode il successo contro i rossoneri: "‘Futuro in rossonero? Per ora penso al Bologna"

Epifania da incorniciare per il Bologna, Donadoni: "La partita di ieri era alla nostra portata"
Epifania da incorniciare per il Bologna, Donadoni: "La partita di ieri era alla nostra portata"

Ieri pomeriggio, il Bologna ha espugnato a sorpresa San Siro grazie alla rete di Giaccherini nel finale. Da quando sulla panchina dei rossoblu si è seduto Roberto Donadoni, la formazione felsinea ha incominciato a volare ed ad ottenere risultati importanti anche contro grandi squadre. 

Ieri è arrivata la vittoria del Bologna sui rossoneri, sei anni dopo l'ultima volta a San Siro (gol di Valiani). L'affermazione ha fatto felice Roberto Donadoni, il quale è intervenuto quest'oggi alla trasmissione 'Tutti convocati': "Per quanto riguarda il mio futuro solo Dio lo conosce, io adesso penso solo a far bene a Bologna. Il valore aggiunto di ogni squadra e’ l’aspetto psicologico. La partita di ieri era alla nostra portata, noi dobbiamo pensare sempre a noi stessi, come abbiamo fatto al Meazza contro il Milan. Siamo una realta’ importante, abbiamo pero’ bisogno di essere sempre al top".

Il tecnico rossoblu ha voluto parlare anche di Emanuele Giaccherini, autore del gol vittoria: "Ha tutto per essere convocato in Nazionale, lui fa parte della cerchia dei giocatori con piu’ qualita’”. Un bel successo quello di ieri, ma Donadoni non si esalta piu’ di tanto". Un'ultima battuta sull'accoglienza a San Siro, un lungo applauso ha accolto l'entrata in campo di Roberto Donadoni: "Ha un grande significato l’applauso di San Siro, mi riempie di orgoglio e felice di essere stato un tifoso rossonero".